Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 26 di 26
  1. #21
    Senior Member L'avatar di Majin Broly
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    Messaggi
    4,995

    Predefinito

    Ho aggiunto un'avvertenza prima dello spoiler, anche se sto valutando l'opzione di togliere direttamente le foto. Calcolando l'età di una parte degli utenti, la immagini potrebbero essere davvero troppo forti.

  2. #22

    Predefinito

    Che orrore. Quel ragazzo ha passato una vera "via crucis".
    Ma mi domando una cosa.
    Ai genitori non gli è balenata l'idea che se non li facevano entrare, ci fosse un motivo (?) - non voglio rimproverarli, ma da genitore IO avrei agito di conseguenza e avrei chiesto ad altri tribunali di farmi entrare, anche con la forza
    Le continue posticipazioni non li potevano sollecitare a denunciarli e a svolgere dei controlli nella clinica/detenzione (?) - così li sgamavano e anche se oramai il corpo di Stefano era completamente lesionato e destinato alla morte, quest'ultima almeno non è stata invana; Invece è morto, senza che neanche i genitori potessero vederlo per l'ultima volta, e per un semplice divertimento personale lo hanno ucciso per qualche grammo di cocaina.

    - - - -

    Da quel che è riemerso dalle prove concrete del caso, non potrebbero arrestare i piantoni e tutte quelle persone che facevano parte di quel circolo della morte?

    Cioè.
    Le prove mi sembrano anche evidenti sul corpo del povero ragazzo. Non è morto di "morte naturale", e già questa testimonianza data dal medico potrebbe essere denunciata.
    Poi il corpo era completamente macellato. Quelle ferite non le si fanno drogandosi, ma le si subisce da persone infermamente mentali come quelle che hanno sottoposto Stefano a questa tortura.

    Che schifo!

  3. #23
    Senior Member L'avatar di Majin Broly
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    Messaggi
    4,995

    Predefinito

    Ho deciso di togliere le foto. Puoi aggiungere un link, se lo ritieni necessario, indicando comunque che il contenuto del sito linkato non è adatto alle persone imprssionabili.

  4. #24
    XD power L'avatar di XD forever
    Data Registrazione
    Sun Jun 2009
    Località
    XD city,la città da dove vengon tutti gli XD
    Messaggi
    1,722

    Predefinito

    Peccato non l'avevo viste le foto...comunque mi dispiace molto per il povero ragazzo ennesima vitima di un trattamento ignoto e disgustoso.

  5. #25
    METAL FREEZER
    Guest

    Predefinito

    dall'antefatto(blog del giornale "il fatto quotidiano")


    In memoria dei diritti umani(di Furio Colombo)
    Non leggete le storie di Stefano Cucchi, Mariano Bacioterracino ed Elham come se fossero brutte storie tipiche del caotico vivere di massa. Non pensate che a loro “qualcosa è andato storto”, che succede, che è sgradevole, ma la vita, adesso come nel passato, è piena di brutte sorprese.

    Le vittime di questo elenco sono un giovane uomo arrestato senza ragione, un pregiudicato nella lista di esecuzione della camorra, un uomo del tutto innocente impigliato nella rete di un’odiosa burocrazia persecutoria. Sono la stessa persona, privata all’improvviso di diritti umani e civili. Quella persona siamo noi, mentre moriamo di botte, moriamo uccisi sui marciapiedi, moriamo di sciopero della fame in un campo di concentramento detto “Centro di Identificazione ed Espulsione”.

    Siamo noi persino nello sdoppiamento da malattia mentale che si vede nel video del delitto di camorra: i passanti scavalcano il corpo della persona appena uccisa fingendo di non vedere. Siamo noi che diciamo per bocca del responsabile carcerario che Stefano Cucchi (faccia sfondata, schiena spezzata) “ha preferito dormire, rifiutando il ricovero in ospedale”. Siamo noi quando i medici di un grande ospedale civile vedono per due volte il marocchino Elham detenuto senza reato e senza sentenza, senza avvocati e senza tribunale. Nessun medico fa domande, nessuno ascolta, nessuno vuole sapere. Lo rimandano, un essere umano ridotto a quaranta chili dal suo ostinato sciopero della fame, nel lager di Gradisca, dove è ancora detenuto e morente, mentre io scrivo e voi leggete. Vorrei essere capito. Sto dicendo che noi, noi tutti vittime, colpevoli e testimoni siamo scesi al livello in cui si pestano a morte i detenuti, si scavalcano di fretta i cadaveri, si lascia morire di fame in perfetta indifferenza l’immigrato testardo.

    Siamo la stessa gente che ammazza di botte gli omosessuali e ammazza di cavilli procedurali la legge che difende gli omosessuali in modo che questa legge non ci sia mai. Siamo noi il disperato Elham che muore nel lager costruito per punirlo di essere venuto in Italia in cerca di un Paese civile. Siamo noi il carceriere e il medico senza dignità che- per quieto vivere- lasciano morire chi cerca nella morte l’unica fuga. Siamo l’uomo abbattuto dalla camorra, con pochi gesti agili, senza concitazione. Siamo l’assassino che va via senza nascondere la pistola, siamo i passanti che non fanno caso ai cadaveri sui marciapiedi. Siamo i poliziotti che hanno massacrato il giovane Stefano Cucchi e continuano a restare ignoti. Siamo dunque allo stesso tempo il terrore e le vittime del terrore perché i nostri diritti e la nostra decenza sono precipitati in un buco nero immorale e illegale insieme a Cucchi, Bacioterracino, a Elham e ai loro assassini. Poiché ci siamo lasciati degradare fino a questo punto, non ci resta che dire un grazie riconoscente ai genitori e alla sorella di Cucchi che non hanno ceduto; ai giudici del delitto di camorra, che hanno diffuso il tremendo video, affinché tutti vedessero una scena di vita in una città italiana ai nostri giorni; a coloro che hanno fatto arrivare l’ annuncio di prossima morte dell’ immigrato Elham. Queste tre notizie servono almeno a ricordarci quanto siamo arrivati lontani dalla nostra Costituzione e dai fondamenti della Carta dei diritti dell’uomo. In Italia. Oggi.

  6. #26
    Yay L'avatar di Feleset
    Data Registrazione
    Thu Jun 2007
    Località
    Castello errante
    Messaggi
    12,180

    Predefinito

    Nemmeno io ho fatto in tempo a vedere le foto, ma sinceramente non voglio vederle.

    Che dire, purtroppo di casi simili ce ne sono, però è anche vero che non si può generalizzare ed avere pregiudizi su chiunque porti la divisa.
    Sarebbe come dire che se il tuo vicino di casa uccide qualcuno si diffonde la voce che "tutti quelli di quella città uccidono persone".
    Con questo discorso non voglio certo stare dalla parte di quegli assassini, che anzi a mio parere meriterebbero l'ergastolo, ma sto solo dicendo che i carabinieri e la polizia fortunatamente conta anche individui onesti.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •