L'arrivo della versione PC di Quantum Break fa reagire gli utenti in modo inaspettato

Sam Lake è confuso a riguardo

di Simone Rampazzi

Rivelata come killer application per console Xbox One, Quantum Break avrebbe dovuto segnare uno dei motivi più importanti per invitare l'utenza ad acquistare la console di casa Microsoft.

Il recente annuncio del porting per PC ha lasciato gli appassionati molto confusi a riguardo, reazione che ha lasciato allo stesso modo perplesso lo stesso Sam Lake.

Sulle pagine di Eurogamer, quest'ultimo ha infatti dichiarato che comprende il senso di appartenenza ad una piattaforma piuttosto che un'altra, ma che allo stesso modo i creatori dei giochi desiderano che il maggior numero di persone possano trarre giovamento dalla stessa offerta videoludica.

Egli stesso infatti vede molto positivamente il passaggio di Quantum Break anche su PC, ricordando a tutti come la software house Remedy si sia già affacciata in passato grazie ad Alan Wake. La conclusione è ancora più ad effetto:
"Per concludere, la passione di chi ci segue è importante per noi. Io stesso sono felice di creare esperienze di gioco per intrattenerli. La piattaforma non è così importante… siamo uno studio indipendente! Abbiamo una grande partnership con Microsoft da molto tempo. Sono stati fantastici con noi.

La cosa importante alla fine sono solo i giochi”.
Cosa ne pensate? Intanto vi informiamo che l'uscita del titolo è prevista per il prossimo 5 Aprile.