Speciale E3 2010 - La conferenza Sony

La fiera del movimento, ma non solo...

di Davide Ottagono
Come già capita da molti anni, ci pensa Sony a chiudere il magico trio delle conferenze E3. La differenza, però, è che si arriva subito al sodo. Dopo la solita carrellata di marchi Playstation, l'immancabile Jack Tretton sale sul palco intanto a presentare le novità della propria casa davanti al mondo intero, già carico dopo gli show di Microsoft e Nintendo. Riuscire a tenere alta l'attenzione, soprattutto quando i concorrenti - chi più, chi meno - sono riusciti ad alzare le aspettative alle stelle, non è mai cosa facile.

“Sony va oltre il semplice videogioco”, esordisce il Presidente. Si è tanto parlato di 3D negli ultimi tempi, e sicuramente continueremo a farlo per gli anni a venire, ma Sony vuole ribadire il concetto. Così come PS3 si sta dimostrando un efficace mezzo per la diffusione del formato Blu-Ray, la casa nipponica punta sulla sua console per aiutare la nuova tecnologia a tre dimensione che tanto sta facendo parlare di sé. Come dimostrarlo se non sfoderare il cavallo di battaglia principale nei primissimi minuti? I partecipanti vengono così invitati ad indossare gli appositi occhialini, e via direttamente col botto.

Killzone 3, nonostante sia stato mostrato a porte chiuse qualche settimana fa, prende per la prima volta forma sotto gli occhi del grande pubblico. Sev e Rico, soli in un complesso Helghast perduto tra i mari ghiacciati del pianeta nemico, si fanno strada tra numerose guardie armate fino al collo. Steve ter Heide, Guerrilla, sale sul palco, impugna il joypad e si lancia all'attacco. Entrano subito in scena temibili Helghast muniti di jetpack, tanto agili quanto mortali. È questione di poco prima che i nostri entrino in possesso dell'infernale aggeggio, così da aprire alla saga nuovi orizzonti mai visti prima: quelli del platforming. Planando da burrone a burrone, Sev raggiunge finalmente la meta. La seconda sezione vede gli alleati a bordo di un Intruder (il famoso mezzo da sbarco ISA), con il protagonista appostato alla mitragliatrice fissa e intento ad abbattere l'intera struttura galleggiante con la spaventosa potenza di fuoco messa a disposizione. Anche qui parliamo di sezioni sui binari completamente nuove per la serie, con un epico finale che sfocia in un inseguimento aereo di una navetta nemica. A fine video, Guerrilla ufficializza un Febbraio 2011 per il gioco, oltre che il totale supporto a Move.

Tretton, tornato in scena, sottolinea come saranno in molti i nomi altisonanti a supportare il 3D, tra cui Gran Turismo 5, Crysis 2, Mortal Kombat, Tron ed NBA 2K11. Uno di questi sarà anche una vecchia gloria PS2, rimasterizzata appositamente per tornare su console attuale, con tanto di 3D. Parliamo del simpaticissimo Sly di Sucker Punch, non completamente sostituito da Cole nei pensieri degli sviluppatori, tanto da meritarsi una collection dei tre titoli in arrivo su PS3 (come accaduto già per God of War).

Dopo aver aperto e chiuso velocemente la parentesi PS2 che, nonostante gli innumerevoli anni sul groppone, è riuscita a piazzare 7 milioni di pezzi solo nel corso del 2009, Sony passa alla vera novità su cui tutti sicuramente si stavano chiedendo di più: Move, la nuova periferica di movimento. Volenti o nolenti, sapevamo che Move avrebbe avuto la maggior parte dello spazio durante la conferenza, così come è stato per il Kinetc di Microsoft e, una volta fattacene una ragione, ci concentriamo incuriositi sul nuovo aggeggio. La struttura di fondo continua ad essere simile a quella del Mote di Nintendo Wii, con l'unica differenza che PS3, grazie alle prestazioni nettamente più performanti, promette di regalare agli utenti un realismo ben superiore a quello del diretto concorrente. Frasi come “Ogni mossa si ripete sullo schermo”, “Il realismo è la chiave” o “Se prima PS3 faceva tutto, ora fa di più”, si susseguono. Promessa una precisione di 1:1, con più di 40 software house a supportare la periferica.

Sorcery è il primo gioco first party presentato da Sony sul fronte Move. Impersoneremo un maghetto intento a sventare la solita minaccia maligna che incombe sul mondo intero. Come ci si poteva aspettare, con Move si emulerà il movimento del braccio del protagonista nel lancio di vari incantesimi per liberarsi dei nemici più disparati. I poteri presentati sono i soliti elementali di fuoco, di vento, di ghiaccio e così via. La vera freschezza sta nel poterli combinare assieme per creare incantesimi sempre più temibili. Un esempio? Tracciate davanti a voi un muro di fiamme, gettategli contro un uragano e avrete creato un “simpatico” vortice infernale con cui investire i mostriciattoli di turno. È atteso per la primavere del 2011.

