Castlevania compie 30 anni

Nessuna celebrazione?

di Tommaso Alisonno

Era il 26 Settembre 1986 quando arrivò per la prima volta sugli scaffali Giapponesi Akuma jō Dorakyura per Famicom Disk System, il gioco che fu poi esportato da principio con il titolo Vampire Hunter e successivamente su NES come Castlevania, nome che i sequel hanno poi mantenuto. Da allora dagli studi di Konami o di team incaricati si sono succeduti oltre 20 titoli, fino alla più recente trilogia sviluppata da Mercurysteam - la cui collection è stata pubblicata 3 anni fa.

E' purtroppo nell'indifferenza della casa madre, dunque, che quest'oggi la saga della famiglia Belmont e del vampiro Dracula compie la bellezza di 30 anni.

In compenso, si è assunta l'onore di festeggiare degnamente il brand, nei limiti delle proprie possibilità, la pagina Facebook Operation: Akumajo, riconosciuta come la più grossa community non ufficiale legata a Castlevania.

Tra le altre cose, per i festeggiamenti la community promette in serata novità su Bloodstained: Ritual of the Night, il gioco in svilluppo presso Inti Creates sotto la direzione di Koji Igarashi (autore originale della saga) e che si ripromette di costituirne il Sequel Spirituale.

Ad ogni modo: Auguri, Castlevania!