Pagina 192 di 192 PrimaPrima ... 92142182190191192
Risultati da 1,911 a 1,918 di 1918
  1. #1911
    Senior Member L'avatar di Ssj 3
    Data Registrazione
    Sun Oct 2007
    Messaggi
    2,697

    Predefinito

    Mi sono rimesso in pari col prequel di Shingeki, the Birth of Levi: meglio di quanto mi aspettassi (cioè molto poco).

    Letto OP 738: capisco non si possa arrivare subito al dunque, però anche a causa dell'ennesima pausa, è stato noioso, anche perchè nel frattempo sto leggendo..

    .. Berserk, e sono al 28.

    Un pg come Grifis mette in soggezione, esattamente come è detto nel manga non può assolutamente generare indifferenza. Ci sarebbe tantissimo da dire, ma più di tutto mi sono rimaste di lui la storia e la caduta. Inquietante, disturbante.
    E il dialogo su cosa per lui significhi un amico, probabilmente il più riuscito del manga.


    Il mio preferito però è Gatsu, per il vissuto, il dramma interiore, e perchè è dannatamente cazzuto, anche grazie ai disegni fenomenali. Ad ogni entrata in scena del guerriero nero, o qualsiasi volta scateni la sua follia, fomenta.

    Non ho trovato male l'idea dell'armatura, anzi, apre efficacemente nuove possibilità allo sviluppo del dualismo che lo tormenta.
    Sicuramente meglio che possa competere così, rispetto al diventare un semi dio come la sua nemesi: lui è un uomo e così deve continuare a combattere.



    Il capitolo 83, quello che è stato eliminato dai volumi, è possibile leggerlo? Conviene o rovina la storia?

    E' lecito sperare che un giorno questo manga abbia una conclusione? Facendo due calcoli e fidandosi delle parole di Miura dovremmo essere oltre il 70%, forse all'80%, ma non vorrei fosse svogliato.

    Non leggerò mai più un'opera senza finale e con una serializzazione a pene di segugio, comunque.
    Ultima modifica di Ssj 3; 23-02-2014 alle 23:20

  2. #1912
    Senior Member L'avatar di Grifis
    Data Registrazione
    Mon Aug 2007
    Località
    Genova
    Messaggi
    3,795

    Predefinito

    Grifis è un character di una complessità senza pari.

    Il chara, la ferocia espressa senza freni negli sguardi a Yulius e Phos ed al contempo un sorriso candido come quello di un bambino, un'erudizione sconosciuta ai suoi compagni di lotta unita ad una semplicità degna di chi non conosce quasi nulla, la concezione dell'amicizia, un'immane voragine interiore ed il confronto finale con Boid (nel quale al castello simbolo di volontà di potenza ed alla rappresentazione più alta della fragilità umana si accosta una delle tavole più sublimi dell'universo animanga).

    Il disegno di Miura gioca indubbiamente un ruolo più che significativo (tanto è vero che ormai di Berserk è rimasto solo quello ); l'immagine che ritrae Gatsu durante la rinascita terrena di Grifis ad Albione è semplicemente meravigliosa.

    Btw, niente di troppo spoiler nel "lost chapter".

  3. #1913
    Senior Member L'avatar di Ssj 3
    Data Registrazione
    Sun Oct 2007
    Messaggi
    2,697

    Predefinito

    "per un momento ho dimenticato di volerlo uccidere, ed è proprio questo che non posso perdonarmi" culminato nella riflessione seguente assolutamente da


    Non avendo ancora letto gli ultimissimi sviluppi (l'isola degli elfi o quel che cacchio è) devo dire che sì, Berserk è cambiato ma no, non è ancora scaduto nel calderone della merda.
    Semplicente era impossibile far meglio dei primi 13 (anzi, 20-22, la parte del guerriero nero è la mia preferita) volumi, e se si fosse mantenuta una serializzazione decente anche i peggiori detrattori avrebbero visto questa ultima parte alla peggio come un "male necessario".

    Saprai sicuro meglio di me se Miura sta viaggiando a vista o se ha un'idea in testa , in questo secondo caso gli alleati potrebbero essere funzionali alla vendetta di Guts, no? Sia direttamente che indirettamente, tipo ponendolo di fronte all'ennesima dolorosa scelta.

