Ubisoft: recensioni next-gen e futuro prossimo

Tony Key motiva i voti ''tiepidi'' ed è ottimista per il futuro

di Tommaso Alisonno

Tony Key, senior vice president di vendite e marketing presso Ubisoft, ha commentato ai microfoni di GamesIndustry le recensioni e le valutazioni "tiepide" ricevute dai primi titoli usciti o in arrivo su console next-gen, definendo questa reazione come "naturale".


 


"In questo momento - afferma Key - tutti i publisher stanno spartendo le loro risorse di sviluppo. Per un gioco come Assassin's Creed IV: Black Flag, molte delle vendite saranno ancora sulle piattaforme di questa generazione. Non possiamo fare una versione per PS4 o Xbox One che sia così differente da non poterle commercializzare insieme."


 


"Quindi, per ora, sviluppatori e designer sono focalizzati sul realizzare un gioco che lavori molto bene su tutti i sistemi, ma mentre spostiamo risorse sulla next-gen, diventa sempre più difficile perché la potenza di queste macchine ci permette una creatività sempre maggiore."


 


Key è comunque estremamente ottimista sul futuro prossimo: "La nostra impressione è che la base installata di queste macchine prenderà corpo molto più velocemente della generazione precedente. Nel primo paio di anni, ci aspettiamo il doppio della base installata rispetto a PS3 e Xbox 360. La ragione è questa: l'ultimo ciclo è stato più lungo, quindi c'è un sacco di richiesta di miglioramento."