Medal of Honor prende tempo

Scarsi risultati, futuro incerto

di Fabio Fundoni

"È un mondo difficile", cantava (?) Tonino Carotone. Di questa amara verità se ne stanno accorgendo anche i brand più famosi. Poche ore fa parlavamo di Ubisoft che ha deciso di mettere in pausa Prince of Persia, ora il discorso analogo viene fatto da Electronic Arts riguardo a Medal of Honor, ma qui i motivi sono prettamente commerciali, legati al poco successo ricevuto dagli ultimi due capitoli della saga militare.


 


Sebbene Peter Moore sia convinto che Warfighter meritasse di più, la casa americana ha scelto di levare il marchio dalla produzione annuale di FPS, puntando su altro. Fa eco Frank Gibeau, che però ritiene che EA si debba prendere le proprie responsabilità per gli scarsi risultati.