Recensione Bad Boys II

di Loris Berryvox Berardi

Essendo il gioco la riproduzione virtuale dell'omonimo film è comprensibile che ci sia, da parte dei giocatori, una certa attesa nei confronti del titolo, ma spesso la domanda che tutti si pongono è quella riguardante l'effettiva qualità tecnica e non, che può avere un gioco dotato di una buonissima licenza. Si è soliti diffidare dalle produzioni ispirate ai successi cinematografici, poiché queste sembrano perlopiù un lavoro a sfondo strettamente commerciale più che di sviluppo vero e proprio. Cominciamo col dire che il gioco, tecnicamente parlando, non si presenta nel migliore dei modi, infatti la grafica di Bad Boys II, a primo impatto, non è riconducibile agli attuali sistemi a 128 bit, purtroppo già dal filmato iniziale si ha l'idea che questa sia alquanto obsoleta e sorpassata.

E' risaputo il fatto che spesso non è la grafica che determina la grandezza e la bellezza di un gioco, ma tenendo conto delle possibilità tecniche delle piattaforme attuali e specialmente dell'X-Box , ci si capacita subito di come questo parametro non sia al passo coi tempi e quindi lo sviluppo tecnico in questione sia abbastanza grossolano e poco meticoloso. Le texture delle quali la grafica si avvale sono molto scarne e impoverite nella loro realizzazione, si ha poi un frame rate che si aggira intorno a 30 fps e che tende addirittura a smorzarsi ogni tanto nelle situazioni più confuse e affollate. Insomma anche con tutta la buona volontà e il conseguente sentimento benefattore che questa porta, non è possibile reputare sufficiente questo parametro poiché vi sono sbavature e difetti molto evidenti che non possono essere tralasciati, ovviamente, e che quindi vanno a sentenziare(in modo negativo) il gioco stesso. In sostanza poi, Bad Boys II può essere considerato come uno sparatutto in terza persona e il giocatore prenderà i comandi dei due detectives Mike Lowrey e Marcus Burnett che nel film sono interpretati rispettivamente da Will Smith e Martin Lawrence.

La giocabilità del titolo è particolarmente macchinosa e tutto sommato scomoda in quasi ogni situazione, infatti il sistema di mira e di sparo è molto fastidioso e richiede una buona dose di apprendimento prima di essere digerito quel poco per riuscire a procedere all'interno dei vari livelli nei quali si struttura il gioco. E' presente comunque una piccola sessione di tutorial nella quale verranno spiegate al giocatore le tecniche basilari sia di mira che di sparo e su come effettuarle nascondendosi dietro a colonne e oggetti abbastanza corposi e che garantiscono una buona copertura dal fuoco nemico.

Parlando di nemici non si può non affrontare la questione dell'IA di quest'ultimi, davvero inesistente e per niente constatabile. Quasi sempre i nemici attaccheranno da tutte le parti possibili, ma basterà nascondersi dietro qualcosa che questi si arresteranno e rimarranno immobili fino a quando non saremo noi a sporgerci e a fare una prima mossa, e quando questo avverrà è facile intuire che non sarà troppo complicato fare fuori un avversario del genere. Mediocre è anche l'IA del compagno d'avventure(si prenderà il controllo sia di Markus che di Mike, ma senza la possibilità di scegliere), infatti spesso lo perderemo di vista e saremo costretti ad affrontare il livello completamente da soli e contando solo sulle nostre forze.

Purtroppo poi non c'è alcuna differenza tra i due personaggi, quindi la possibilità di controllarli entrambi, in modo automatico e non di nostra spontanea volontà, è del tutto inutile e senza troppo senso. La trama, infine, seguirà in modo parallelo le vicende del film e ne incrocerà situazioni, luoghi e personaggi ma non la storia "cinematografica". Il film uscito poco tempo fa nelle sale(ora disponibile anche in dvd)presentava un audio molto ben riuscito e che ha sempre contraddistinto pellicole di questo tipo, l'azione hollywoodiana stracolma di inseguimenti ed esplosioni di ogni genere era stata accompagnata decisamente nel migliore dei modi e ha regalato agli spettatori agli spettatori momenti di vero spettacolo, purtroppo però il gioco non riprende nemmeno questo pregio dell'omonimo film, infatti in Bad Boys II gli effetti sonori sono anch'essi nel complesso mediocri e non fanno gridare di certo al miracolo, insomma il comparto audio è quanto di più classico si possa trovare in un titolo d'azione, esplosioni e sparatorie hanno riproduzioni del tutto normali(niente di paragonabile con il film) e che per questo non colpiscono più di tanto durante lo svolgimento del gioco.

Le musichette presenti nei livelli sono del tutto anonime e senza particolari temi musicali degni di nota e alla lunga quindi risultano abbastanza superficiali. Una nota positiva potrebbero essere i dialoghi(purtroppo in inglese) tra Markus e Mike, pieni di oscenità di ogni tipo e di riferimenti puramente ironici e volgari. Peccato però che i sottotitoli siano in bianco e con un carattere decisamente piccolo e che la velocità di scorrimento sia un tantino elevata, quindi non stupitevi se perderete qualche battuta o discorso durante il gioco. Un altro punto abbastanza dolente di Bad Boys II riguarda purtoppo il tempo necessario richiesto per giungere alla fine, il gioco si articola in 15 missioni, le quali garantiranno all'incirca una decina di ore per essere portate a termine. Anche per quanto riguarda la longevità Bad Boys II non riesce a superare una certa soglia di discretezza e quasi insufficienza. Le missioni saranno più o meno differenziate, ma in linea di massima ci troveremo quasi sempre a far fuori tutti i malviventi, a ricercare e raccogliere oggetti e a salvare ostaggi. Purtroppo non è un titolo che invoglia molto il giocatore a procedere con la storia e rischia di essere abbandonato ancor prima della fine per via dei suoi numerosi difetti nello sviluppo tecnico complessivo.

5
Bad Boys II gode indubbiamente di un'ottima licenza, ma come al solito anche in questo caso si è di fronte a un titolo senza particolarità e nel complesso mediocre. Infatti sono presenti difetti troppo grossolani che sentenziano in modo negativo il gioco e che di conseguenza mi portano a sconsigliarlo alla maggior parte dei videogiocatori. Può essere raccomandato soltanto ai fan sfegatati del film i quali probabilmente si divertirebbero comunque e sorvolerebbero sulle numerose lacune e imperfezioni presenti.<br />