Recensione Motorhead

di Tiscali News
Motorhead vi proietta in un futuro non molto lontano all'interno di una specie di campionato dei "due mondi" di auto ad alta velocità; la Transatlantic Speed League si svolge su otto tracciati dislocati in Europa e negli Stati Uniti, per parteciparvi potrete scegliere fra 10 auto dalle con caratteristiche peculiari, ma alla prime gare, potrete scegliere solo fra tre modelli che potemmo cosi inquadrare: un'auto è molto veloce ma ha un accelerazione solo discreta ed una tenuta di strada sufficiente, un'altra ha un ottima tenuta di strada con velocità ed accelerazione medio-buone, una terza ha un ottima accelerazione ma velocità e tenuta solo discrete

Il campionato si suddivide in tre divisioni, passando da una all'altra aumentano di due i tracciati disponibili, diventando campioni avrete altri due tracciati segreti in cui dare sfoggio della vostra maestria al volante

L'impostazione del gioco è prettamente arcade, per fare un paragone con un gioco di moto, mi viene subito alla mente il giocabilissimo Motoracer; non dovrete quindi preoccuparvi di settaggi di cambi gomme ecc... dovrete solo buttarvi nella mischia e cercare di essere i più veloci. Le auto hanno la caratteristica di essere supercorazzate, quindi non temete i muretti o le sportellate degli avversari (attenzione però ai testacoda). Forse i puristi delle simulazioni penseranno al solito giochino arcade che ha poco da dire, ma vi invito a non tralasciarlo con superficialità, poiché questo Motorhead ha classe e stile da vendere

Come accennato, paragonandolo a Motoracer, questo game ha la caratteristica principe che tutti dovrebbero (magari!!!!!) avere, la GIOCABILITA' immediata e ad altissimi livelli!

La classe, però, non si ferma qui, Motorhead ha anche un grande atmosfera; il primo livello, (quello malinconico come dice Gizmo ;) ad esempio, si svolge sotto un cielo plumbeo, di una giovane mattina o di una tarda serata: il cielo è realizzato magnificamente e questo con gli stupendi effetti di luce (di cui parlerò più avanti) e i piccoli grandi tocchi di classe come i corvi svolazzanti e gracchianti e le astronavi che incrociano la vostra traiettoria appena sopra le vostre teste, contribuisce a creare sensazioni davvero magiche

Veniamo alla grafica. Pista, automobili, contorno scenografico (astronavi, uccelli, segnaletica stradale), tutto è realizzato in un ottimo 3D texture mapped che spicca per due aspetti, gli effetti di luce (come l'illuminazione stradale o i fari delle auto) e gli effetti "lens flare" calcolati in real-time che ne derivano, sono realizzati SUPRERBAMENTE, le luci ovviamente sono colorate e ciò contribuisce al realismo e a rendere ancora più carica quell'atmosfera di cui parlavo poc'anzi. Il secondo aspetto rilevante che ho apprezzato infinitamente è che per far gioire di tutte queste cose le vostre pupille, NON SERVE una scheda 3D! Le routine software 3D scritte dai Digital Illusions vi permettono di godere pienamente delle bellezze grafiche di questo gioco a dettaglio massimo, con tanto di illuminazione colorata, lens flare e fogging, su un (ormai) semplice Pentium 166MMX (o K6 166) con 32 Mb di ram. Le istruzioni MMX sono supportate, ben supportate da una non comune abilità e voglia di usarle bene, fino in fondo

Tornando ad aspetti meno tecnici, il gioco in single player oltre che come campionato può svolgersi nella classica modalità single race, tanto per fare un po' di esperienza e prendere dimestichezza con i comandi. Anche il multiplayer è implementato come si deve, si può giocare fino in 8 sia in rete locale (con protocollo IPX o TCP/IP) che via Internet (protocollo TCP/IP) e fin qui ormai tutto abbastanza nella norma. Il bello è che, anche con una sola confezione di Motorhead, potrete sperimentare da subito l'ebbrezza della sfida ad un amico: su uno dei due (o più) PC installerete il gioco completo con tutte le opzioni si single e multiplayer, questo PC fungerà da Server; sul secondo (o sugli altri) installerete un speciale versione (una specie di Client) che funziona solo per il multiplayer, ma che non richiede sia il CD durante il gioco

Testato da me con altri due amici i rete locale è diventato un "must" per queste serate!

Concludo accennando alla piena configurabilità del controllo (tastiera, mouse, joypad, volante ecc..), alla possibilità di registrare e rivedere la vostra gara, alla possibilità di divertirvi davvero un sacco ;) e molto molto altro. Non vi resta che leggere il commento e il commento hardware, questa volta abbastanza articolato, poi compratelo, non ve ne pentirete!

Un gioco fantastico questo Motorhead! Grande atmosfera, grande grafica, giocabilità alle stelle (e ve lo dice uno che non ama molto i giochi di corse).<br />Era da un po' che non mi divertivo tanto con un videogioco! Da premiare dunque con l'acquisto consigliatissimo, da premiare poi l'ottimo lavoro di programmazione dei Digital Illusion che si sono dati da fare come si deve anche per i giocatori senza 3dfx.<br />Un ulteriore plauso va alla scelta di dare la possibilità di sfidarsi in multiplayer (in rete locale o via Internet) comperando un solo CD. Va sottloineato però la parte single Player (che vuole il gioco completo di CD) è fatta benissimo e vale la pena di essere giocata fino in fondo.<br />Insomma, da non perdere!