Anteprima Settlers 3

di Tiscali News
Nata nel 1988 con il rilascio di Pro Tour Tennis per l'indimenticabile Super Nintendo, la Blue Byte ha sempre offerto al pubblico di videogiocatori prodotti dall'inconfutabile qualità e in grado di reggere il confronto con altri titoli di case ben più blasonate. Inoltre, la Blue Byte non si è mai focalizzata su un unico genere di prodotti: si va da History Line ottimo wargame, a Apidya un platform, da Atomino, un puzzle game, a Archimedean Dynasty, una simulazione subacquea. Indimenticabile è stata anche la serie di Battle Isle che da sola ha venduto mezzo milione di copie e che ha affascinato migliaia di videogiocatori in tutto il mondo. Fino ad arrivare ai nostri giorni, con la saga di Settlers, a cui la Blue Byte forse anche per festeggiare degnamente il suo decimo anno di attività ha deciso di aggiungere quest'ultimo titolo: Settlers 3

La saga di Settlers che ha venduto più di un milione di copie in 25 paesi differenti e che è stata anche trasportata su piattaforma Macintosh è stata la più amata tra i vari prodotti targati Blue Byte e ora quest'ultimo titolo presenta molte novità rispetto ai suoi predecessori. Innanzitutto, per creare un filo logico con i precedenti titoli, la Blue Byte si è preoccupata di creare una trama, che sebbene lineare e non coinvolgente ricorda un'altra famosa saga, quella di Popolous. Sembra che il padre degli dei, su all'olimpo, si sia stancato dell'ozio che i suoi figli continuano a vivere e li ha chiamati attorno a sè per dire loro che dovranno eleggere il più forte umano a cui spetterà il compito di governare su tutto il mondo conosciuto. Fu così che Giove,  Horus e Ch'ich Yu, rispettivamente gli dei dei romani, egizi e asiatici, dovettero confrontarsi per mezzo dei propri popoli per eleggere il leader umano che governerà tutte le altre comunità. Voi, ovviamente, impersonate il capo di uno dei tre diversi popoli messi a disposizione e dovete creare all'interno della vostra comunità un'economia in grado di produrre ricchezza e con quest'ultima eliminare la presenza delle altre razze presenti. Durante la creazione del vostro piccolo impero, non dovrete assolutamente tralasciare il vostro dio, a cui dovrete dedicare templi per avere il suo favore e con il quale arriverete molto più velocemente al vostro obiettivo di supremazia. Anche la strategia svolge un ruolo importantissimo all'interno del mondo di Settlers: vi sono molte unità dedite alla guerra a cui potrete far riferimento, ma è necessario anche utilizzare astuzia e ingegno per sottrarre ai nemici il controllo della loro terra. Di vostro aiuto sarà un ambiene del tutto 3D e un paio di missioni di training con le quali potrete impratichirvi dei comandi del gioco

Il gioco si suddivide in tre diverse campagne, una per ogni popolo, ma le novità non finiscono qui. Tralasciando il fatto che gli individui appartenenti ai tre diversi popoli hanno fisionomie ben distinte, come gli occhi a mandorla degli asiatici, non si può non ricordare che vi sono ben 30 professioni che i vostri sudditi possono compiere (si va dal pescatore al guaritore, dal guerriero al prete) e ben 40 strutture che ogni razza possiede e di cui può usufruire. Sono state aggiunte molte sequenze video in stile cartoon, e inoltre sono presenti ben 150 personaggi, che rallegreranno la vostra vita davanti al monitor, che possono usufriore di oltre 40000 distinte fasi di animazione. La Blue Byte inoltre, in modalità multiplayer mette a disposizione dei giocatori un server in cui poter giocare  24 ore su 24 a Settlers 3, e questo permetterà sicuramente di aumentare la longevità di questo attesissimo titolo.In Italia il gioco verrà distribuito dalla Leader e dovrebbe uscire entro Ottobre di quest'anno, ma sono previsti slittamenti.