Per la legge polacca Sapkowski ha ragione

Le carte danno ragione allo scrittore

di Tiscali News

Ne sentiremo parlare spesso nei prossimi giorni, ma il match tra Andrzej Sapkowski e CD Projekt andrà avanti ancora per molto tempo. Abbiamo parlato ieri della richiesta dello scrittore, autore e inventore dell'universo di The Witcher, che ha richiesto agli sviluppatori di CD Projekt una "integrazione" delle sue royalties per circa 16 milioni di euro.

In soldoni: Sapkowski vende a CD Projekt i diritti a 10 e loro tirano fuori 100000. E' ovvio che tra le due cifre ci sia uno squilibrio pazzesco ed è difficile tracciare una linea tra la bravura degli sviluppatori e il talento dello scrittore.

A quanto pare Sapkowski si appella alla sezione 44 del contratto collettivo di lavoro polacco che recita, in sostanza, che se esiste una netta disparità tra quanto pattuito per i diritti di un'opera e quanto ricavato dalla sua commercializzazione, l'autore ha il diritto di chiedere un'adeguamento di quanto prodotto in origine.

Ma CD Projekt continua a dire di no. Prossimo passo: il tribunale...