Recensione Uefa Champions League 1999

di Tiscali News
Non mi risulta nessun noto calciatore tra i nostri lettori, dunque è probabile che nessuno di voi avrà mai la speranza di poter sollevare personalmente l'ambitissima Coppa dei Campioni... e allora? Ci rassegniamo? Ma nemmeno per idea! Ci procuriamo Uefa Champions League e scendiamo in campo anche noi. Il nuovo gioco della Eidos si avvale della licenza ufficiale Uefa (e quindi ha tutti i giocatori con i nomi reali) ed è l'evoluzione di World League Soccer 99 , grafica molto simile, stessi sviluppatori (Silicon Dreams) ma molti più mesi di lavoro alle spalle. In effetti, WLS 99 era praticamente lo stesso gioco con la differenza che tutti i difetti che elencherò nel seguito erano enormemente più accentuati

La prima nota positiva viene dall'installazione: appena tre megabyte! Supporto nativo per 3Dfx, generico per D3D e, ovviamente, modalità software

Gioco a parte, tutto il resto è molto spartano: una volta esaurita la sigletta della Champions League ci troviamo ad avanzare attraverso un sistema di menù a dir poco essenziale; intendiamoci, c'è tutto il necessario ma niente più. Notiamo che è possibile allenarsi da soli prima di affrontare le squadre informatiche: sono presenti tutti i team che hanno partecipato a questa Champions League e tutte le vincitrici degli anni precedenti. E' possibile disputare il Campionato appena concluso od organizzarne un altro ex-novo utilizzando anche le grandi squadre del passato

Molto divertente l'opzione "Scenario" che permette di affrontare situazioni particolari del tipo "in 10 contro 11 segna due gol nell'ultimo quarto d'ora e ribalta il risultato della partita". Tra le cose negative mancano le statistiche dei giocatori (ossia niente classifica marcatori e soprattutto niente squalifiche: ogni espulsione ha effetto solo sulla gara in corso) e le classifiche sono fornite in maniera essenziale. Gli stessi filmati di contorno non sono poi un gran che: tutto ciò che non era "gioco in campo" è stato trascurato

Allora scendiamo, appunto, sul suddetto campo e vediamo

La prima perplessità la suscita l'hardware necessario a gestire questo gioco: con il mio P2-233 Mhz fornito di Voodoo 2 e 64 megabyte di Ram sono costretto ad abbassare il livello di dettaglio in campo per eliminare scatti e rallentamenti eccessivi (al massimo livello di dettaglio è ingiocabile sul mio PC)

Non solo: bisogna lasciare un ampio margine di fluidità perché durante la partita si ha un progressivo appesantimento del tutto! E' assolutamente inspiegabile ma è un dato di fatto: a fine partita il gioco scatta molto di più, all'inizio pensavo che volessero simulare così la stanchezza dei giocatori ma poi ho capito che avevo detto una sciocchezza... Dal punto di vista tattico possiamo fare quello che vogliamo: abbiamo a disposizione quasi tutte le formazioni immaginabili con in più la possibilità di spostare liberamente la posizione di ogni giocatore in campo, differenziata inoltre tra fase offensiva e difensiva. Se si tiene conto che c'è anche la possibilità di fissare le marcature per ogni giocatore si capisce che l'aspetto manageriale del gioco ha ricevuto molta attenzione. I controlli sono molto semplici: quelli dell'Electronics Arts dovrebbero venire a dare un occhiata agli amici della Eidos! Niente contorsioni assurde sul Gamepad, a cosa servono 10 finte diverse? Ne basta una; inoltre un clic per il passaggio filtrante, un doppio clic per fare un triangolo, due tasti in successione per l'uno-due con pallonetto. Comandi semplici, lineari e, a mio modo di vedere, più immediati di quelli di Fifa 99 . Manca la possibilità di evitare il contrasto con un saltino: lo fa il computer in automatico ma la cosa ci fa sentire un po' trascurati..

