Anteprima Tomb Raider Chronicles

di Tiscali News
Lara Croft. Un nome ormai conosciuto a livello planetario

Quando alla fine del quarto episodio Lara sembrava essere passata a miglior vita sembrava che gli sviluppatori per primi volessero in qualche modo liberarsi di lei. Come nel bestseller di Stephen King "Misery", lo scrittore semplicemente non ne può più di essere schiavo del personaggio da lui creato

Non è questo il caso e Tomb Raider Chronicles, nome della versione inglese che ancora non ha una traduzione ufficiale nel nostro idioma, è quasi pronto per testimoniarlo

Nei prossimi giorni due inviati di Freegames potranno toccare con mano il gioco grazie a un invito della Eidos, quindi per ora ci limiteremo a riassumere le linee guida del nuovo gioco, farcendolo con qualche immagine esclusiva per l'Italia

LARA IN COMPLETO "FORRESTER ORIGINAL"

E' un classico, ormai, per le soap opera che infestano i nostri teleschermi: quando un personaggio stanca - o quando l'attore semplicemente comincia ad avere troppe pretese - la maniera migliore di liberarsene è ucciderlo. Oltretutto la morte di un personaggio in una soap opera è sempre gradito dal pubblico, toccato dal fatto che la sfortuna possa toccare anche i ricchissimi personaggi della finzione televisiva. Certo, magari può sembrare irreale il fatto che in pochi anni gli sceneggiatori possano "uccidere" nelle maniere più disparate decine di persone... per non parlare del fatto che troppo spesso salta fuori qualche "gemello nascosto" del defunto, tanto per permettere allo stesso attore-attrice di continuare a riempire il frigo

Lara Croft non ha certo nulla da invidiare a Forrester, Spectra, Ewing, McCandless, Clegg... insomma, rientra a far parte di quel novero di personaggi che, anno dopo anno, hanno saputo accompagnare le vite di moltissimi telespettatori

Certo, difficilmente vedremo però un videogioco basato su una soap opera (diciamolo piano, non vorremmo essere responsabili di qualche aborto videoludico) mentre Lara ha raggiunto un tale livello di popolarità da scomodare gruppi rock, copertine di mensili famosissimi e famosi cineasti

La dipartita di Lara, quindi, rientra perfettamente nelle regole dello "showbiz", con tanto di dubbi al riguardo

HMMM... DOV'E' ANDATA A FINIRE?

Si mormora che il corpo di Miss Croft sia scomparso. Tutti sanno che deve essere deceduta, ma in realtà non ne esiste la prova certa. Certo, comunque, a cotanto personaggio non si può certo riservare una lapidina con inciso "Missing in Action" in qualche cimitero sperduto delle campagne inglesi. Molto meglio una bella veglia, dove ricordare le evoluzioni della mitica archeologa. E' così che le poche persone che potevano vantare un rapporto "intimo" con Lara si ritrovano al castello di famiglia a fantasticare sulla cara estinta

Il gioco si avvarrà di questi "ricordi" come pretesto per presentare nuove avventure di Lara in ambientazioni slegate tra loro. Oltretutto sarà necessario affrontarle con approcci molto differenti. Per fare un esempio, avremo un'ambientazione basata su una Lara sedicenne, ovviamente più portata alla risoluzione di problemi che al massacro a colpi di mitraglietta. Il livello ambientato a Roma, invece, è in più classico stile Tomb Raider. In altre avventure sarà necessario adottare un atteggiamento più "coperto" oppure indagare su strani esperimenti che si tengono su un sottomarino tedesco (nazisti, io odio questa gente - Henry Jones Jr.)

COME MI AVETE DISEGNATO?

L'engine di gioco è stato rivisto allo scopo di creare ambientazioni più dettagliate, grazie a luci e a effetti speciali. Anche l'interazione con gli ambienti e i personaggi - dicono alla Core Design - sono migliorati, grazie anche alla possibilità di raccogliere un buon numero di oggetti e di combinarli tra loro. Lara avrà qualche nuova mossa di cui poter usufruire e potrà ora scartabellare in archivi e schedari alla ricerca di qualche indizio importante. Dal punto di vista dell'intelligenza artificiale, beh, ora i nemici di Lara hanno le orecchie e reagiscono ai rumori. Inoltre Lara non sarà più in grado di puntare alcun avversario che non sia chiaramente visibile. Le modalità di approccio al combattimento potranno variare molto: si potrà semplicemente far strisciare Lara dietro a un nemico e premergli un batuffolo imbevuto di cloroformio sulla bocca per metterlo fuori combattimento in maniera silenziosa e incruenta

COSA MI METTO STASERA? DIPENDE DA COSA HO INTORNO!

Lara sarà dotata di due nuovi vestiti (sembra Barbie, ormai): una mimetica militare e un costume preso pari pari dal film "The Matrix", una tutina nera aderentissima che non mancherà di far strabuzzare gli occhi a quanti risultano sensibili alle digitalissime curve di Ms. Croft

Nella versione PC, però, c'è molto di più: l'editor usato dagli sviluppatori per creare i livelli dei giochi precedenti. Grazie a questo programma sarà possibile disegnare livelli su livelli, da mettere poi a disposizione in rete per altri giocatori

Speriamo che l'editor non sia troppo complesso da usare e che i fan possano presto mettere le mani su questo generoso pacchetto, che dovrebbe essere dotato, comunque, di un tutorial per aiutare i level designer in erba nei loro primi passi. Inoltre Eidos sta preparando una sezione del suo sito dedicato proprio a questo editor di livelli

Come detto ci aspettiamo di vedere il gioco in azione prima della fine della settimana, quindi saremo in grado di scrivere una preview dettagliata sul look&feel di Tomb Raider Chronicles.