Preview Big Mutha truckers

di Tiscali News

DELITTO SULL'AUTOSTRADA...O QUASI.

Mi permetto di iniziare questo mio primo articolo con un preambolo che vi ruberà solo pochi secondi. Vorrei ringraziare la "grande famiglia" di GameSurf, per l'opportunità concessami e salutare tutti voi che da oggi sarete anche "i miei" lettori. Mi auguro che con il tempo, vedrete in me, non solo un redattore, ma anche un amico. Non sono quello che si dice un "novellino" in fatto di recensioni, ma non vi nascondo una certa emozione...una sensazione bellissima per la quale dico ancora grazie a tutti. Come promesso una manciata di caratteri fa, non voglio farvi perdere tempo, pertanto cominciamo insieme, passo passo, a sviscerare per bene l'anteprima di un titolo che vanta un discreto fattore di originalità, essendo praticamente pari a zero il numero di giochilli di questo genere (se escludiamo 18-Wheeler, che comunque era ben diverso, non mi viene in mente null'altro).

I signori della Eutechnyx, (Come,chi sono?Vi dice niente il gioco 24H Le Mans?) patrocinati da una casetta misconosciuta che risponde al nome di Empire Interactive hanno preparato per noi, infatti, un gioco di guida condito da uno strano mix di arcade-gestionale indubbiamente unico. Ma vediamo di capire di cosa si tratta...

In tutta onestà, una madre puzzolente, brutta, violenta, cicciona, armata di fucile a canne mozze e simpatica come una malattia rara, credo proprio che non la vorrebbe nessuno; (s)fortunatamente questo peso dovranno portarlo i fratelli Jackson, un allegro quartetto di disperati, che in America chiamano "redneck". Chi sono? Gente con il quoziente intellettivo di uno zerbino, rozzi, brutti, sporchi e con un marcato accento del Sud. L'allegra famigliola consta del playboy versione discount Rawkus (che è quello che ho impersonato durante le mie sessioni), Cletus, l'essere più stupido che possiate immaginare, il cicciotello Earl (amore di mamma, lui!) e la sensuale e procace Bobbie Sue (come può una così piacente pulzella avere tre fratelli cosi disastrati lo sanno solo alla Empire).

La trama che si cela dietro a BMT è assolutamente semplice. La cara Signora (che nel filmato iniziale ci spara addosso per salutarci), Ma' Jackson, consumata camionista e proprietaria di una grande azienda di trasporto nella contea di Hick State, è ormai prossima alla pensione e decide di lasciare in eredità la sua attività ad uno solo dei suoi figli. Ma quale? Da scaltra imprenditrice, Ma' Jackson mette in piedi una piccola gara: chi, fra i suoi quattro pargoli, riuscirà ad accumulare più soldi - e meno danni - in un arco temporale di sessanta giorni avrà in dono il suo piccolo impero. Ma è più facile a dirsi che a farsi...

IL VECCHIO JACK BURTON DICE SEMPRE:"BASTA,ADESSO".

Dopo tutta questa premessa, eccoci finalmente pronti a cominciare a giocare. Partiamo quindi dall'inizio, che è sempre la cosa migliore. Nella versione completa, il giochillo si porterà via dal nostro disco fisso circa ottocento mega, byte più, byte meno. Per i settaggi e tutte le opzioni varie vi rimando alla prossima recensione. In sede di preview, vi anticipo soltanto che la demo provata da me ha dimostrato qualche incertezza nell'engine che muove il tutto, soltanto nei rapidi cambi di visuale. Ma di questo ci sarà tempo di parlare più avanti...Avremo la possibilità di scegliere uno dei quattro fratelli Jackson, ognuno dei quali disporrà di un camion assolutamente unico e quasi completamente customizzabile. Le differenze di guida fra i personaggi saranno praticamente nulle, quindi, quando disporrò del gioco completo, penso proprio che la mia scelta cadrà sulle tondeggianti forme digitali di Bobbie Sue...una Lara Croft in versione camionista!

Ma cosa saremo chiamati a fare in BMT?Il gameplay è decisamente lineare e, anche se i programmatori hanno implementato tutta una serie di sotto-quest, fondamentalmente dovremo improvvisarci esperti corrieri e abili affaristi, comprando le merci a basso costo, magari in contee lontane decine di miglia, e poi rivenderle in casa a prezzi decisamente alti. Ad esempio, in una missione dovremo comprare delle provviste per un paese isolato; solo noi saremo disposti a fare tanta strada per questa gente e loro ci saranno talmente grati da pagare la merce oltre il 150% del suo prezzo originale!Sarà la stessa Ma' Jackson a dirci dove, quando e cosa comprare, il tutto entro un tempo limite e contenendo al massimo le spese. Fare tanti soldi ci permetterà poi di acquistare tutta una serie di gadget che miglioreranno le prestazioni del nostro bestione, rendendolo più veloce, stabile e bello. Il vero divertimento di BMT non è nella sensazione di velocità - stiamo pur sempre guidando un camion di venti metri pesante svariate tonnellate - ma bensì nelle incredibili situazioni in cui ci verremo a trovare.

