Recensione Manx TT

di Tiscali News
Manx-TT, è la conversione dell'omonimo gioco da sala, che si presentava assai bene grazie ad un cabinato fornito di moto con sospensioni idrauliche che, dai tempi di Out-Run, ci sollazzano sbatacchiandoci in giro, mentre imprechiamo cercando di non spalmarci contro il primo muro a portata di mano...

La trasposizione per PC ci permette di gareggiare nel campionato superbike, sulle piste dell'isola di Man con le solite svariate modalità di gioco, che vanno dal calssico "Arcade" al nuovo "Superbike" passando per le gare a tempo et similia (alla fine la pappa è sempre la stessa)

Le piste disponibili ammontano allo strabiliante numero di DUE, si esatto potrete divertirvi gareggiando su ben DUE percorsi (di cui alcune parti sono persino in comune... sic!) ma sarei ingiusto se tacessi la fantastica possibilità di gareggiare sulle suddette piste in versione mirror e sarei ancora più ingiusto se non vi dicessi che nelle versioni speculari, lo sfondo cambia, passando da un tranquillo cielo azzurro ad un blumbeo manto di nubi

Prima di gareggiare potremo scegliere la nostra moto in base all'accelerazione, la velocità di punta e la manegevolezza e se riusciremo a vincere alcuni campionati avremo accesso alle classiche super-moto segrete con le quali irridere gli avversari che, fino a pochi giri prima, ci facevano mangiare il brecciolino dell'asfalto

Il motore grafico tridimensionale ha a suo favore una notevole profondità di visuale (niente nebbioline alla Turok) ed una fluidità notevole ma è castrato da alcune imprecisioni a livello di texture, che sono assai ripetitive e fanno apparire gli alberi troppo piatti (mitiche le persone a bordo pista: delle sagome tagliuzzate male e contornate di nero...); anche gli oggetti a bordo pista sono poco numerosi e ripetitivi, per esempio le case sono quasi sempre uguali ma con texture di colore diverso (ari-sic!)

Il sonoro, ci delizia con un rombo di motore abbastanza fiacco e con dei suoni da flipper ogni volta che subiamo un contatto con un avversario; il tutto condito, con le solite frasi di commento dell'esaltato di turno (devo ancora capire come mai il porco esclami un "passed the TITS point" quando superiamo il classico cartello del "time extended" che veda delizie a noi nascoste?)

Il motore fisico è decisamente arcade, nel senso che le moto compiono manovre assolutamente irrealistiche con derappate controllate, sterzate violentissime e anche se vi spalmerete a 250 Km/h contro una granitica parete dell'isola, il vostro centauro rimarrà con le chiappe incollate alla sua vettura

La difficoltà è settata in maniera curiosa: il computer riesce a superarvi quando andate a tutta birra, con la moto dotata della velocità di punta maggiore, in compenso potreste riuscire a sorpassare gli avversari anche se vi siete appena sverniciati le fiancate e state riniziando, fiaccamente, ad accelerare

Avere una strategia è assolutamente inutile, in quanto la tecnica del bravo moccioso di 8 anni, di "tenere-l'acceleratore-a-tavoletta sempre-e-comunque", è l'unica che paga; meglio schianatarsi pittosto che decellare pare sia la filosofia del gioco (mi scusino i lettori più giovani, anche io ho avuto 8 anni e tale tecnica rimane la mia preferita, insieme alla sacra scuola di "Un-solo-bottone" per i picchiaduro...)

Manx-TT supporta la maggioranza dei protocolli per il gioco multiplayer e se volete avere un commento finale, vi basta andare a leggerlo.

Manx-TT alla fin fine ha solo un grande difetto: è una conversione troppo fedele del gioco originale, ma non ha la moto che era l'unica cosa veramente godibile e divertente.<br />Quattro piste, delle quali due sono il mirror delle altre, rendono la longevità di Manx-TT praticamente nulla; l'unico ostacolo per finirlo in un pomeriggio è dato dalla calibrazione isterica della difficoltà.<br />Ci si può pure divertire a fare le piste un paio di volte, ma da qui a spendere dei soldi ce ne passa; peccato per il motore grafico che è abbastanza veloce, ma la dura e cruda realtà, è che un gioco come Manx-TT per essere appetibile avrebbe bisogno di almeno altre 6 piste.<br />Se volete un gioco di moto Arcade prendetevi Motoracer che rimane sicuramente il migliore ma sopratutto è molto più DIVERTENTE, io vi consiglio di aspettare Redline Racer, che per il momento promette bene...