Vi accorgerete subito di una delle più grosse lacune di questo gioco: non è possibile indirizzare il tiro! Modificando le opzioni si può avere il "tiro automatico": noi premiamo il tasto ed il computer prova ad inquadrare l'angolo giusto trascurando spesso le nostre preferenze e tenendo invece in considerazione l'abilità del calciatore; in questo modo con Ronaldo ad ogni tiro faccio goal, con Ruzzoletto vedrò il portiere bloccare il pallone tre volte su quattro. Tramite il Pad possiamo modificare leggermente la traiettoria e controllare l'effetto da dare alla palla, ma niente più. Inutile dire che mi sono sentito un idiota quando ho tentato di tirare nell'angolo basso a destra e il mio giocatore ha segnato sparando in alto a sinistra! Ogni buon videocalciatore proverà a togliere questa opzione... e la reinserirà subito dopo! Il tiro manuale è completamente non indirizzabile: il vostro giocatore tirerà esclusivamente nella direzione in cui indirizzerete il pad, ovviamente gestito in maniera totalmente digitale. A conti fatti questo significa che voi vi troverete di fronte all'estremo difensore e potrete decidere solo se provare una botta centrale addosso al portiere o sparare in curva a destra o a sinistra della porta. In realtà questa opzione dovrebbe obbligare il giocatore a destreggiarsi con i tiri ad effetto (e chi ha giocato a Kick Off, Sensible Soccer o Goal sa cosa intendo: lì si poteva tirare solo in quel modo) ma qui è inutilizzabile

Con un po' d'amaro in bocca torniamo al tiro automatico ed iniziamo a giocare. "Caspita! Però è divertente!" Ed in effetti Uefa 99 è un gioco divertente: scatti e triangolazioni si succedono con facilità, si possono costruire belle azioni concluse con spettacolari conclusioni al volo. A questo proposito si deve dire che il tiro al volo è abbastanza difficile: non basta premere il tasto ed aspettare che il Pc faccia il resto (chi sta pensando a Fifa di voi?) ma bisogna proprio imparare a cogliere il tempo giusto, altrimenti ci capiterà di assistere a degli stupendi "lisci" in rovesciata. Purtroppo resta molto difficile segnare con cross al centro: il traversone è di solito molto impreciso e permette alla difesa di liberare; non sarebbe stato male automatizzare i traversoni come avviene, appunto, in Fifa. Se non ci fosse stato il tremendo handicap di non poter indirizzare il tiro ci sarebbe da gridare al miracolo. I ragazzi della Silicon Dreams hanno indubbiamente puntato sulla giocabilità... salvo poi dimenticarsene un pezzo per strada! Uefa è stato pensato per favorire le triangolazioni e gli scatti piuttosto che il gioco sulle fasce; per questo le Eidos si merita una tirata di orecchie: non permette al giocatore di sviluppare la tattica che più gli aggrada. Ma se è per questo non lo fa nemmeno Fifa 99 che obbliga il giocatore a dare sempre via la palla di prima. Ci sono in realtà altre cose decisamente da rivedere; ad esempio alcuni falli sono un po' troppo casuali: la stessa identica entrata può essere ignorata o punita con l'ammonizione, inoltre è più probabile fare fallo contrastando l'avversario che entrandogli sui piedi in scivolata (!)

Resta comunque il fatto che le entrate veramente dure vengono sempre correttamente rilevate dall'arbitro. Si potrebbe anche notare che c'è qualche palo di troppo, ma in un partita in cui si segnano otto o nove goal, due o tre "legni" possono anche starci. Da rimarcare infine che ogni tanto il computer "bara": per alcuni minuti inizia a trovarsi sulla traiettoria di ogni traversone, ogni palla vagante in area va sui suoi piedi, giocatori scarsi azzeccano giocate improbabili, l'arbitro fischia a senso unico, i vostri giocatori si avventano su una palla e si fermano in attesa dell'avversario... poi torna tutto normale. E' comunque un trucchetto che adottano tutti i giochi di calcio: costruire un Intelligenza Artificiale credibile è difficile, barare è molto più semplice. WLS 99 imbrogliava in maniera vergognosa, Uefa 99 è molto più discreto: lo fa ogni tanto senza esagerare. E allora? Un gioco divertente, indubbiamente divertente. Forse un po' troppo facile se affrontato con una squadra forte, ma nessuno ci obbliga a prendere il Manchester no? E allora buon divertimento.

Un buon gioco anche se, visti i tanti difetti, non si può assolutamente parlare di capolavoro imperdibile. A mio giudizio questo titolo supera Fifa99 per il divertimento offerto contro il PC, mentre il gioco dell'Electronics Arts, preferibile per le partite in multiplayer, richiede più tempo per essere padroneggiato a dovere e quindi è più longevo. Il campione della categoria resta, incontrastato, World Cup 98. Se volete un gioco di calcio diverso dai soliti Fifa potete andare tranquilli su questo... Se possedete già WLS 99 forse non ne vale la pena. In ogni caso da quando ho questo WLS non lo guardo più.<br />Peccato per le pesantissime (e inspiegabili) richieste hardware.