Pagina 15 di 129 PrimaPrima ... 513141516172565115 ... UltimaUltima
Risultati da 141 a 150 di 1290
  1. #141
    Senior Member L'avatar di SuperLuis
    Data Registrazione
    Tue Dec 2007
    Località
    Vegeta Planet
    Messaggi
    459

    Predefinito

    Final Goku scusami se non ho più commentato la tua Fan Fiction,ma di questi tempi sono molto indaffarato sia su internet sia che nella vita in generale,comunque ho gia recuperato tutti i capitoli che avevo perso e devo dire che mi sono piaciuti moltissimo

  2. #142
    Senior Member L'avatar di Majin Broly
    Data Registrazione
    Sat May 2007
    Messaggi
    4,995

    Predefinito

    Tuttavia mi chiedo come tratterai nemici del calibro di broly e hildegarn. Il secondo già dava del filo da torcere ad un goku la cui potenza era maggiore di quella di gohan supremo, quindi con il potenziamento la sua forza arriva a livelli vertiginosi, mentre il primo ha un potenziale superiore a quello di ogni altro personaggio di db (basta guardare il suo livello alla nascita), dunque un potenziamento lo porterebbe ad una forza immane, visto che la sua peculiare trasformazione sembra essere senza limiti. Sono curioso di scoprire come farai a trattare questi personaggi senza oscurare la forza dei protagonisti della prossima saga. Ma non mi preoccupo, hai ampiamente dimostrato di saper gestire ottimamente situazioni del genere.

  3. #143
    Demente precario L'avatar di Final Goku II
    Data Registrazione
    Mon Mar 2006
    Località
    Da nessuna parte
    Messaggi
    4,291

