Tomb Raider verso i DRM

Anche Lara si difende dalla pirateria

di Fabio Fundoni

Karl Stewart dei Crystal Dynamics ha fatto sapere che l'edizione PC di Lara Croft e il Guardiano della Luce utilizzerà il DRM di Steam per proteggersi dalla pirateria.


 


Secondo le stime degli ultimi anni, il precedente capitolo di Tomb Raider era stato scaricato in copie pirata ben quattrocento mila volte solo nelle prime quarantotto ore dal rilascio sul mercato, motivo per cui si è reso necessario cercare una qualche soluzione. Il gioco sarà rilasciato anche per PlayStation 3 e Xbox 360 tramite PSN e Marketplace al prezzo di 15 euro e 1200 Microsoft point.