Anteprima American McGee's Alice

di Tiscali News
Durante l'appena concluso ECTS, American McGee's Alice era presentato solo da un rolling demo e da un perfido gatto di plastica immortalato dalle nostre potenti fotocamere digitali. Ora abbiamo la possibilità di fornirvi maggiori informazioni riguardo questo titolo dal design gotico ed accattivante, che dietro il motore di Quake III si rivela come un action game tridimensionale liberamente ispirato al mondo e ai personaggi dei due libri di Lewis Carroll aventi come protagonisti la giovane Alice

LO STILE E' TUTTO

Sin dal titolo, è sottolineata l'importanza che è stata assegnata all'elemento artistico e creativo: American McGee, dopo quattro anni passati alla id Software a disegnare livelli per i vari Doom e Quake e dopo aver raccolto successo e notorietà nell'ambiente, è passato sotto l'ala protettiva dell'americana Electonic Arts con l'incarico di direttore creativo. In questo ambiente ha avuto la possibilità, assieme a un team di artisti e programmatori, di sviluppare l'idea di un'Alice ben diversa dall'icona infantile proposta dalla Disney. Non solo la caratterizzazione di tutti i personaggi, ma anche il Paese delle Meraviglie sono rivisti in chiave gotica, dark, anoressica e, a quanto appare dagli screenshot, un po' inquietante

La storia su cui si basa il gioco è ambientata esattamente un anno dopo i fatti narrati in "Oltre lo specchio", e, pur innestando dieci personaggi nuovi, attinge a piene mani dall'impianto del Paese delle Meraviglie originale. A far correre la nostra Alice provvederà un White Rabbit con l'occhio stralunato da consumatore di anfetamine, con tanto di cappello e ghette. L'amicone di sempre, lo Stregatto (Cheshire Cat: "smile like a Cheshire Cat" signica fare un sorrisone a 32 denti come questo :D), è il solito micio sorridente, ma stavolta sembra proprio che, come altri personaggi del gioco, non ami molto mangiare: se lo si osserva attentamente ha le costole in bella vista come una top model che si rispetti. Nel gioco di American McGee svolgerà il solito ruolo provocatorio super partes cercando però di favorire il più possibile la protagonista

La Regina di Cuori torna alla carica come antagonista principale accompagnata dal suo seguito di Carte: le Card Guard di Cuori, Fiori, Picche e Quadri saranno quelle che daranno maggior filo da torcere alla nostra eroina, avvolgendosi su se stesse e rotolando per evitare gli attacchi. Una delle novità create apposta per American McGee's Alice sarà costituita dalle Army Ant, formicone rosse armate e destinate a pattugliare la Foresta del Paese delle Meraviglie sia in superficie, sia in tunnel sotterranei. Tra i personaggi conosciuti che faranno la loro comparsa elenchiamo il Cappellaio Matto (Mad Hatter) il Bruco, (Caterpillar), la Lepre Marzolina (March Hare), il Ghiro, gli Scacchi e molti altri

Anche le ambientazioni non saranno del tutto nuove, ma richiameranno alla memoria quelle di Carroll in un gioco di ricostruzione di questo mondo già riprodotto da tanti artisti (tra cui ricordiamo, oltre al Wonderland della Disney, anche le illustrazioni originali di Terriel)

MOTORE GRAFICO DI QUAKE III ARENA A RAPPORTO!

American McGee's Alice si svolge in un mondo tridimensionale gestito dal motore di Quake III: inoltre governeremo la nostra Alice con una meravigliosa visuale in terza persona. Se a questo punto vi viene in mente Heavy Metal FAKK 2, siete sulla buona strada: voci indiscrete narrano di alcuni sviluppatori della Ritual che sono corsi in aiuto del team Rogue per contribuire con la loro esperienza al perfezionamento dell'ambiente 3D governato da punti di visuale mobili. La scelta di far agire Alice in terza persona deriva dall'esigenza di creare una storia, una narrazione e dei personaggi con dei tratti ben precisi: il lavoro creativo che vediamo nella grafica si rispecchia nel copione e nella caratterizzazione dei personaggi, che dialogheranno tra loro e saranno completamente immersi nella trama

In questo contesto il motore grafico avrà il suo bel da fare nel gestire ambienti che, in tempo reale si torceranno, si ribalteranno, ospiteranno neve, nebbia, fuochi ed esplosioni. In mano alla nostra ribelle Alice non mancheranno armi stranissime e presentate come "divertenti": si parte da un misterioso coltello e da una Ice Wand, passando per i Demon Dice (Dadi Demoniaci!!!), i Jack's O'Death e le Jack (in the Box) Bombs (quest'ultimo è visibile in uno degli screenshot allegati). Le carte saranno un'arma pericolosissima e tagliente da lanciare per fare a fette diavoletti, carte e ogni altro essere immondo, ed ovviamente ogni arma fornirà effetti spettacolari

Come tutti i giochi basati su questo engine, anche American McGee's Alice conterrà un editor con cui sarà possibile creare nuovi livelli. Il gioco non supporterà l'opzione multiplayer in ragione dello spirito che ne ha animato lo sviluppo: il suo scopo è quello di divertire il giocatore richiamando gli elementi presenti nei due classici della letteratura inglese

CIAK...AZIONE!

Sul versante del gamplay possiamo tranquillamente dire di trovarci di fronte ad uno di quei giochi che coniugano azione, avventura, sparatorie e, a quanto abbiamo visto nel rolling demo, platform. Per avere notizie più sicure converrà sicuramente attendere il gioco definitivo, e quindi almeno novembre 2000, data prevista per il lancio. Le informazioni sicure che sono in nostro possesso riguardano la presenza di un totale di 15 livelli, 30 personaggi coinvolti più o meno profondamente nella storia e l'ormai scontato supporto del sonoro 3D

Riteniamo inoltre che il gioco sarà parecchio esoso a livello di richieste hardware. Un'ultima nota riguarda la colonna sonora, che è stata progettata per essere intonata all'ambiente dark gotico che regna sovrano nel gioco: per comporre le tracce è stato chiamato a rapporto Chris Vrenna, ex batterista dei Nine Inch Nails (ha partecipato alla creazione di Pretty Hate Machine, Broken e The Downward Spiral) e collaboratore di Smashing Pumpkins, Hole e Marilyn Manson

La soundtrack rispecchierà lo stile di questo artista che per l'occasione ha combinato le sonorità industrial con campionamenti di suoni di strumenti giocattolo. Per i feticisti dei gadget, corre voce che il gioco verrà distribuito assieme a un cd contenente la colonna sonora

Appuntamento a fra qualche tempo con una preview per maggiori dettagli e con la recensione per un giudizio definitivo.