Niente Linux su Ps3: Sony costretta a pagare

Il colosso giapponese perde la causa legale

di Tiscali News

Vi ricordate di quel "pasticciacciobbrutto" di Sony e Linux? No? Ve lo ricordiamo noi.

Ai tempi della versione "fat" di Ps3, Sony aveva promesso non solo la retrocompatibilità verso i titoli Ps2 ma anche la possibilità per chiunque volesse di installare una qualsiasi distribuzione Linux all'interno della console. Tante belle promesse "rimangiate" al primo upgrade del firmware. A questo punto, com'è ormai usanza americana, alcuni utenti hanno unito le proprie forze per intentare una causa nei confronti di Sony che, a quanto pare, è stata chiusa ieri con una vittoria "pro Linux".

In sostanza, chiunque dimostrerà di avere una Ps3 Fat e di essere stato impossibilitato ad usare una versione già installata di Linux all'interno della propria console sarà rimborsato di ben 55 dollari. Di per sè la cifra non sarebbe un problema, se non fosse che potrebbero essere milioni gli utenti danneggiati dalla condotta di Sony.