I codici di Far Cry 4 sono stati trafugati da Origin

Tutto parte da carte di credito clonate

di Tommaso Alisonno

Ubisoft, con conferma di Electronic Arts, ha gettato una chiara luce sulle cause che hanno portato al ban e all'eliminazione da Uplay di alcuni codici di Far Cry 4. Stando a quanto dichiarato sulle pagine di GameInformer, il fattaccio ha avuto origine con l'acquisto su Origin dei codici in questione tramite l'utilizzo di carte di credito fraudolente.




Quando EA si è resa conto del fatto, oltre ad aver risarcito i titolari delle carte di credito truffate ha immediatamente comunicato a Ubisoft l'elenco dei codici così tafugati, che sono stati naturalmente immediatamente bloccati dalla controparte. Peccato però che i codici in questione fossero nel frattempo stati rivenduti e, di mano in mano, arrivati sino ai PC degli utenti.




Si tratta ora di capire il ruolo che ha avuto il reseller g2a.com nell'acquisizione dei codici: il sito professa la sua estraneità ai fatti, dichiara di averli semplicemente acquistati e rivenduti.