Recensione F1 2001

di Tiscali News
L'ultimo lavoro realizzato da Electronic Arts, basato sul mondo delle monoposto di Formula 1, fu quel Formula 1 Championship Season 2000 che tanto fece storcere il naso agli appassionati. Etichettato come poco più che un aggiornamento del prequel Formula 1 2000, non si seppe imporre nel cuore dei piloti virtuali a causa di una fisica delle monoposto non rigorosa e una realizzazione tecnica complessiva tutt'altro che di primo livello e per questo l'attenzione della comunità rimase concentrata sull'ottimo Grand Prix 3. A rovinare i piani di predominio di Hasbro ed Electronic Arts ci pensa nel 2001 Ubisoft con il suo Formula 1 Racing Championship, che stabilisce nuovi standard qualitativi anche se, purtroppo, trascura eccessivamente un aspetto fondamentale come quello dcll'Intelligenza Artificiale che gestisce i piloti avversari. Su questo scenario andrà a posizionarsi F1 2001

LA SOLITA MINESTRA?

Come da copione, una volta aperto il menu principale ci si ritrova con le stesse opzioni di sempre. Prima di gettarsi nella mischia è bene familiarizzare un po' con la vettura e per questo c'è la sezione scuola guida, sempre più completa. Prima di ogni prova, il nostro istruttore ci darà delle superare la prova. Noi potremmo assistere salendo sulla vettura, che per l'occasione ha 2 posti, uno per il l'istruttore e uno per l'apprendista. Le prove sono varie, e via via sempre più difficili, anche se, come è logico che sia, dopo un po' di pratica si riescono a superare agevolmente. Presa confidenza col mezzo, adesso potremo fiondarci nelle varie modalità di gioco. Sarà possibile effettuare una giornata di test in solitaria, oppure disputare una gara veloce impostande il circuito, il numero di vetture, il numero di giri e cosi via, oppure passare direttamente alla modalità campionato. Electronic Arts, da sempre attenta alla cosmesi dei loro giochi, dispone della ambita licenza FIA per la stagione 2001. Questo fa si che piloti, livree, sponsor e circuiti siano aggiornati alla stagione appena strascorsa

GOVERNARE LE MONOPOSTO

In base ai gusti del singolo giocatore sarà possibile settare gli aiuti per rendere più o meno agevole la guida della vettura. Per i principianti, attivando l'assistenza in frenata, sterzo e stabilità, sarà facilissimo guidare. Se invece a un arcade molto semplice si preferisce una simulazione più curata, disattivando gli aiuti, guidare diventa una operazione molto complicata. La macchina è nervosa e affrontare le curve al limite non è affatto uno scherzo. Almeno inizialmente i testacoda saranno all'ordine del giorno e occorrerà mettere mano sui completissimi settaggi per migliorare la stabilità. E' possibile regolare ogni singolo particolare della vettura, tramite i comodi ed intuitivi menu

C'è da dire, però, che la simulazione, pur essendo molto curata, appare meno rigorosa di quella presente in Grand Prix 3, ma nel complesso potrà soddisfare la maggior parte degli appassionati. Per quanto riguarda la riproduzione dell'intero gran premio, non c'è proprio di che lamentarsi dato che sono state implementate tutte le regole della stagione 2001 e la presenza delle condizioni meteo variabili regala quel pizzico di imprevedibilità e di strategia in più che senz'altro non guasta. Per facilitare la scelta della strategia ci verranno fornite le previsioni meteo per tutto il week end di gara. in caso di pioggia il comportamento della vettura diventa più ostico e la difficoltà di portare a termine un giro senza uscire di pista aumenta considerevolmente. Inoltre, utilizzando la visuale interna, la visibilità sarà diminuita dalle nubi di acqua sollevate dalle vetture che ci precedono. Per fortuna le uscite di pista non sono molto traumatiche, infatti nella maggior parte dei casi potremo rientrare agevolmente in pista senza grossi problemi. Sebbene ciò faciliti il guidatore, di contro questa possibilità non ha nulla a che vedere con una simulazione, tanto è vero che nella realtà le uscite di pista sono quasi sempre fatali. Questo fatto sta a sottolineare, ancora una volta, come F1 2001 sia una simulazione che guarda con piacere verso l'arcade, al fine di accontentare la più grossa fetta di mercato possibile

LUSTRIAMOCI GLI OCCHI

La riproduzione delle vetture è la più meticolosa e dettagliata che si sia mai vista. Oltre ad essere perfettamente sagomate, sono dotate di deliziosi effetti di riflessione che conferiscono maggiore realismo alla scena. Gli abitacoli sono anch'essi ottimamente rifiniti e addirittura saranno graficamente differenti da vettura a vettura. Le informazioni visualizzate sul volante sono chiare e di facile consultazione, e inoltre sarà possibile modificare la tattica di gara mentre si è alla guida. Potremo cambiare la quantità di carburante da imbarcare alla prossima sosta ai box, oppure scegliere il tipo di mescola per le gomme, il tutto in maniera interattiva. I circuiti sono riprodotti con dovizia di particolari e sono tra i più belli mai apparsi sui nostri PC. Una menzione particolare va a Montecarlo, una pista da sogno riprodotta in maniera impeccabile. Spettacolare anche la sosta ai box, riprodotta interamente in 3D con tutto il team al completo impegnato nelle operazioni di cambio gomme e rifornimento

Da tutto questo, ne deriva che F 1 2001 è graficamente una gioia per gli occhi, a patto che disponiate di un PC adeguato. Quello che ha lasciato particolarmente sorpresi è stato il sonoro. Mai priima d'ora il rombo delle monoposto era stato cosi fedele alla realtà e persino nel tunnel di Montecarlo il riverbero dovuto alle pareti è riprodotto perfettamente

Fa piacere notare che un aspetto normalmente considerato di secondaria importanza sia stato cosi attentamente curato da Electronic Arts. Guidare con questa qualità del sonoro aumenta notevolmente la sensazione di coinvolgimento

A questo contribuisce senz'altro una buona implementazione dell'Intelligenza Artificiale dei piloti gestiti dalla CPU. La sensazione di vivere davvero la gara, di far parte di una corsa viva, dove vince chi è bravo, ma anche fortunato, la può regalare solo una Intelligenza artificiale di ottimo livello. Nel recente passato abbiamo visto come titoli eccellenti peccassero proprio in quest'aspetto e a tal proposito come non citare Formula 1 Racing Championship. Una buona IA ha il potere di far divertire il giocatore oppure di frustrarlo all'inverosimile. Grand Prix 3 sotto questo aspetto è ancora maestro, ma anche F1 2001 sa il fatto suo. Certo, i piloti avversari in curva sono delle saette, non effettuano chissà quali mosse azzardate o evasive, ma per lo meno non ti buttano fuori pista ogni due minuti! Quindi in definitiva si può essere abbastanza soddisfatti

Resta il rammarico per un supporto dei volanti non proprio eccellente, ma a metterci una pezza sarà una imminente patch rilasciata da EA. Completano il quadro un totale supporto multiplayer sia in LAN che su Internet, tramite il quale potrete passare tante serate divertendovi coi vostri amici.

Formula 1 2001 è senza dubbio un titolo validissimo, ma come ogni produzione EA Sport i miglioramenti da un anno all'altro non sono poi cosi vistosi. E' migliorata la grafica, il sonoro è ottimo, il motore di gioco ottimizzato, ma c'è da chiedersi perchè un possessore di F1 Championship Season 2000 debba mettere in disparte il gioco per comprarne uno nuovo. Mentre per chi non ha un titolo di Formla 1 nella sua collezione, F1 2001 è certamente una scelta consigliata, anche se la concorrenza di Hasbro e Ubi Soft è molto agguerrita.