Recensione Echelon

di Tiscali News
Sgombriamo subito il campo da eventuali fraintendimenti, Echelon non è un simulatore di volo spaziale, bensì un simulatore di volo di caccia militari ambientato in un mondo futuribile: quindi niente Wing Commander e inseguimenti alla Guerre Stellari tra astronavi nel vuoto dello spazio infinito. Detto ciò non resta che accendere i motori e lanciarsi a tutta birra verso il nemico!

MALEDETTI VELIANS!

Tutto ha inizio nel 2117 quando una guerra civile causa il disfacimento dell'Impero Galattico (dove abbiamo già sentito questa storia?) e diverse popolazioni sono costrette a lasciare il proprio pianete natale. Segue quindi un periodo di pace e prosperità che porta alla formazione della Federazione Galattica. Siamo così nel 2320 (come passa il tempo) quando si ha il primo contatto con i Velians e comincia così la "velianizzazione" della Federazione che accoglie al suo interno i membri di questa incredibile razza aliena. I mondi dei terrestri e dei Velians comunicano tra di loro attraverso una sorta di tunnel spaziali: gli Zero-T. Nel 2351, in modo subdolo e imprevisto, i Velians prendono il pieno controllo di una stazione Zero-T: l'invasione è iniziata..

UN FUTURO POCO TECNOLOGICO

Come abbiamo detto Echelon è un simulatore di volo di tipo tradizionale. I combattimenti, infatti, avvengono sempre all'interno dell'atmosfera di un pianeta; si atterra e si decolla da un aeroporto e, durante le fasi di volo e di scontro con i caccia avversari, bisogna tener conto della morfologia del terreno onde evitare una fine tanto triste quanto prematura. Il tutto ovviamente è condito con il look "tipico" del ventiquattresimo secolo: ecco quindi costruzioni avveniristiche e futuribili, velivoli a metà strada tra un F-15 e gli X-Wing di Guerre Stellari, e... poco altro. Infatti, non sembra proprio che la tecnologia, nei prossimi trecento e passa anni, abbia fatto grandi passi in avanti: le armi a disposizione sono molto, molto simili a quelle attuali, spaziando da cannoncini a missili di vario tipo, senza null'altro di particolarmente sofisticato. Insomma il futuro sembra semplicemente una scusa per realizzare un simulatore di volo militare che si differenzi un po' da quanto già visto. Intendiamoci non che questo sia un male: infatti, è gradevole trovarsi immersi in questo scenario fantastico, pur utilizzando sistemi di volo e di combattimento consoni alla nostra attuale civiltà

TUTTI I CONTROLLI DEL PILOTA

Generalmente i giudizi sui simulatori di volo sono di tipo contrastante, c'è chi li ama alla follia per la loro incredibile capacità di simulare le vere difficoltà della guida aerea e chi li odia proprio per la loro eccessiva complessità. Echelon potrebbe forse accontentare entrambe le "fazioni", infatti ci è sembrato più facile da gestire rispetto a tanti altri giochi simili. Per esempio decollo ed atterraggio possono essere demandati totalmente al pilota automatico e già questo non è poco, inoltre i caccia sono generalmente molto ben maneggevoli e controllabili persino senza l'uso del joystick, anzi dobbiamo dire di esserci trovati perfettamente a nostro agio effettuando evoluzioni acrobatiche con mouse e tastiera. Il fatto di avere a che fare con caccia del futuro ha inoltre modificato la fisica dei veicoli che risultano stabili e praticamente impossibili da stallare. Questo non vuol dire che portare a termine le missioni sia cosa semplice, infatti per una guida "di fino" bisogna utilizzare proprio tutti i tasti della tastiera, inoltre, se è relativamente semplice colpire e distruggere bersagli a terra o velivoli lenti, ben altra impresa è cercare di abbattere un velocissimo caccia nemico. Sicuramente verrete messi duramente alla prova con conseguente divertimento assicurato. E se ciò non bastasse non bisogna dimenticare che, mentre si duella con l'avversario, bisogna comunque fare attenzione a non schiantarsi sui fianchi di una montagna o a colpire troppo violentemente il terreno

