Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27
  1. #1
    Utente Bannato L'avatar di l'eterno
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    LocalitÓ
    nelle concezioni metaisiche dei miei delirii.
    Messaggi
    1,027

    Predefinito IL SUPPLIZIO DELL'ETERNO(poema)

    questo come la divina commedia Ŕ un poema !godetevelo!

    IL SUPPLIZIO DELL'ETERNO
    Canto 1:la genesi

    un'infinita luce ,si espandeva nel nulla ,un antico potere risorgeva,
    un misterioso concetto si insidiava nei meandri dell'universo,
    la luce aumentava fin a diventar fioca a spegnersi ,ino a collassare su stessa ed essere divorata dal nulla,Formando l'infinito divoratore che tutto assale.

    CANTO 2 :la vita

    pareva,laida e verminosa creatura nelle sue insipide percezioni ,
    disgustosi nuguli di mucosi rilasciava nel suo guscio metallico,
    verdognola creatura strisciante nel buio s'allontanava emettendo mucosi.

    CANTO 3:LA GUIDA

    esili parvenze d'oscuritÓ attraversavano il bosco .parevano emettere ululati che laceravano l'aria in fendenti,codesti inqueti spiriti vacanti trovavan disperazione immonda in codesta flebile esistenza .
    essi videro una nube oscura di spessa consistenza che rodeva gli alberi del bosco.
    ognun creatura la seguiva in un moto di speranza.

  2. #2
    Utente Bannato L'avatar di l'eterno
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    LocalitÓ
    nelle concezioni metaisiche dei miei delirii.
    Messaggi
    1,027

    Predefinito

    INTERMEZZO
    blurp!

  3. #3

    Predefinito

    Bellissimi tuuono! fantastice, tuuono, tuuono, tuuuonooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!

  4. #4
    Utente Bannato L'avatar di l'eterno
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    LocalitÓ
    nelle concezioni metaisiche dei miei delirii.
    Messaggi
    1,027

    Predefinito

    CANTO 4:AMBIZIONE

    dalla terra nascevano maestosi figuri armati ,che,guidati dalla furia seguivano l'oscuro che predicava il suo mondo ,essi fecero sorgere orde di mostri che cavalcarono ,ed iniziarono ad annientare le masse brulicanti ,falciandole con l'immensa furia .
    la terra espellevva dolore alla stessa presenza ,il mare si riempiva di flutti e il cielo si squarciò rivelando l'essenza.

    CANTO 5:CONQUISTA

    dal cielo s'eresse l'antica di città dorata ed ogni ombra e creatura vi rifugiò ,ogni eletto predicava l'oscuro maestro che mandava i suoi emissari dal cielo, gli angelici predicatori di distruzione che annientavano le masse brulicanti.vana la resistenza dei mortali all'ira funesta del maestro ,che con il loro sangue crereà laghi di sangue ed un mondo nuovo ,dove esseri immmondi avessero regnato al suo fianco.egli brucerà la vita ,strapperà gli organi e gli userà come strumento di forza.

    CANTO 6:REPULSIONE
    mentre le brulicanti masse bruciavano sotto il cielo del nuovo mondo ,l'insulsa terra generava minuscole scintillanti parvenze danzanti che parendo luminescenti fatine si muoveno elegentemente ,gli eletti del maestro attaccavano furiosamente,ma alla strane esplosioni di minscole lucine,venivan dispersi e sparvero.
    finchè il cielo non si squarciò e una nube d'oscura forza si rivelò e persino i morti si levarono dalle loro spoglie per acclamarlo ,la natura si piegò alla sua mannifecenza ed ogni essere cercava di somigliare a lui regredendo.
    nostalgia.
    Ultima modifica di l'eterno; 12-06-2008 alle 15:20

  5. #5

    Predefinito Canto I-II Supplizio

    Canto VII


    Sinuoso, caldo, sguaiato e scellerato, mi avvicinai a quello scettro scrisciando, mi girai e dissi soltanto una parole: L'eterno, no, non è lui, non esiste l'eterno, diffamia, desiderio, vanagloria, no, tu ne diffidi.
    Ultima modifica di Il piccolo tuuono; 12-06-2008 alle 15:40

  6. #6
    Utente Bannato L'avatar di l'eterno
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    LocalitÓ
    nelle concezioni metaisiche dei miei delirii.
    Messaggi
    1,027

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Il piccolo tuuono Visualizza Messaggio
    Canto VII


    Sinuoso, caldo, sguaiato e scellerato, mi avvicinai a quello scettro scrisciando, mi girai e dissi soltanto una parole: L'eterno, no, non è lui, non esiste l'eterno, diffamia, desiderio, vanagloria, no, tu ne diffidi.
    no.non è troppo presto giovane alievo ,osserva come sarà quando il tuo maestro libererà il suo potere.
    tutto a suo tempo...
    Ultima modifica di l'eterno; 12-06-2008 alle 15:49

  7. #7
    Utente Bannato L'avatar di l'eterno
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    LocalitÓ
    nelle concezioni metaisiche dei miei delirii.
    Messaggi
    1,027

    Predefinito

    INTERMEZZO
    OH STO CACANDO!

  8. #8
    Utente Bannato L'avatar di l'eterno
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    LocalitÓ
    nelle concezioni metaisiche dei miei delirii.
    Messaggi
    1,027

    Predefinito

    CANTO 7:ARRIVO
    si levò nel cielo un fulmine ,ribollente orrore si levò dal profondo ,si levò un abnorme e scellerato vento d'orrore .d'un tratto l'onniscente angelo della morte dispiegando le ali ,eresse dal sangue degli inferiori un mare ,un mare di tale scellerato liquido sgorgante ,da qui naccuero gli eletti.avevano quaranta occhi 20 braccia e sei gambe ,si levarono dallo scellerato mare rosso ,e dispiegando le loro ali ,si innalzarono sopra le menti inferiori e proclamarono l'oscuro maestro,
    nella sua folle onniscenza.
    swishhh...

  9. #9
    __________
    Data Registrazione
    Thu May 2008
    Messaggi
    221

    Predefinito

    Abbastanza verminosa,vedo che ti piace questo tipo di "scrittura".Fatto sta che la punteggiatura rimane ancora un mistero.Comunque,abbastanza profonda,la tua "scrittura" nasconde quel nonsoche di diverso dalle altre,usi termini forbiti ma nello stesso tempo non riesci e metterli in atto come si deve,comunque bravo.
    Ultima modifica di 2203; 13-06-2008 alle 13:33

  10. #10
    Utente Bannato L'avatar di l'eterno
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    LocalitÓ
    nelle concezioni metaisiche dei miei delirii.
    Messaggi
    1,027

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 2203 Visualizza Messaggio
    Abbastanza verminosa,vedo che ti piace questo tipo di "scrittura".Fatto sta che la punteggiatura rimane ancora un mistero.Comunque,abbastanza profonda,la tua "scrittura" nasconde quel nonsoche di diverso dalle altre,usi termini forbiti ma nello stesso tempo non riesci e metterli in atto come si deve,comunque bravo.
    grazie mio adepto.
    ineffetti essendo un poema preferisco usare simbolisismi e tecniche "diverse".

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •