Il nuovo anticheat di PUBG banna l'hardware del vostro PC

Quando il gioco si fa duro...

di Tiscali News

Quello del cheating è una vera e propria piaga sociale nell'ambito del gioco in multiplayer e questo i publisher lo sanno più che bene. E' quindi altrettanto ovvio che i metodi di repressione siano quantomeno drastici per salvaguardare la community e, ovviamente, i guadagni. Il problema è che spesso immediatamente dopo un ban, il cheater possa liberamente rientrare in gioco con un altro account e rendere nuovamente invivibile l'ambiente di gioco. Ecco perchè adesso il sistema anticheat di PUBG non banna l'account dell'utente, ma direttamente il suo hardware. Dal 10 Novembre l'hardware di ogni giocatore di PUBG sarà analizzato e classificato. Ogni infrazione vedrà l'hardware incriminato come bannato dal sistema e quindi sarà impossibile un ulteriore accesso. Insomma, lotta dura senza paura...