UNO SCENARIO SPETTACOLARE

Echelon ci ha piacevolmente colpito per l'ottimo aspetto grafico degli scenari: si tratta più di un feeling particolare che di effettiva qualità dei fondali. Sono realisticamente disegnati tutti gli aspetti atmosferici, nuvole di ogni tipo e colore (non sempre nei giochi capita di vedere intere formazioni nuvolose nere e cariche di pioggia), cieli stellati, contro sole accecanti, lune da mozzare il fiato e così via... Il terreno invece non presenta particolari grafici significativi: certo vi sono strutture e costruzioni, ponti e strade, ma non vi è nessun tipo di vegetazione e prevale la bassa definizione dei dettagli. La cosa comunque non infastidisce per nulla, anzi permette lo sfrecciare veloce dei caccia anche a bassa quota con il terreno che scorre sotto di essi in maniera spettacolare. I velivoli sono discretamente disegnati, anche se non particolarmente esaltanti, la strumentazione è localizzata in trasparenza sul bordo estremo dello schermo e, anche se ciò consente di apprezzare meglio gli elementi paesaggistici e scenografici, costringe il giocatore a tenerla sotto controllo con la vista periferica, cosa non sempre facile durante un concitato combattimento. Ricordiamo comunque che Echelon, pur non essendo mai un arcade, si avvicina, più di altri simulatori, a un gioco di questo tipo

Varie telecamere consentono di visualizzare l'azione da diversi punti di ripresa, ma quello all'interno dell'abitacolo rimane sempre il "ludicamente" più valido, non fosse altro per la presenza del mirino, indispensabile per poter cercare di centrare l'avversario. La telecamera esterna è invece più spettacolare in quanto consente di vedere i velivoli in tutto il loro splendore, ma abbattere un nemico in questa modalità rasenta quasi l'impossibile

CACCIA, MISSIONI E SUONI

Le forme e i tipi di velivoli a disposizione sono estremamente vari e diversi tra di loro, favoriti proprio dal fatto di avere come unico limite la fantasia. La maneggevolezza di guida non è uguale per tutti i modelli, con alcuni si può sfrecciare all'interno di canyon con relativa facilità, altri invece risultano poco sensibili ai comandi con un abbrivio decisamente troppo lungo. Non si tratta però di difetti, ma di scelte dei programmatori per rendere vario e divertente il pilotaggio di queste macchine volanti

E' possibile giocare due lunghi scenari e alcune missioni singole, come sempre solo alcune di queste sono disponibili sin dall'inizio, le altre saranno accessibili con il superamento di quelle precedenti e con il salire di grado del pilota. Quasi tutte sono impegnative e varie, con continue sorprese e modifiche in corso di volo degli obiettivo prefissati al decollo. Ogni tanto è possibile vedere dei filmati di interludio ottimamente realizzati, ma che hanno il difetto, oltre al fatto di essere rari, di non saper legare bene tra di loro i vari scenari che vengono quindi interpretati più come impegni singoli piuttosto che come capitoli di una storia articolata e complessa. Alcune missioni si svolgono di notte, con la possibilità di inserire una sorta di visione a infrarossi che permette la piena operatività

Se la grafica risulta convincente, delude invece la colonna sonora: i brani musicali di sottofondo sono praticamente inesistenti e anche gli effetti audio di esplosioni, lancio di missili e rombo di motori non impressionano per credibilità e realizzazione. Pur non portando sostanzialmente nulla di nuovo nel mondo videoludico, Echelon è un buon gioco, divertente soprattutto per chi non ha mai apprezzato ed amato troppo i simulatori di volo "classici". Gli altri invece potrebbero trovarvi una sensazione di già visto che non li entusiasmerà più di tanto. Se però siete dei patiti delle simulazioni di volo a qualunque costo, non potete esimervi dal provare a eliminare dalla faccia dell'universo gli odiosi e terrbili Velians.

Echelon è un simulatore di volo di buona qualità, in grado di divertire ed appassionare, pur non apportando nessuna sostanziale novità a questo genere, se nono forse la dislocazione temporale. Echelon è ambientato in un futuribile ventiquattresimo secolo dove gli umani (ovviamente immensamente buoni) sono costretti a fronteggiare la minacciosa invasione dei perfidi Velians (i cattivoni di turno). Pur mantenendo tutte le caratteristiche dei buoni simulatori di volo, Echelon si fa apprezzare per giocabilità e maneggevolezza dei velivoli, anche se abbattere i velocissimi caccia nemici non sarà impresa del tutto facile. Buona e soprattutto accattivante la grafica, mentre la sezione audio non è proprio al top.