Anteprima Jade Empire

di Tiscali News

Bioware ci presenta questo RPG di ambientazione orientale seguendo il successo riscontrato con Star Wars: Knights of the Old Republic facedo tesoro dell'esperienza accumulata nel campo degli RPG. Il titolo è infatti in lavorazione da più di due anni, ma fino a qualche mese fa era stato tenuto uno stretto riserbo, salvo poi svelare le carte e sorprendere tutti allo scorso E3. Jade Empire andrà ad affiancare titoli del calibro di Sudeki e Fable nella futura line-up Xbox, appare quindi evidente il motivo di questo riserbo e il desiderio di mostrare un titolo che, seppure ben lontano dalla sua ultimazione, presenta ben evidenti i suoi elementi caratterizzanti (ambientazione in primis).

La via del maestro di arti marziali

All'inizio dell'avventura potremo scegliere il nostro personaggio fra i sette disponibili, ognuno con delle caratteristiche di base proprie ed uniche, e con il proprio stile di combattimento, oppure crearne uno personalizzato. Bioware ha voluto mantenere le gestione degli attributi più semplice possibile, pertanto troveremo solo tre attributi principali: Body, Spirit e Mind, che governeranno i tre secondari: Health, Focus e Chi che corrispondono, rispettivamente, alla salute, alla possibilità di rallentare il tempo e a un'energia magica che permette attacchi speciali (chi strikes) oltre a permetterci di guarire dalle ferite e a rendere disponibili nuovi stili di combattimento.

Infatti oltre a quello redefinito per il nostro personaggio si potranno imparare molti altri stili di combattimento (in totale 35) e creare delle tecniche ibride a più stili. Il sistema di controllo sarà simile a quello di KOTOR anche se Jade Empire sarà in tempo reale. Il d-pad scorre gli stili di combattimento che abbiamo imparato, la levetta analogica sinistra si occupa del movimento del personaggio, mentre quella destra si occupa di quello della telecamera, i grilletti permettono di passare da un nemico all'altro per l'attacco e i pulsanti bianco e nero si occuperanno rispettivamente di caricare l'health e il chi.E' inoltre possibile mettere in pausa il gioco e decidere le mosse che verranno eseguite in successione appena si riprenderà il gioco, così come accade per molti GDR a turni.

Motore grafico migliorato

Che Jade Empire sia un'evoluzione di KOTOR appare evidente anche dall'estrema pulizia grafica del gioco, che può però vantare un numero doppio di poligoni rispetto al suo predecessore. Inoltre grazie al motion capture i movimenti dei personaggi, ma sopratutto le mosse dei combattimenti, saranno molto più realistici. Un'altro tocco di classe è il movimento dei vestiti che sarà calcolato in tempo reale così come gli effetti di luce.

Uaahh-tà!

Nonostante la maniacale cura per rendere più verosimili possibile i combattimenti a mani nude, non troveremo solo questi. Il nostro alter ego digitale potrà infatti contare su un discreto arsenale di armi suddivise nelle classiche categorie, tra cui potremo trovare spade, asce, lance... molte di queste sarnno upgradabili con oggetti magici, mentre altre saranno così devastanti da richiedere una notevole potenza muscolare per poter essere usate (come ad esempio lo spadone a due mani). Se questo non dovesse bastare, saremo in grado di setacciare l'ambiente che ci circonda per trovare armi alquanto inusuali, e scoprire così l'efficacia di uno sgabello ben assestato sulla testa del nemico.

Il cuore di ogni RPG: l'evoluzione del personaggio

Il protagonista di Jade Empire non inizierà la propria avventura come maestro nelle arti marziali, ma al contrario inizierà come allievo in una palestra, con lo scopo di riuscire a diventare abbastanza potente da fondarne una propria. Per aiutarci in quest'impresa avremo un amuleto magico, tramandato di generazione in generazione e dotato di poteri sovrannaturali. Questo talismano, chiamato amuleto del drago, sarà in grado di tirarci fuori dai guai in numerose occasioni: infatti grazie a delle gemme che possono essere acquistate per potenziarlo, sarà in grado, ad esempio, di guarirci dalle ferite. Se riusciremo nella nostra impresa e diventeremo abbastanza potenti, inizieremo ad avere dei seguaci. Saremo liberi di mandarli ad eseguire quest per conto nostro o potremo assoldare degli agenti per il medesimo scopo. La cosa importante sarà quella di mandare l'uomo giusto per ogni situazione. Oltre ad evolversi, il nostro alter ego potrà anche trasformarsi nei mostri che ha sconfitto e di cui abbia assorbito lo spirito, rendendo molto più intrigante il gioco. Per non lasciare il giocatore a se stesso non sapendo più in che quest è impegnato, gli sviluppatori hanno implementato un comodo diario di viaggio che ci accompagnerà nella nostra avventura tenendo memoria delle quest in cui siamo impegnati, di quelle che abbiamo svolto e delle abilità di cui siamo in possesso.

Attendiamo la venuta dell'Impero di Giada!

Jade Empire vanta un'ambientazione molto ispirata, quella della cina mitologica, e riesce a rendere molto bene la magia e il mistero di quei luoghi esistiti solo nelle leggende. La longevità, anche se non ai livelli di un Morrowind, sembra comunque sufficiente visto che a detta degli sviluppatori si attesterà intorno alle 30-40 ore di gioco, inoltre bisogna tener conto dell'alto fattore di rigiocabilità dato dai tantissimi stili di combattimento e dalla scelta del personaggio iniziale. L'alta resa grafica paga in termini di fps e, per ora, il gioco gira a 30 fps, bisogna però considerare che manca ancora molto all'uscita del gioco e non è escluso che la Bioware riesca a fare miracoli. Accanto al titolo campeggia la scritta Live Enabled ma non ci è dato sapere se si tratterà solo di contenuti scaricabili o di vere e proprie sfide on line, quello che è certo è che sarà gradita qualsiasi aggiunta in questo senso. Jade Empire appare un titolo ambizioso e suscita grandi aspettative, dovrà essere veramente un capolavoro per riuscire a competere con titoli del calibro di Fable e Sudeki, noi attendiamo fiduciosi.

Un ringraziamento alla redazione di MondoXbox

Jade Empire vanta un'ambientazione molto ispirata, quella della cina mitologica, e riesce a rendere molto bene la magia e il mistero di quei luoghi esistiti solo nelle leggende. La longevità, anche se non ai livelli di un Morrowind, sembra comunque sufficiente visto che a detta degli sviluppatori si attesterà intorno alle 30-40 ore di gioco, inoltre bisogna tener conto dell'alto fattore di rigiocabilità dato dai tantissimi stili di combattimento e dalla scelta del personaggio iniziale. L'alta resa grafica paga in termini di fps e, per ora, il gioco gira a 30 fps, bisogna però considerare che manca ancora molto all'uscita del gioco e non è escluso che la Bioware riesca a fare miracoli. Accanto al titolo campeggia la scritta Live Enabled ma non ci è dato sapere se si tratterà solo di contenuti scaricabili o di vere e proprie sfide on line, quello che è certo è che sarà gradita qualsiasi aggiunta in questo senso. Jade Empire appare un titolo ambizioso e suscita grandi aspettative, dovrà essere veramente un capolavoro per riuscire a competere con titoli del calibro di Fable e Sudeki, noi attendiamo fiduciosi. <br />