Hands On TrackMania Turbo

Ci siamo esaltati col racing Ubisoft!

di Valerio De Vittorio
Nata e cresciuta su PC, la serie Trackmania non sarà particolarmente conosciuta tra gli utenti console, cosa che è destinata a cambiare tra non molto. Si tratta di una serie di corse arcade sviluppata dai francesi Nadeo, incentrata quasi interamente sulle competizioni online, spudoratamente arcade, dove contano unicamente la prontezza di riflessi, lo studio meticoloso del tracciato, il calcolare al millimetro ogni curva per tagliare fino all'ultimo millesimo di secondo e dominare le classifiche mondiali. Altro ingrediente fondamentale è il versatile e facilissimo editor, che ha nutrito una community sempre più affollata. Con Trackmania Turbo entrano in questo affiatato gruppo di fan, anche gli utenti console, e lo fanno con il capitolo più promettente di sempre.

Tu spari, io guido

Dopo un primo ritardo, il nuovo lavoro di Nadeo arriverà finalmente il 24 marzo, su PC, Playstation 4 ed Xbox One. Invitati presso gli studi italiani di Ubisoft, publisher del gioco, abbiamo avuto la possibilità di provarlo finalmente con mano, prima in solitaria e poi in competizione, e persino in cooperativa (poi vi spieghiamo come funziona)! La lista delle modalità è davvero ricca, suddivisa tra la componente single player e quella multiplayer, online ma anche in locale. Ve lo diciamo da subito, Trackmania Turbo è uno di quei giochi che fanno tornare la mente alle mitiche serate tra amici seduti in 4 su un divano ad ammazzarsi di risate ed insulti fino a tarda notte.Il menu della Campagna offre quattro ambientazioni differenti (Canyon Grand Drift, Down & Dirty Valley, Rollecoaster Lagoon e International Stadium), con 5 serie ognuna, di difficoltà crescente, identificate con le serie Bianco, Verde, Blu, Rosso e Nero. Il totale dei tracciati già inclusi nel gioco è di qualche centinaio, anche se come da tradizione alcuni sono brevissimi, composti da poche curve e qualche acrobazia, fino ad arrivare a complesse gimcane, fatte di balzi assurdi, giri della morte e paraboliche piegate di novanta gradi. Spettacolarità e velocità sono le parole d'ordine per la serie, e Trackmania Turbo non si smentisce. Mentre la Campagna offre competizioni classiche, in cui bisogna superare i record Bronzo, Argento o Oro per accumulare medaglie e sbloccare così le gare successive, è nel multiplayer che gli sviluppatori si sono sbizzarriti, implementando svariate modalità di gioco.

Vi ricordate i bei tempi in cui condividevate i controlli con un vostro amico? "Tu spari e io guido”, era un grande classico. Ecco, Nadeo ha ben pensato di andare ad attingere da questo glorioso passato videoludico per concepire una modalità fuori di testa, chiamata Dual Driver. In pratica due persone hanno il controllo della stessa macchina, ed impartendo degli input, sarà il gioco a fare una media e trasformarla in movimento a schermo. Coordinandosi al meglio si possono ottenere risultati davvero sorprendenti, e la nostra prova effettuata con un collega con il quale non avevamo mai giocato, ci ha stupiti e divertiti moltissimo. Siamo sicuri che Dual Driver potrà tenervi compagnia per lunghissime serate tra amici!

Caro vecchio Trackmania

L'offerta ludica di Trackmania Turbo va ben oltre, e rimanendo ad opzioni di gioco pensate per il multiplayer offline, abbiamo testato un classico Hotlap, che permette a più persone di affrontarsi sul medesimo tracciato, alternandosi al pad, cercando di ottenere il tempo migliore. Sarà il gioco a chiamare in causa un giocatore nel caso venga superato da un altro, ed è possibile perfezionare il proprio tempo fino all'esaurirsi delle benzina nel serbatoio. Poche semplici regole ed ancora una volta una modalità che promette molto divertimento. Tanti contenuti sarebbero inutili se il gameplay non fosse all'altezza, ma Nadeo si è dimostrata ancora una volta abilissima nel confezionare un'esperienza arcade esaltante e diversificata. Con alle spalle ormai diversi capitoli, Trackmania Turbo piuttosto che specializzarsi, sceglie di includere tutte le varianti del passato, così che in base all'ambientazione, troveremo stili di guida differenti. Quello acrobatico e infarcito di derapate del Canyon Gran Drift è agli antipodi delle traiettorie pulite e la velocità "smodata" delle corse International Stadium.

C'è anche spazio per lo sterrato, mentre Rollecoaster Lagoon porta all'estremo l'anima più fuori di testa di Trackmania, proponendo tracciati che come il nome fa intuire, farebbe sbiancare le migliori montagne russe. Il tutto si basa su un modello fisico estremamente curato, che permette un controllo perfetto del mezzo, sempre reattivo, facile da padroneggiare, ma decisamente sfaccettato. Le varie modalità lo sfruttano appieno, visto che sono previste anche varianti che premiano salti, derapate ed acrobazie in volo.

In attesa di poter mettere finalmente mano alla versione finale del gioco, merita un plauso anche il comparto tecnico, che adatta perfettamente l'ultima iterazione del motore grafico Nadeo, pulito e splendido con i suoi colori sgargianti. Ma soprattutto veloce e fluido, con 60 FPS già solidissimi nella build che abbiamo testato.

Trackmania Turbo ci ha esaltati, da fan della serie è un piacere ritrovarla così in forma e perfettamente a suo agio su console, senza alcun tipo di rinuncia. Anzi, il poter giocare davanti ad un televisore ha stimolato i ragazzi di Nadeo, che hanno inserito nuove modalità multiplayer in locale per serate in compagnia. Fluido, facile da prendere in mano, virtualmente infinito grazie all'editor e venduto a prezzo ridotto, un affare irrinunciabile. Attendiamo di avere in mano la versione definitiva per esprimerci nel nostro giudizio, ma difficilmente rimarremo delusi!