Recensione Fifa 99

di Tiscali News
Sono passati cinque lunghi anni dall'esordio di Fifa International Soccer nel mondo dei videogiochi. Novembre '93: Fifa International Soccer per Megadrive. Novembre '98: Fifa '99 per PlayStation, PC e Nintendo 64 (in realtà quest'ultima versione raggiungerà gli scaffali dei negozi solo verso la primavera). In cinque anni il mercato dei videogiochi subisce cambiamenti e mutazioni degni del miglior chirurgo plastico, riuscendo a trasformarsi, evolvendosi o involvendosi, questo sta all'opinione di ognuno. Sta di fatto che forse neanche l'Electronic Arts sapeva quello che faceva quando rilasciò il primo Fifa. Ormai diventato il sinonimo di gioco di calcio per una marea di giocatori, Fifa scandisce, con una puntualità maniacale, il succedersi delle stagioni della Electronic Arts, tenendo testa al filone sportivo della casa americana, che ormai può dire di aver colonizzato quasi tutti gli sport di squadra praticati su grande scala (calcio, basket, baseball, golf, football, hockey, ora anche box... stranamente nessun gioco di tennis). Ma andiamo con ordine, partendo dalla confezione, su cui campeggia questa volta il faccione urlante di..

VIERI!!! BOBO VIERI!

Il piccolo grande eroe dei mondiali italiani di Francia è il testimonial di questa nuova versione di Fifa, dopo che lo era stato lo scorso anno il capitano azzurro Paolo Maldini

Come al solito prima di poter passare al gioco vero e proprio bisogna sciropparsi qualche etto di filmati made in EA, introduzioni che hanno reso celebre la casa di San Mateo e che funzionano molto, molto meglio del miele con le api. Questa volta si può assistere a ben due filmati, il primo consiste in una specie di lungo messaggio promozionale della EA Sports, inerente a tutti i giochi di sport pubblicati dalla stessa etichetta, dopodiché si passa al filmato vero e proprio. Qualche momento di calma e poi impazza Rockafeller Skank, nuova colonna sonora di Fifa '99. Il gioiellino di Fatboy Slim si accompagna alla perfezione con l'incalzare delle immagini di Fifa '99: azioni riprese dal videogioco (probabilmente in versione 3DFX per PC) e filmati iper-ritoccati per creare effetti speciali che lascino a bocca aperta il giocatore... e come al solito il lavoro di cut&paste delle immagini è svolto con una perizia degna di nota, con un taglio televisivo decisamente ben riuscito

FIFA '99

La grande accusa che l'Electronic Arts ha sempre subito è stata quella di imporre al mercato versioni dei propri giochi che non sempre risultavano giustificate, dato lo scarso numero di innovazioni e migliorie apportate. E' il caso del comunque ottimo Fifa '95 o del comunque orrido Fifa '97. Possiamo dire che Fifa '99 si pone allo stesso livello di Fifa '95: segue quindi un gioco che ha riscosso un successo planetario (probabilmente Fifa '98 è il capitolo che ha ottenuto il maggior numero di consensi tra quelli sviluppati) e ne ripropone le caratteristiche principali, cercando di tappare qualche buco, ma risulta comunque sprovvisto di quegli elementi che ogni acquirente vorrebbe vedere dopo aver speso, per l'ennesimo anno, le canoniche 100 mila lire o poco meno. Nuovo stile delle schermate di configurazione, come sempre (anche questa volta carine, anche se la versione '98 per PC rimane forse il meglio, o World Cup per N64, ora decidiamo con un sondaggione ^__^), poi nuova veste grafica, qualche mossa in più, aspetto tattico-strategico leggermente ampliato rispetto a World Cup e nulla più. Per quel che riguarda l'aspetto grafico bisogna sottolineare un miglioramento delle animazioni di gran parte dei giocatori, con una fluidità "potenzialmente" sbalorditiva. Potenzialmente, già... sembra quasi che Fifa '99 (anche al livello di velocità più basso tra i quattro esistenti) sia comunque troppo veloce. Spieghiamo meglio: normalmente le animazioni sembrano buone, ma nulla per cui morire... ora, provate a prendere una normale azione e riguardarla allo slow-motion, vi accorgerete di una fluidità di movimenti maniacale, nessuno stacco tra un'animazione e l'altra, tempismo degno di un cronometro svizzero e precisione e pulizia nello stacco della palla dei piedi. Ecco, ora, rendere il gioco un pelo più lento? Tanto che la velocità a cui si muove è comunque un pelo troppo elevata e ci si impiega qualche partita per entrare nei meccanismi e prendere i tempi giusti. Allo stesso tempo si nota qualche miglioramento nelle fisionomie dei calciatori (ora differenziati anche per altezza) e una maggior cura nella riproduzione dei tratti somatici di ogni atleta, anche se quei baffoni a Robertino Baggio proprio potevano evitarli... In Fifa '99 si trovano poi una ventina di stadi, compresi tutti i maggiori impianti europei e un nuovo stadio per l'Italia, il Delle Alpi di Torino, che, per l'occasione, si vede aggiunto un anello ai due che ha in realtà, ma vabbé... In fondo, poi, non è che mentre si giochi si riescano a notare gli stadi, anzi, le visuali sono pensate in modo tale che praticamente non si noti mai nulla (o quasi) della struttura che ci circonda

Già che siamo partiti con i dati freddi et numericissimi, continuiamo: oltre 250 squadre di club di 12 nazioni (Brasile, Spagna, Inghilterra, Germania, Italia, Francia, Scozia, Paesi Bassi, Svezia, Belgio, USA e Portogallo), 3 coppe (campioni, delle coppe e... E.F.A. ehr...), 12 campionati, dreamleague europea (una manifestazione che raccoglie una ventina delle più importanti squadre europee e le mette a confronto in un campionato tutto loro), 50 squadre nazionali, modalità allenamento, coppe e campionati personalizzati. Puff, abbiamo detto tutto? Si..

