Recensione Carmageddon Splat Pack

di Tiscali News
Carmageddon uscì sei mesi fa, ma aveva iniziato a far parlare di se già da qualche tempo: il plot del gioco era semplice e spiazzante: una gara automobilistica a checkpoint, si acquisiscono tempo e punti falciando gli ignari passanti, con tanto di urla e bulbi oculari che schizzano via, e distruggendo le auto avversarie, inoltre una volta rese queste ultime delle carcasse benzinolenti (?), si possono aggiungere alla nostra scuderia personale di bidoni su quattro ruote per poi utilizzarle nelle gare successive

Nel primo Carmageddon c'erano ben 36 circuiti su sei diversi scenari interamente percorribili, nonché la bellezza di 30 diverse auto delle quali solo 11 utilizzabili dal giocatore (ma esiste una patch per poter rubare anche le altre)

Carmageddon fece subito parlare di se': fino all'ultimo momento si temeva che non uscisse, visto che era diventato l'argomento più trendy per i salotti di molti bempensanti, e poi faceva molto tendenza difendere i poveri ragazzini, con tutta la forza che le chiacchiere consentivano, da quel disco argenteo di infernale provenienza, magari al grido di battaglia di "Spice Up Your Life!", per poi andare tutti a festeggiare alla castagnata in Val Pilzetta... (Elio docet)

Alla fine Carmageddon uscì, ma venne censurato in mezza Europa, l'Italia stava proprio in questa metà: gli sprite dei passanti dal sangue rosso vennero rimpiazzati da dei ridicoli zombie dalla materia ematica stranamente clorofillosa (manco fossero i Visitors) o da dei robot ancora più insignificanti; e in qualche stato non venne neppure distribuito nella edizione censurata

Naturalmente dopo pochissimo sulla rete era disponibile già una patch per rimettere le cose a posto, ma a questo punto il trend di quella crociata era già passato, così quelli che fino al giorno prima avevano difeso a lingua stirata la legittimità del rogo per Carmageddon, lasciarono, nella loro infinita bontà, perdere (e forse passarono al disquisire sulla qualità del taglio Amsterdam del diamante della vicina di divano)

Ma cosa aggiunge questo Splat Pack alla pecora nera dell'intrattenimento videoludico targata Carmageddon? Beh, a prima vista ben poco, ma si finisce per cambiare ben presto opinione..

Il sistema di gioco è lo stesso, si parte con un rank di 99 e per arrivare alla prima posizione si devono completare le varie gare in tre diversi modi: passando da tutti i checkpoint (noiosetto in verità), distruggendo tutte le altre auto (grandioso!) e facendo fuori tutta la popolazione di pedoni (teoricamente impossibile e praticamente un miracolo)

Ci sono innanzitutto 18 percorsi nuovi di pacca, ambientati in 4 scenari più esotici di quelli di Carmageddon, si passa dalle rovina Maya al castello medioevale, dai percorsi sul ghiaccio all'inferno e c'è anche una bella pista a otto di Psygnosisiana memoria (il sopravvalutatissimo Destruction Derby)disponibile in modalità network , tutti assai più caratterizzati rispetto agli spesso anonimi circuiti originali, e qui si vede che in effetti tutto è stato studiato in vista del supporto per le schede accellerate: le nuove auto, sono infinitamente più dettagliate di quelle del gioco precedente, infatti la differenza si vede facilmente quando abbiamo a che fare nella stessa gara con vecchi e nuovi avversari, i primi sono molto meno definiti dei secondi, meno poligoni e texture scarsamente particolareggiate; il tutto si traduce in una richiesta hardware leggermente più esosa di quella già notevole per far girare decentemente Carmageddon, specialmente abilitando la visione da dietro al cockpit

Le nuove auto sono a dir poco bellissime, ne cito solo alcune delle 19 new entry: la velocissima Annihilator II della vecchia conoscenza Vlad, poi un massiccio e imponente Tir chiamato Rig O'Mortis, la Blood Mobile che non è altro che un'ambulanza dalla situazione igienica non proprio esemplare, la Stodge Barger che non è altro che la parodia dell'auto di Interstate '76 (anche i piloti sembrano gemelli omozigoti...) e naturalmente le nuove versioni, con molta più tenuta di strada questa volta, delle mitiche Red Eagle di Max Damage e della Yellow Hawk di Die Anna, ovvero le vostre sobrie vetture iniziali

Naturalmente ci sono anche 11 vecchie conoscenze come l'elettrizzante Electric Blue di Stella Stunna col suo letale Ray Bastard di serie (un raggio che fulmina tutti i pedoni ai quali passiamo anche a diversi metri di distanza, ma forse toglie un po' di divertimento), o il tostissimo Suppressor della polizia; quindi in quanto a varietà non c'è di che lamentarsi (anche se mi manca un po' il micidiale Countslash di Kutter)

Ci sono anche dei nuovi pedoni, fra cui delle sbarbe che assomigliano di brutto alle cinque Spice Simil-Girls, e anche la patch per esorcizzare gli zombie e i robot delle versioni censurate e farli trasformare in veri pedoni in carne e pixel desiderosi di essere splattati

Sempre apprezzabilissima l'eccellente risposta fisica delle auto e il fatto di poter scorrazzare a destra e a manca per il percorso senza limitazioni; eccellente è la colonna sonora dei Fear Factory, ma anche gli effetti sonori non sono certo da meno

Peccato solo per la presenza dei soliti power up lungo il percorso, ma che rimangono comunque al Top per originalità (gravità di Giove, modalità flipper, effetto droga, grasso sulle gomme e altre amenità assortite), anche se, in verità, mi sarebbe piaciuto un invertitore dei comandi come c'era in World Rally Fever del Team 17; ma va beh, sarà per Carmaggeddon 2 (che si vocifera esca nel dicembre '98).

Grafica buona, e comunque di gran lunga migliore che nell'originale, sonoro azzeccato, giocabilità da urlo e una longevità inedita fanno di questo titolo davvero un must, e non solo per noi Tarantinomani.<br />Insomma, un data disk riuscitissimo, che aggiunge nuova linfa vitale al già longevo Carmageddon; chi ha comprato e apprezzato il gioco originale lo compri senza riserve, chi non ce l'ha invece se li compri entrambi o aspetti l'uscita di Carmageddon Deluxe, ma sembra che il titolo cambierà in Carmageddon Plus (che paaalleeee tutti questi Plus, Gold, Super, Deluxe, Special Edition, e poi non ditemi che sono io che vedo il trash ovunque!) in uscita a metà febbraio, e che raccoglirà in un unico CD sia Carmageddon che lo Splat Pack. Il consiglio comunque è semplice: accattatevi il gioco più bello del '97 e il suo degnissimo Splat Pack, e potrete sognare di essere nello Spice Word, pieno di pacioccose Mel C da splattare con dei testacoda da manuale.<br />P.S. Sembra che ci sia in vendita anche una fantomatica X-Mas Edition dello Splat Pack: per quanto ne so, le uniche differenze stanno nella presenza delli sprite di Santa Claus, nelle stesse auto addobbate a Natale, e inoltre dovrebbero esserci (ma non ne sono certo) anche una t-shirt e un tappetino per il mouse compresi nel prezzo...