2k abbandona il PR Redner

Eccessiva la reazione alla recensioni di Duke Nukem Forever

di Tommaso Alisonno

Duke Nukem Forever è uscito (sul serio!): per alcuni l'avverarsi di un sogno, per altri un flop clamoroso - punti di vista, come specificato nella nostra Recensione.


 


Punti di vista che non tutti sono sempre capaci di accettare: è il caso di Jim Redner, titolare dell'agenzia di Public Relations 'The Redner Group' a cui fino a ieri 2K Games, publisher del gioco, faceva affidamento. Dopo aver visto le numerose recensioni "velenose" ricevute dal titolo Gearbox, Redner ha infatti postato sul suo account Twitter: "In troppi sono andati troppo oltre con le loro recensioni. Stiamo decidendo chi riceverà i giochi in futuro e chi no in base al veleno di oggi. Cattivi punteggi vanno bene, recensioni piene di veleno sono un'altra cosa."


 


Per quanto in seguito Redner abbia in seguito postato delle scuse asserendo di aver scritto in preda alle pure emozioni del momento, e certamente non nel nome di 2K, era ormai troppo tardi: sul canale ufficiale Twitter del publisher, infatti, è stato postato un intervento che taglia i ponti col PR e la sua agenzia. "2K Games non avalla né condona i commenti fatti da TheRednerGroup e conferma che l'agenzia non rappresenta più i nostri prodotti - recita l'intervento - Manteniamo una relazione di mutuo rispetto con la stampa e continueremo così. Non condoniamo per niente le azioni di TheRednerGroup."


 


Anche Jim Redner si ricorderà del ritorno del Duca...