Recensione Pandemonium 2

di Tiscali News
A circa un anno di distanza dal primo Pandy ecco questa attesissima seconda parte... ma dove? Pandemonium 2 si presenta con tutte le caratteristiche del gioco da console convertito per PC: impostazione arcade ( e te credo è un platform) rapidita' di gioco, texture approssimative talvolta in bassa risoluzione, richieste hardware elevate

Pregi e difetti dunque, ma andiamo con ordine, si tratta come detto di un arcade di tipo tridimensionale a livello di grafica, ma con scorrimento orizzontale e quindi prettamente bidimensionale, avrete oggetti che vi oscurano la vista del personaggio e altri oggetti posti sullo sfondo, quasi tutti costituiti da poligoni texturizzati, ma in pratica inutili al termine del gioco

I personaggi sono, come nel primo capitolo, 2: Nikki, una giovane maga che sembra seguire la cura Lara Croft: tutta agilità e ... ehm e Fargus, un giullare-mago che affida la sue doti ad uno scettro magico

I due personaggi sono cmq ben assortiti e si completano a vicenda, in modo che ogni giocatore possa trovarsi a suo agio, se puntate su velocità e agilità puntate sicuramente su Nikki, che puo' vantarsi del fatto di poter spiccare un secondo salto quando si trova già in volo permettendo di salvarsi in molte situazioni, quando magari si è valutata male la lunghezza di un balzo

Se invece il vostro approccio riguardo ad un platform è piu' ragionato e lento Fargus fa per voi, con il suo scettro "radiocomandato" potrete fare fuori nemici a distanza, anche sotto o sopra di voi , e raccogliere monete altrimenti irraggiungibili. Essendo un platform, tutto si riduce al solito salta, spara (se puoi), schiva i nemici e raccogli tutti i tesori possibili, il tutto ad una certa velocità, talvolta addirittura troppo veloce, vi troverete a affrontare salti incredibili e discese vertiginose, sovente con poche di possibilità di reazione

Esiste gioco senza power up? certo che non e allora ecco gli immancabili palle di fuoco, nemici che si gonfiano come palloncini (e che se non pompate abbastanza si sgonfiano fino a tornare a dimensioni normali), fulmini e altri amenità varie

Alcuni livelli vi mettono alla guida di srani mezzi tra cui un robottone pilotato con i comandi sulla testa, ma la gran parte dei livelli è da affrontare a piedi

La longevità e garantita dalla presenza di 18 livelli abbastanza lunghi, che pero'se giocati a perdifiato non vi terranno occupati per piu' di una settimana, (io comunque ci ho messo di piu'), la difficoltà non è eccessiva, anche se alcuni punti sono veramente ostici, di solito non si tratta di difficoltà per capire cosa fare, ma nel farlo, vedi passaggi su bolle che scoppiano et similia, per il resto il gioco scorre velocemente e con un buonissimo ritmo. Leggermente ostici i boss finali presenti ogni 4 livelli, in special modo l'ultimo è particolarmente coriaceo, ma che voletela vita facile?

Un capitolo a parte meritano la grafica e la gestione delle viste: la grafica è fondamentalmente di buon livello in versione 3dfx ma ance la versione liscia se la cava bene, purtroppo alcune texture sono applicate male o in bassa risoluzione (dimenticanze della conversione?) e si mischiano oggetti poligonali a semplici bitmap , ma la cosa che talvolta innervosisce è il sistema di inquadratura delle telecamere mobili, capaci di inquadrature altamente suggestive, ma che talvolta ruotano proprio mentre state spiccando un salto al bordo di un baratro, facendovi sfuggire qualche imprecazione, imprecazioni che volano anche quando qualche oggetto "impalla" clamorosamente il personaggio in modo da impedirvi di valutare per bene la situazione.

7
Un platform che fa della agilità e velocità le sue armi, bellissime alcune ambientazioni, molto fuori di testa altre, in complesso una buona varietà di nemici, strategie e paesaggi. Sicuramente consigliato a tutti gli amanti dei platform tradizionali, non aspettatevi un Croc, ma sicuramente un buon gioco, specie se alcune imprecisioni grafiche non vi turbano piu' di tanto.