L'Assassin's Creed del futuro, tra social e gameplay

Watch Dgos stabilirà i nuovi standard

di Tommaso Alisonno

Assassin's Creed IV: Black Flag è dunque arrivato anche su next-gen, essendo disponibile in USA per PS4, e Ubisoft comincia già a guardare al futuro, o per lo meno lo fa il lead game designer Jean-Sebastien Decant. Stando alle parole rilasciate da quest'ultimo ai microfoni di GameReactor, il futuro nel campo dell'Open World sarà stabilito dalle novità proposte da Watch Dogs - il titolo Ubisoft che è slittato da questo Novembre alla prossima Primavera - le quali guideranno anche il prossimo Assassin's Creed.


 


"Penso che stiamo andando verso un ambiente di gioco in cui l'open world sarà condiviso con altri giocatori - spiega Decant - Sempre di piàù in senso social, ma anche roba multiplayer. E dovremo considerare l'open world maggiormentecome una piattaforma che potremmo sostenere per anni. Watch Dogs sta per mostrarci il cammino per il futuro, ma dobbiamo creare un... dobbiamo rispettare i nostri brand. Quindi se devo intraprendere quella strada con Assassin's Creed, dobbiamo pesnare a come possa adattarsi ad Assassin's Creed."



Le modifiche interesseranno anche il lato gameplay, i cui pilastri sono identificati nllo stealth, nel combattimenti e nel parkour: "C'è questa idea di avere il parkour -puoi saltare in giro - e quindi la nozione di libertà che unisce tutto: queste sono le radici di Assassin's Creed. Cerceremo e lavoreremo e costruiremo intorno a queste. Non possiamo dirvi di essere contenti e che questo è come vorremmo che il gioco fosse e che faremo altri dieci giochi con lo stesso esatto gameplay. No, siamo scontenti. Vogliamo fare di più. Ci sono un sacco di cose che vogliamo rifinire sul lato del combattimento, sul parkour, sullo stealth. Naturalmente."