FFXV: ottimizzazione difficile, ma nessun taglio

Tabata a ruota libera

di Tommaso Alisonno

Final Fantasy XV arriverà sugli scaffali il 30 Settembre: questo significa che Square Enix ha finalmente finito i lavori sul pluri-rimandato JRPG? Assolutamente no: in un'intervista rilasciata ai microfoni di Kotaku, Hajime Tabata ha infatti rivelato che il team sta sfruttando ogni secondo rimasto prima delle release per ottimizzare il codice di gioco, lavoro che si sta rivelando tutt'altro che semplice ma per il quale non si vuole scendere ad alcun compromesso.

"Non mentirò, è una cosa molto difficile. Un lavoraccio. - confessa Tabata - Farlo ci sta causando problemi. Se dicessimo 'tagliamo via questa cosa per farlo migliore' sarebbe abbastanza semplice, ma non vogliamo farlo. Abbiamo tenuto la gente in attesa per dieci anni per questo gioco, quindi non vogliamo tagliare via nulla. Per esempio, potremmo levare il numero dei nemici che appaiono contemporaneamente o ridurre gli effetti su schermo: allora sarebbe molto facile da ottimizzare, ma non vogliamo farlo."

A margine, l'intervistatore ha chiesto a Tabata se il team ha già in programma qualcosa per la nuova semi-generazione di console, vale a dire la pre-annunciatoa Xbox Scorpio o la più nebulosa (ma ormai confermata) PS4 Neo. A questo proposito, Tabata ha dichiarato di non avere nulla in programma: ha infatti affermato di essere venuto a conoscenza di Project Scorpio nel corso della conferenza Microsoft all'E3 e che anche se sulla carta le nuove console sembrano offrire caratteristiche interessanti, queste sono pressocché inutili se non si possiede un televisore 4K, cosa che - scherzando con l'intervistatore - sembra essere piuttosto improbabile.

"Sarebbe veramente bello se potessimo dare alla gente la possibilità di scelta, così che chi possiede un TV Hardcore 4K possa giocare su di esso. Io non ho un TV 4K, quindi dovrei comunque giocare su questa generazione. Concentriamoci su questa."