Entra in campo Andrew Wilson di EA Sports, a mostrare come Move possa adattarsi anche agli sportivi come Tiger Wood. La parola d'ordine sarà “intuitività”. Chiunque può prendere la fittizia mazza da golf in mano, simulare uno swing e cercare di far avvicinare la pallina alla buca quanto più possibile. Chiunque tranne Wilson stesso, prima amichevolmente fischiato per aver mancato la pallina durante la dimostrazione stessa, solo per poi farla finire due volte di fila nella sabbia a bordo campo. Ovvi gli applausi (e i sospiri di sollievo) quando è riuscito ad imbucare la palla.

Il terzo gioco presentato in ordine cronologico è Heroes of the Move, quello che più di tutti ci ha lasciato in confusione. Non si è ben capito che genere sia (ma sentiamo odore di picchiaduro 3D), ma ci metterà a disposizione alcuni degli eroi Playstation e le loro rispettive spalle per battagliarsi a vicenda. Ratchet e Clank, ovviamente, più Jak e Daxter con Sly e Bentley. E' già la seconda volta che Sly appare nel giro di mezz'ora. Che Sucker Punch abbia davvero intenzione di riesumare la sua salma per regalarci un quarto episodio? Anche questo sarà completamente compatibile con Move, ma non si ha alcuna data.

Si è tanto parlato di Move, ma che fosse il divino Kevin Butler ad ufficializzarne date e prezzi, non l'aveva previsto nessuno. Tretton non può far altro che mettersi da parte quando la sua sagoma entra in scena, accompagnato dagli applausi del pubblico. Non è strano che non lo conosciate, visto che è una figura conosciuta esclusivamente per gli spot americani legati al marchio PS, ma fidatevi di noi quando vi diciamo che è un mito. Cosa che, tra l'altro, ha dimostrato anche sul palco. Cosa è essere videogiocatori? “Avere i soldi per comprare una mega-TV quando poi si vive in un appartamento con una sola stanza”, ha risposto lui. Niente è più vero, soprattutto quando la passione supera le esigenze vitali. Dopo un piacevole scambio di battute ed una frase finale ad effetto, con tanto di musica patriottica di sottofondo (“Il vero videogiocatore è colui che videogioca. E che i videogiochi regnino per sempre”), arriva il momento tanto atteso: prezzo e data per Move. Sarà disponibile dal principio in Europa, dal 15 Settembre, mentre seguiranno gli Stati Uniti il 19 Settembre, con il Giappone a data da destinarsi. Segnatevi bene i prezzi, invece, perché saranno disponibili varie versioni. 49.99$ se volete la semplice periferica, mentre 29.99$ aggiuntivi se si acquista anche il secondo controller. Circa 100$, invece, il pacco completo di telecamera PSEye e due controller. Infine, 399.99$ se, oltre al pacco completo, volete portarvi a casa anche un gioco e la console intera. È stato precisato come all'uscita Move supporterà vari giochi, tra i quali Socom 4, Time Crisis, NBA e Ruse, con Killzone e RE5 appositamente patchati per l'occasione.

È tempo di archiviare momentaneamente PS3 e di parlare della sorellina portatile, grande assente di questa conferenza. Assente fino ad ora, ovvio. Oltre 70 titoli sono previsti per questo Natale, tra i quali spicca Peace Walker (di cui avrete la recensione a breve), Invizimals, Tron, Kingdom Hearts, Ace Combat e God of War: Ghost of Sparta. Peccato che di quest'ultimo sia stato presentato solo un brevissimo trailer pre-renderizzato.

Le iscrizioni al PSN hanno appena raggiunto i 50 milioni, rendendo PS3 di fatto la console “più connessa” del mercato. Little Big Planet è stato forse il caposaldo della community Sony e il secondo capitolo, ora in via di dimostrazione, ha intenzione di battere il record. Come già vi dicemmo in passato, LBP2 non è più considerabile come semplice gioco, ma come una vera e propria piattaforma di editor. Non più semplice platform, può ora vantare di essere qualunque genere vi venga in mente, dall'FPS all'RTS, dal puzzle game al racing. Un qualcosa di enormemente assurdo, di assurdamente enorme, di mai visto prima nel panorama. Se il capostipite sembrava avere potenzialità infinite, ora si andrà verso l'infinito e oltre. A conti fatti, però, all'E3 sono state mostrate solo una parte delle nuove modalità, tra cui quelle da strategico in tempo reale.

Altra parte dell'attesa era riversata sul chiacchieratissimo PSN a pagamento, che non ha tardato ad arrivare. Chiamato Plus, permetterà agli utenti più “viziatelli” di migliorare il proprio servizio online, pagando una quota d'iscrizione mensile o annuale. In cosa consistano queste migliorie, ancora non ci è dato saperlo, ma Sony ha promesso “centinaia di dollari di guadagno sul download dei vari prodotti”. Il tutto verrà a costare 18$ per tre mesi, mentre 50$ dollari se si desidera fare l'iscrizione annua.

