Preview The Operative: No One Lives Forever

di Tiscali News
Quello dello sparatutto in prima persona è un genere di gioco che, volenti o nolenti, o si ama o si odia in modo viscerale. Dopo l'ennesima scorpacciata di titoli non sempre ottimi che si accalcano sui semivuoti scaffali di questo fine estate sembra giunta l'ora dei grandi colpi, le major si preparano a presentare i titoloni autunnali che venderanno decine di migliaia di copie nel pazzo periodo natalizio

Questo No One Lives Forever, (NOLF d'ora in poi) ha come protagonista la bellissima Agente Cate Archer, ispirata, con tanto di lunghe sessioni di posa alla modella "Oreal" Mitzi Martin

Oltre alla lecita domanda, se mai vedremo ancora un protagonista maschile in giochi di azione, ne sorge un'altra, ma fino ad ora dove è rimasto questo NOLF?

A dire il vero noi di Freegames vi avevamo proposto già alcuni interessanti screenshot questa primavera, ma le notizie erano comunque veramente poche, vuoi per la mancanza di grossi nomi, vuoi forse per la scarsa fiducia che nonostante tutto aveva il motore LithTech

Dico nonostante tutto in quanto personalmente l'impressione era già stata ottima con il bellissimo Shogo e il criticato e violentissimo Blood 2. In realtà a muovere i poligoni e le curve di NOLF è una versione avanzata del LithTech, giunto alla versione 2.5 e capace di non sfigurare assolutamente contro i ben più blasonati engine di Quake 3 Arena e Unreal Tournament, anzi riuscendo ad essere meno pesante e quindi più fluido su computer meno potenti

Tra le caratteristiche principali del motore grafico sviluppato da Monolith abbiamo il pieno supporto per la tecnologia S3 di compressione delle texture, il pieno supporto al multi texture blending a 32 bit e al saturation light blending. L'ottima gestione del motore permette la presenza nello stesso livello di ambienti interni ed esterni fortemente dettagliati, nei quali è anche possibile utilizzare veicoli, la protagonista Cate Archer è realizzata con oltre 1700 poligoni

NOLF è liberamente ispirato alle serie TV e ai film di spionaggio tanto in voga negli anni '60, ne ricrea le atmosfere, pescando a piene mani, e ricreando un look che a tratti sembra fare il verso al pasticcione agente speciale "Austin Power" con tanto di fiorelloni, colori pastello e pettinature decisamente voluminose

Il gioco si dipanerà in numerosi livelli, divisi in 15 missioni single player (oltre a 10 multiplayer), ambientati in 6 luoghi sparsi per il mondo, tra i quali le Alpi e il Marocco

Cate dovrà sottostare agli ordini di una misteriosa organizzazione mondiale creata appositamente per fronteggiare il numero crescente di psicopatici megalomani che cercano di dominare il mondo

Le missioni la porteranno negli ambienti più pericolosi e a contatto con intrighi internazionali di dimensioni mondiali, dai quali dovrà cavarsela con il solo aiuto del fornitissimo arsenale composto da oltre 30 oggetti unici, dalle armi standard di ogni gioco del genere, come pistole, fucili, mitragliatori e lanciarazzi, fino a oggetti di concezione unica capaci di far morire d'invidia anche James Bond, tra i più curiosi un cane robot a forma di barboncino, un coltello avvelenato e un passepartout nascosti in un fermaglio per capelli, rossetti esplosivi e profumi velenosi

I cattivi, per quanto possibili intuire dalle press release e dal demo pubblicato da pochi giorni sono ben caratterizzati, specie i boss finali, mentre appaiono meno entusiasmanti i nemici regolari, tutti vestiti in modo uguale all'interno del singolo livello

Se le texture utilizzate per gli avversari non esaltano, sono invece ottimi i dati riguardanti la realizzazione tecnica, in modo simile a Soldier of Fortune tutti i modelli sono stati suddivisi in 18 parti, ad ogni parte colpita corrisponderà una diversa reazione del nemico, si accascerà a terra, rotolerà all'indietro, si chinerà, o cercherà di tamponare la ferita con le mani mentre non è apparso possibile procedere alle mutilazioni che tanto hanno fatto parlare del gioco della Raven nei mesi precedenti

I movimenti degli avversari sono quanto di più realistico si sia mai visto, realizzati con le ormai note procedure di motion capture e skeletal animation, i nemici si muoveranno in gruppo, nascondendosi dietro agli oggetti, o in attimi di particolare furore si metteranno a correre verso di voi facendo fuoco a tutto spiano

Le promesse di realismo vanno oltre, le IA avversarie risponderanno anche a stimoli acustici e visivi, luci di torce, passi, orme sulla neve saranno solo alcuni degli stimoli ai quali reagiranno in modi diversi secondo lo stato d'animo come quello di allerta o paura

Nel Tech Demo testato per questa preview è possibile affrontare il livello introduttivo più 3 livelli di gioco, capaci di illustrare in maniera soddisfacente alcuni aspetti di gioco, come la assoluta bontà del level design, con ambienti credibili e realistici, mentre gran parte delle elucubrazioni mentali sulla Intelligenza artificiale sono rimandate alla data di rilascio finale di gioco, distante ancora alcuni mesi e per questo suscettibile di numerosi arrangiamenti

Mentre il tutorial non stupisce per originalità, dato che bene o male tutti gli aspetti di gioco si sono già visti in titoli più innovativi, come Thief, Soldier of Fortune o Half Life, la capacità di creare ambienti verosimili è decisamente alta, alcune finezze, come il perdurare dei cadaveri, dei buchi nei muri o degli spruzzi di sangue anche dopo 30 minuti di gioco denotano una attenzione per i dettagli al limite del maniacale, le idee certamente non mancano, nell'ultimo livello del demo bisogna saltare fuori da un aereo dirottato dai terroristi e successivamente scontrarsi nei cieli contro gli stessi. Lo stile adottato per texture, vestiti, personaggi, equipaggiamento, oltre che per la colonna sonora è incentrato sul filo conduttore dei gloriosi anni '60, ivi compresi i menù di gioco ed il look di ogni cosa che lo riguardi, dalle armi in gioco, fino al simpatico e decisamente completo sito ufficiale

In conclusione, probabilmente NOLF non sarà un gioco che sconvolgerà i canoni del genere, ma se saprà mantenere tutte le succose premesse potrà reclamare un posto sull'hard disk di tutti gli appassionati del genere. Stay tuned!