Preview Clive Barker’s Jericho

Il Terrore Secondo Clive

di Alessandro Cossu
JERICHO SI LEGGE HORROR

Quando si parla di Clive Barker, in termini cinematografici, la mente vola immediatamente ad un classico del cinema Horror di fine anni '80, ovvero "HellRaiser : Non Ci Sono Limiti". A dispetto del sottotitolo che ricorda da vicino un famoso orologio, nella pellicola si narrava di un certo Frank Cotton, disposto a tutti pur di violare i limiti dei piaceri della carne...anche a vendere le sue spoglie mortali ai Supplizianti, i cenobiti evocati dalla magica scatola detta "Configurazione del lamento". Nel 2001, il buon Clive, in collaborazione con la EA, sfornò una sorta di sparatutto a tinte forti, "Clive Barker's Undying", titolo che ebbe un discreto successo e che fa parte della personalissima top ten di chi vi scrive.

Fu poi nel 2005 che mister Barker strinse una diabolica alleanza con la Majesco Games e la Tiger Hill Entertainment, per la realizzazione di Demonik, un titolo per la consolle di casa Microsoft; tuttavia, il progetto tramontò miseramente e Demonik finì nel limbo dei giochi mai realizzati.

Invece, è notizia recente che il genio dell'horror abbia preso contatti con la Codemaster (casa che patrocina, fra gli altri, la saga di Colin McRae), per la realizzazione di un interessante shooter a base di sangue & violenza, quale sarà appunto Jericho. Allo stato attuale, la produzione è fortemente orientata alla XBOX 360 e al PC, mentre non è chiaro se il titolo vedrà la luce anche sulla PS3 (ma è,come ovvio, decisamente probabile!).

Ben poco si sa, attualmente, sulla trama e sugli scopi dietro a questo titolo. Quello che è certo, è che ci troveremo al comando di una squadra speciale, addestrata tanto per le missioni ad alto rischio, quanto per quelle che vedono coinvolte forze arcane; uno degli scopi sarà raggiungere la "camera più interna e nascosta" in un posto misterioso chiamato Jericho, dove il Male, quello con la M maiuscola, sta prendendo forma e minaccia di distruggere il mondo (e quando mai, ndAleNet).

Secondo le parole dello stesso Barker, il gioco dovrebbe essere ambientato in una parte immaginaria dell'Africa Centrale, e Jericho - ammesso che le cose non cambino in corso d'opera - si rivelerà essere un infinito labirinto, mura contro mura, contro mura, in un eterno divenire di orrore, sangue e violenza, fino all'inevitabile scontro finale.

Una peculiarità del gioco, che potrebbe rivelarsi non poco interessante, è insita nel fatto che, all'inizio, ci troveremo a giocare con soldati "dei nostri giorni", sia pur equipaggiati con le più moderne tecnologie - anche fantascientifiche. Proseguendo nell'avventura, in un modo che al momento non è chiaro, ci troveremo a combattere anche nei panni di antichi guerrieri, in un galvanizzante mix di spada e magia.

Sfortunatamente, i programmatori e lo stesso Clive, sono piuttosto "abbottonati" riguardo alla trama e alle tecnologie che si nasconderanno dietro a questo titolo. Quello che è certo, è che scorrerà un fiume di sangue, ed il titolo è già stato indicato per un pubblico "maturo", anche se ci chiediamo chi, davvero, possa stabilire la maturità di un utente.

Sia come sia, Jericho si ripropone di bissare il successo di Undying e, nell'attesa di poterci mettere le zampe sopra, forse una sana rivisitazione dell'opera prima di mister Barker non può fare che bene...giusto un antipasto, in attesa di un boccone ben più sostanzioso. Il sito ufficiale del gioco, dice infatti che il titolo sarà pronto per Luglio. A noi, non resta che aspettare, per entrare, ancora una volta, negli incubi senza fine di Clive Barker.

Nonostante la scarsità di notizie, esistono già ora molti motivi per aspettare il nuovo lavoro di Clive Barker. Se Jericho si rivelerà essere bello anche solo la metà di Undying, allora sicuramente non si rischierà di rimanere delusi, sotto nessun aspetto. Ancora pochi mesi, e potremo scoprire quale Male si nasconde nella labirintica città di Jericho...!