Motociclisti armati fino ai denti che tenteranno di rapinarci, camion di compagnie rivali che cercheranno di farci sbandare, pedoni innocenti che cercheranno di evitare le nostre ruote e l'immancabile polizia sempre pronta a metterci i bastoni fra le ruote. Sarà una esperienza degna di essere vissuta vedere il nostro imponente Tir fare testa coda, distruggere un paio di auto che ci stavano dietro, raddrizzarsi, investire un motociclista, sbandare di nuovo, urtare un camioncino e rovesciare un auto della "madama"...insomma, avete capito dove voglio andare a parare. A dirla tutta, io mi sono divertito molto e sono certo che sarà cosi anche per voi. Il piacere di giocare a BMT crescerà quando avrete messo gli occhi sulla sezione grafica: se, da un lato, il numero dei poligoni non è proprio elevatissimo, è pur vero che le texture sono tutte di alta qualità, cosi come sono davvero degni di nota gli effetti Lens e affini. Ci saranno quattro visuali: la più classica, da tergo e decisamente "lontana", è secondo me la migliore, perché ci permetterà di vedere il nostro mezzo nella sua interezza, in modo da gestirlo nel migliore dei modi. Spettacolare anche la visuale dall'abitacolo, molto dettagliata, ma un po' mortificante per la giocabilità. Completano il quadro la visuale anteriore e quella da sopra la motrice.

Tutte le più classiche locazioni dell'America "campagnola", sono state riprodotte in maniera direi ottimale: dalle montagne innevate alle cittadine animate, dalle lingue di asfalto nel deserto, passando per fattorie isolate, fino a grandi agglomerati urbani, non c'e'un ambiente che mi abbia fatto storcere il naso. Sul mio pc, dotato di processore XP 1500+, Radeon 9000pro, 512 MB DDR, il giochillo in questione scorre liscio come l'olio anche a 1024 per 768 punti, con tutti i dettagli al massimo, senza mai avere la benché minima incertezza. Quindi, senza dubbio, un plauso ai programmatori per l'ottimo lavoro svolto fino ad ora. Se la grafica si attesta a livelli più che buoni per questo genere di videogiochi, nemmeno l'audio sfigurerà: ottima la riproduzione del clacson (che bellezza suonare quella tromba!) e delle sgommate, ma ancora migliori sono le gradevolissime musiche di sottofondo, che spaziano dal Country al Rock duro, strizzando gli occhi agli anni settanta. Esilaranti le battute dei due speaker della radio che ascolteremo durante le nostre sessioni, una sorta di Albertino e Platinette in versione digitale. Già che ho citato la radio, vi informo che nella versione definitiva sarà possibile "cambiare stazione", fino a trovare il brano musicale che più ci aggrada.

Particolarmente affascinante - e inutile ai fini del gameplay - la possibilità di scendere dal camion e bere qualcosa nei bar, dove potremmo arrotondare la paghetta giocando alle slot machine, facendo scommesse clandestine, sfidando gli altri camionisti in gare di velocità, dove chi arriva ultimo paga per tutti.

Insomma, BMT è un titolo che promette lunghe ore di divertimento e, anche se penso che alla lunga guidare un bisonte da una parte all'altra dell'America dopo un po' venga a noia, indubbiamente è un giochillo che non mancherà nella mia collezione. Sfortunatamente, alla Empire hanno pensato di non includere assolutamente nessuna modalità multigiocatore, il che mina ulteriormente la longevità...un vero peccato. Aspettiamo comunque la versione definitiva per esprimere un vero giudizio. Stay Tuned!

<b>A cura di Alessandro 'Alenet' Cossu </b><br /><br />Ormai a breve sugli scaffali, BMT si candida ad occupare un posto nel cuore di tutti coloro che amano i caldi tramonti dell'"Arizona on the Road", che hanno amato film come Over the Top, che idolatrano Kurt Russel in "Grosso guaio a Chinatown" e, più in generale, a tutti i gamers che gradiscono giochi allegri e spensierati.