  4. #1914
    Senior Member L'avatar di Grifis
    Data Registrazione
    Mon Aug 2007
    Località
    Genova
    Messaggi
    3,795

    Predefinito

    Se ne ha una, è sicuramente questa

  5. #1915
    Senior Member L'avatar di Shinichi™
    Data Registrazione
    Fri Aug 2007
    Messaggi
    4,240

    Predefinito

    Mi sono divorato Samurai Champloo tra ieri e oggi, mi mancano le ultime tre puntate. Mi sta piacendo un macello. Penso che sia l'unico anime del quale non ho mai balzato la sigla d'apertura e del quale non manco quasi mai di ascoltare pure quella di chiusura.
    Mugen mi fa schiantare alle volte! Epico.
    Spero in un bel finale ma quello lo lascio a domani

  6. #1916
    Senior Member L'avatar di Ssj 3
    Data Registrazione
    Sun Oct 2007
    Messaggi
    2,697

    Predefinito

    Cap. 334 di Berserk (ebbene sì, esiste ancora)

    Mi sono promesso di considerarlo terminato senza finale al 333, così da non entrare nel vortice di sofferenza di quelli che aspettano i mesi nella speranza di notizie di nuovi capitoli

    Btw, discreto episodio con diversi ritorni illustri (curiosità nel vedere se Miura saprà renderli come in passato, una in particolare), e il prossimo 23 maggio si prospetta un incontro dal potenziale interessante

  7. #1917
    Implied Facepalm L'avatar di Red
    Data Registrazione
    Fri Nov 2002
    Messaggi
    6,776

    Predefinito

    Ho finalmente visto Conan ragazzo del futuro, ce l'avevo sull'hd da tempo immemore (me l'ero procurato quando me ne fregava ancora qualcosa di animazione e fumetti giapponesi).

    Che dire: mamma mia che vaccata... si lascia guardare, ma a parte la regia e una manciata di ambientazioni (quindi in pratica tolto quello che Miyazaki sa fare meglio), è davvero un anime invecchiato da far schifo.
    Trama superficiale con andamento sincopato e dallo sviluppo sempre prevedibile, animazioni comunque datate, personaggi che vanno dal puerile allo stereotipato (e praticamente tutti male sviluppati), tematiche in teoria interessanti ma in realtà a malapena funzionali alla storia. E ovviamente, una globale irrilevanza che rende ancora più noioso e insopportabile il moralismo di fondo.
    Come se non bastasse, l'ho visto con il primo doppiaggio italiano: ovviamente una roba orribile, ai limiti del dilettantismo... a parte il pessimo adattamento, l'unica performance che si salvava era quella di Enzo Consoli, ed era pure continuamente al limite dell'overacting.

    Me l'ero procurato anche perchè me ne avevano parlato benissimo e perchè la fama del suo regista lo precede, ma davvero non capisco a chi possa piacere a quest'anime oggi... a parte i 40enni e passa, girellari et similia ormai inebetiti da tutta la merda che all'epoca gli hanno pompato nel cervello. Ai ragazzini di oggi non piacerebbe, e comunque dubito che riescano a capirlo (per quel poco che c'è da capire), gli altri adulti penso che reagirebbero alla visione di quest'anime allo stesso modo di avere davanti un giocattolo della loro infanzia.


    Unica consolazione, Hayao Miyazaki ha ripreso temi e personaggi per Nausicaa e Laputa, che sono due grandi film di animazione, nettamente più riusciti di sta cagatina di anime.
    In effetti, è quasi da non credere che un autore simile, capace poi di dar vita ad un film dello spessore di Mononoke Hime, e che persino nella serialità ha prodotto un fumetto come Nausicaa della Valle del Vento (che avrebbe quasi lo spessore di un opera letteraria più che quello di un manga post-apocalittico, se non fosse per certe caratterizzazioni e quel pessimo finale), abbia diretto un anime come questo, che sostanzialmente non fa più che solleticare i bimbetti e i ragazzini dell'epoca. Ma immagino che questa fosse la strada migliore per ottenere un esordio cinematografico.

  8. #1918
    :.:: L'avatar di Connacht
    Data Registrazione
    Thu Nov 2002
    Località
    Eos
    Messaggi
    5,444

    Predefinito

    Tra gli anime di quest'anno, quello che mi è piaciuto di più è A Place Farther Than the Universe, che ho trovato molto toccante. E poi mi piace l'ambientazione finale.
    Dopodiché due serie comiche, Grand Blue (vabbè sono anche sub quindi di parte) e Hinamatsuri.
    Delusione parziale forse per Full Metal Panic! Invisible Victory, più che altro perché a fronte del potenziale della trama emozionante l'ho trovato un po' frettoloso nello svolgimento e migliorabile per quanto riguarda disegni, fotografia e animazioni.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •