Kojima ha cercato di avvisarci in Ground Zeroes?

Una sub-quest mette in guardia

di Tommaso Alisonno

La questione tra Konami e Hideo Kojima ci lascia perplessi da mesi: sebbene non sia stato diramato alcun annuncio ufficiale di separazione o divorzio tra la Software House e il celebre sviluppatore, il suo nome è stato completamente rimosso da Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, il team Kojima Production non esiste ufficialmente più e varie voci più o meno autorevoli hanno dichiarato il suo abbandono dalla società, con allontanamento al lancio del gioco.




Nel frattempo che si attendono novità in questo senso, un utente che ha girato Metal Gear Solid: Ground Zeroes (prequel di The Phantom Pain) in lungo in largo ha individuato una sub-quest che in effetti potrebbe essere una sorta di "monito" lasciato dal programmatore in tempi non sospetti.




Nascosti nell'area di gioco sono infatti presenti tutti i titoli dei giochi della saga Metal Gear; non tutti questi sono "an Hideo Kojima's Game", ma illuminando con l'ultravioletto i marchi a cui Kojima ha lavorato, questi vengono cancellati. Tra le altre, una frase recita "Puoi cancellare il marchio, ma rimarrà sempre il ricordo", e completando l'opera arriva un breve messaggio audio di ringraziamento da parte dello stesso Kojima.




Ecco il video che lo dimostra:





Che veramente Hideo-san avesse cercato di metterci in guardia prima che la bomba scoppiasse?




Ad ogni modo, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain sarà sugli scaffali il 1° Settembre; nell'attesa, rileggiamoci la Recensione di Ground Zeroes.