Da qui in poi, Sony lascia da parte le sue produzioni interne per mostrare al mondo come siano anche le terze parti a tenere a cuore la sua “causa”. EA sale per prima sul palco, promettendo agli utenti PS3 contenuti in esclusiva per alcuni dei suoi giochi in dirittura d'arrivo, Medal of Honor in primis. La versione PS3 infatti (mostrata per mezzo di uno spettacolare video multiplayer, tra l'altro) vanterà un'edizione limitata unica con all'interno una versione rimasterizzata di Medal of Honor: Frontline, più quelle che probabilmente sembrano essere nuove mappe multigiocatore. Il gioco, previsto per il 12 Ottobre 2010, aprirà le porte alla beta il 21 Giugno (a brevissimo, insomma). Andando in ordine, è Dead Space 2 il prossimo ad entrare in campo. Dopo una sequenza mozzafiato a gravità zero contro un mostro enorme, Steve Papoutsis del team di sviluppo conferma quelli che saranno i contenuti esclusivi PS3 anche per Dead Space 2: un'altra edizione limitata, questa volta contenente anche Extraction, spin-off della serie fino ad oggi esclusiva Wii, e ora riadattato a Move.

Il tempo stringe e la conferenza sta per volgere a termine. Il pubblico capisce che qualcosa sta cambiando quando una voce robotica annuncia una presenza mai vista su un palco Sony. Una figura enorme, che può essere riconducibile solo a quella di Gabe Newell (Valve), si avvicina minacciosa a Jack Tretton. Newell in una conferenza PS3? Avrà forse sbagliato porta? Dopo l'eterna lotta che ha condotto contro la console, tra l'altro? Ebbene sì, dopo il (disastroso, siamo sinceri) approdo dell'Orange Box su PS3, Valve ci riprova, questa volta confermando lo sviluppo di Portal 2 anche per la console Sony. La sorpresa più totale è nell'aria, non è una scena che si vede tutti i giorni. Dopo aver confermato che, almeno su console, PS3 avrà la versione migliore, il palco torna libero (in tutti i sensi).

Dopo un nuovo trailer di Final Fantasy XIV, è Ubisoft a confermare il pieno supporto a contenuti esclusivi su PS3 con Assassin's Creed: Brotherhood. Come già sicuramente saprete, il gioco vanterà per la prima volta nella serie anche una modalità multigiocatore. Bene, ora saprete anche che la beta multiplayer sarà esclusiva di Sony. Uno dopo l'altro, i titoloni si susseguono sul palco: è adesso l'ora di Gran Turismo 5. Dopo l'ennesimo (foto realistico) trailer, ecco arrivare anche l'attesissima data del racing game di Yamauchi: 2 Novembre 2010, almeno in America. Sperando che sia sul serio quella definitiva, incrociamo le dita che quella europea non gli si discosti troppo.

InFamous 2 è l'ultima cartuccia all'arco di Sony. Era prevedibile che il titolo Sucker Punch sarebbe stato presente alla conferenza, così come era altrettanto prevedibile che l'avrebbero tenuto per ultimo (assieme a Killzone 3, magari, ma qui ci eravamo sbagliati). Il trailer non mostra niente di diverso da quello che già vi citammo tempo fa: nuovo stile per Cole, nuova città, nuovi poteri (come quelli del ghiaccio), nuove armi e nuovo tutto. Sicuramente un titolo da tenere d'occhio, contando che ulteriori info arriveranno a breve. InFamous 2 è attualmente previsto per il 2011.

Finita qui? No. Tretton preannuncia che c'è ancora un'altra sorpresa, prima che vengano chiusi i battenti. E, stavolta lo ammettiamo, è stata la sorpresa che - nel 2010 - meno ci aspettavamo di vedere. Un Twisted Metal in esclusiva è ora realtà, nonostante Jaffe stesso l'avesse più volte smentito nel corso degli ultimi mesi. La saga storica è tornata, il caos si riversa nuovamente nelle strade, rimaniamo basiti di fronte alla strizzata d'occhio di Sony nei confronti dei nostalgici. Possibilità di combattere sui tetti delle case, sulle montagne russe, di giocare in competitiva o cooperativa fino a 16 giocatori, di guidare le motociclette ed altri veicoli fuori dal comune. Questo è Twisted Metal e, scherzi a parte, non possiamo non sottolineare quanto siamo stati felici nel rivederlo.

Cosa dire in definitiva della conferenza Sony? Non al pari di quella dell'anno precedente, ma sicuramente ha avuto i suoi bei momenti. Se Kevin Butler si è occupato dell'intrattenimento più spicciolo, ci hanno pensato i grandi nomi a tenerci incollati allo schermo. InFamous 2, Little Big Planet 2 e Killzone 3 hanno preso vita sotto i nostri occhi, mentre alcune chicche come Portal 2 e Twisted Metal ci hanno letteralmente fatto sognare (e va bene che siamo in periodo di mondiali, però...). I picchi di noia sono stati raggiunti con la prevedibile presentazione di Move con carrellata di giochi annessi ma, appunto, ce lo aspettavamo, visti soprattutto gli spostamenti della concorrenza. Uno show con abbastanza alti da farci sperare nel corrente anno e in quello prossimo, ma con alcuni bassi di cui, purtroppo, prima o poi bisognava occuparsi. In attesa di vedere qualcosa in-game nei giorni a venire, oltre che qualche informazione extra sul PSN Plus.