NUOVI ACQUISTI

Tra le novità più importanti e che, alla lunga, risultano quelle fondamentali, ci sono sicuramente le coppe europee (finalmenteee!!!) e la possibilità di crearsi una propria coppa o campionato personalizzati, decisamente interessante. Oltre a questo la possibilità di scambiare giocatori in tempo reale, in una sorta di calcio-mercato, opzione comunque disponibile anche nella vecchia edizione. Sul lato più "giocoso" le novità riguardano un controllo di palla leggermente più pulito e una precisione maggiore nella risposta ai comandi. Purtroppo, e penso sarà una caratteristica che Fifa non perderà mai, si notano ancora slittamenti leggeri e una certa inclinazione del computer a farsi indipendente dal giocatore, indirizzando un po' troppo i vari passaggi. E' anche vero che ora i passaggi alti risultano molto molto più utili che in passato, fin troppo facili da eseguire forse, ma decisamente spettacolari e funzionali. Ad ogni modo, rimane quella sensazione di non avere proprio tutto sottomano, come succede, invece, in ISS Pro '98, per dirne uno

Per quel che riguarda la sezione "teatrini e tatrucci" troviamo un sacco di nuove espressioni dei giocatori, che si arrabbiano e vengono inquadrati quando sprecano un'occasione, oppure il portiere che se la prende con la propria difesa dopo aver sventato una grande occasione degli avversari, o ancora un giocatore che, dopo essere stato atterrato fallosamente, chiede l'ammonizione dell'avversario... Rimangono un po' deludenti le scene di esultanza dopo ogni gol. Oddio, sarebbero anche belline, ma, come in ogni Fifa, manca la sensazione del gol, dello stadio che esplode... perché il pubblico non esulta come dovrebbe, perché i cronisti sono delle amebe, perché le scene di esultanza sono troppo staccate dalla partita vera e propria... mha, e dire che dovrebbero essere un momento fondamentale del gioco

ACQUISTI DOLENTI ET PATENTI

Sembra peggiorata un pelino la AI dei portieri. Sebbene sulo retro della confezione faccia bella mostra l'altisonante "nuovi portieri semi-automatici", in realtà passerete le prime partite a capire chi può essere stato quell'imbecille che ha settato dei portieri talmente vitelli da prendere 12 gol su 13 tiri degli avversari (esperienza personale, la mia Psx non è stata lanciata da parte a parte della stanza solo perché siamo verso Natale...). Con l'andare del tempo, però, non si sa bene come, le cose migliorano sensibilmente. Purtroppo i portieri rimangono la "sezione" peggiore di Fifa. In pratica arrivato davanti al portiere sarà quasi impossibile sbagliare, basta schiacciare il tasto del tiro e si piazza una minella sapida sotto al sette, o, nei peggiori dei casi, si spara una bomnba che piega le mani al portiere. Ora, se è vero che arrivati davanti al portiere spesso si fa gol anche in una partita vera e propria, è anche vero che i gol possono arrivare con dei tocchi di piatto assai più realistici (e dire che in Fifa '98 succedeva proprio così!) e che perlomeno i portieri si tuffano un bel po' di volte. In Fifa '99 sembra che ogni estremo difensore tenga a tal modo alla sua bella maglietta che cerchi di tuffarsi con la stessa frequenza con cui Maurizio Costanzo usa la materia grigia, ecco, fate vobis... Altro peccato peccatuccio è che quel cornutazzo dell'arbitro non fischia praticamente mai a nostro favore, bisogna anche dire che l'AI del direttore di gara è migliorata, ammonendo solo quando necessario ed espellendo quasi sempre a ragion veduta (inoltre, se si è ultimi uomini e si falcia senza pietà l'attaccante... bhe, è espulsione e non ce n'è per nessuno)

SINTESI COSTITUTIVA

Fifa '99 è come ce lo si aspettava, una versione ritoccata di Fifa '98, dato che quest'ultimo aveva riscosso un successo tale da non giustificare (per la EA ovviamente, non per i giocatori) un cambiamento netto, come era successo lo scorso anno. Bisogna anche dire che si è proseguiti sulla strada di World Cup, con un sistema di controllo migliore, più preciso, pulito e un'immediatezza maggiore, senza contare una sensazione di controllo ampiamente migliorata da un paio di versioni ad oggi, ma ISS Pro '98, in fin dei conti, è ancora un'altra cosa.

8
Come ampiamente detto nella recensione, Fifa '99 è un ottimo gioco, completo all'inverosimile, veloce, frenetico, divertente e adrenalinico. Ma rimane comunque troppo simile all'edizione scorsa e ancora un pelo troppo arcade rispetto a gioiellini come ISS Pro '98. Dalla EA ci aspettiamo un altro passo in avanti rappresentativo, come successe dalla versione '97 alla '98.