    Predefinito

    EPISODIO 122: UNA TECNICA MORTALE

    “Il suo sguardo… la sua espressione…” pensava Yamcha mentre fissava Videl, innanzi a se in posizione di guardia. Sebbene la donna si fosse resa conto della propria inferiorità rispetto al proprio avversario, questa non sembrava minimamente intenzionata ad arrendersi, e fissava impavidamente Yamcha negli occhi, chiaro segno di come la moglie di Gohan fosse una guerriera che poteva essere fermata solo dalla morte, e non dalla paura. “E’ insopportabile l’insolenza con cui mi affronta… sembra che la consapevolezza del fatto che io potrei eliminarla in ogni momento non sia sufficiente a piegarla! E’ possibile che essa non provi paura innanzi alla prospettiva di finire all’altro mondo?” si chiese Yamcha con espressione visibilmente adirata. La distorsione dei propri pensieri lo portò a considerare la forza caratteriale di Videl, beh superiore alla sua, come un qualcosa che l’avversaria poteva vantare nei suoi confronti come dote in cui essa gli era superiore, e questo era qualcosa che l’uomo non poteva sopportare. “Stupida! Non sei nemmeno capace di provare timore, dunque?” chiese Yamcha. Videl riprese fiato, quindi con tono neutro rispose “Non ho paura della morte! Ci sono cose peggiori, e la riprova ce l’ho di fronte a me! Mi arreca grande tristezza vedere qualcuno che un tempo era un guerriero valoroso, piegato alla volontà di un essere spregevole come Babidy! Nei tuoi confronti non provo paura, ma solo un profondo senso di pietà!”. Tale risposta mandò Yamcha su tutte le furie “Pietà??? Tu nei miei confronti proveresti pietà??? Sei solo una stupida! Io sono molto migliore rispetto a quanto ero prima! Una volta ero un debole! Un essere inutile ed inetto! Adesso invece ho a disposizione una potenza ben superiore rispetto a quanto avrei mai potuto osar sognare!” esclamò il guerriero. “Una volta avevi una dignità! Combattevi per degli ideali e per difendere i tuoi amici! Ora invece sei soltanto un killer spietato che non esiterebbe ad uccidere nemmeno coloro che sino a ieri consideravi come amici fraterni! Tu…” ribatté Videl le cui parole le vennero ad un certo punto stroncate in gola dalla perentoria imposizione del proprio interlocutore “Sta zitta, cagna schifosa!!! Ne ho abbastanza delle tue idiozie da donnicciola! Ora ti farò passare io la voglia di provare pietà nei miei confronti! Avevo tutte le intenzioni di eliminarti alla svelta, ma visto come stanno le cose, non ne trarrei abbastanza soddisfazione! Pertanto ti ucciderò a poco a poco… e farò sparire tutta quell’irritante fierezza fuori luogo, dal tuo volto!”. Così dicendo Yamcha si mise nella sua tipica posizione di guardia, con le braccia disposte in un modo che ricordava la forma delle fauci di un lupo. A rendere il tutto più impressionate fu il fatto che le sue mani erano totalmente avvolte dalle fiamme, fiamme con cui avrebbe inflitto atroce martirio alla malcapitata avversaria, la quale, da par suo, non disse una parola, e si limitò a mettersi a sua volta in guardia, determinata a difendersi senza palesare alcun sentimento di timore.
    “Ti ucciderò!!! Fosse l’ultima cosa che faccio in vita mia!!!” urlava Tao Bai Bai mentre tentava in ogni modo di colpire Tenshinhan, il quale, però, si difendeva con grande maestria. Tutti gli attacchi fisici del sicario venivano mandati fuori bersaglio dalle pronte contromosse del guerriero dai tre occhi. “Non riesci proprio ad afferrare il concetto, eh, Tao Bai Bai? Malgrado ti sia fatto trasformare in cyborg dal Dottor Gero io sono ancora il più forte! Come se non bastasse io conosco tutte le tue tecniche! Quindi non puoi nemmeno sperare di sorprendermi!” disse Tenshinhan con durezza. “Chiudi il becco, traditore!!!” urlò il cyborg per poi sferrare l’ennesimo attacco a mano aperta mirando al cuore dell’ex allievo, il quale però gli afferrò il polso prima che il colpo raggiungesse il bersaglio. “Adesso basta… ti stai rendendo ridicolo! Se non intendi fermarti di tua spontanea volontà, ti costringerò con la forza!” così dicendo Tenshinhan concentrò la propria aura nella mano e, esercitando una forte pressione, frantumò l’arto di un allibito Tao Bai Bai. Nel frattempo l’eremita della Gru, messo precedentemente al tappeto da Ten, si rialzò e si rese conto di come suo fratello fosse inevitabilmente destinato alla sconfitta “Che tu sia maledetto, Tenshinhan! Non avrei mai voluto arrivare a tanto… ma l’odio che provo nei tuoi confronti è senza fine! Nulla per me ha maggior valore rispetto al mio desiderio di farti precipitare per sempre all’inferno! Pertanto… pur di riuscirvi sono disposto ad utilizzare… la tecnica proibita!” pensò il maestro della scuola della gru, i cui occhi vennero attraversati da un lampo di luce malvagia. Egli si portò alle spalle del fratello e disse “Ascoltami, Tao Bai Bai… mi sembra chiaro che non possiamo vincere contro di lui utilizzando tecniche normali! “. “Proviamo ad attaccarlo insieme! Forse…” azzardò Tao Bai Bai rispondendo senza nemmeno voltarsi, ma il fratello lo interruppe “No, non servirebbe! E’ troppo superiore a noi! Ci batterebbe di nuovo!”. “E allora che cosa vorresti fare?” chiese il cyborg. “Perdonami…” fu tutto quello che l’eremita della Gru disse al fratello, le ultime parole che questi avrebbe sentito da lui in vita. Prima ancora, infatti, che Tao Bai Bai potesse rendersi conto di qualsiasi cosa, il fratello lo trapassò da parte a parte all’altezza del cuore. Colto alla sprovvista e preso alle spalle, Tao Bai Bai morì all’istante, stramazzando al suolo senza un fiato, il tutto innanzi allo sguardo allibito e inorridito di Tenshinhan. “Perché lo hai fatto!!?” urlò Ten, colmo d’ira nei confronti del vecchio maestro. “Non sono stato io a ucciderlo! Ma tu! E’ per uccidere te che sono stato costretto a questo!” ribatté l’eremita con tono triste. “Tu sei completamente folle!” esclamò Ten ringhiando minaccioso. “E tu… sei morto!” disse il cyborg. Queste parole lasciarono di sasso Tenshinhan, il quale chiese “Cosa vuoi dire? Perché dovrei essere morto?”. L’eremita della Gru sollevò l’indice della mano ancora grondante del sangue del fratello e iniziò a concentrare l’energia in maniera del tutto analoga a come faceva quando si apprestava a scagliare la Dodonpa, ma differentemente dal solito, l’energia che accumulava non era arancione, ma rossa. “Visto che stai per morire, penso di potertelo spiegare! Questa è la così detta Onda della Gru Insanguinata! Ed è la tecnica più antica e segreta della nostra scuola! L’unica che non ti ho mai insegnato! “ spiegò l’eremita. “E cosa ti fa pensare che questa tecnica ti consentirà di vincere? Io sono più forte di te! La neutralizzerò come ogni altra!” rispose Tenshinhan. “Illuso! Potresti essere anche dieci volte più forte di quanto sei ora, ma non avresti ugualmente scampo! Questa è una tecnica capace di uccidere qualsiasi avversario, a patto che vi sia un legame di sangue tra l’esecutore e la vittima!” ribatté l’eremita. “Aspetta un attimo! Stando alle tue parole perché la tecnica possa funzionare, io e te dovremmo essere parenti! Ma noi non lo siamo…” disse perplesso Tenshinhan. L’eremita della Gru ridacchiò “Hehehe! Puoi veramente affermarlo con assoluta certezza?”. Ten non rispose. In effetti egli non aveva mai conosciuto i propri genitori, ne nessun altro suo familiare, pertanto, di fatto, non poteva essere esclusa alcuna ipotesi. “Ebbene io sono tuo nonno, Tenshinhan! Per la precisione il padre di tua madre!” affermò l’Eremita della Gru. Ten rimase di sasso. Si era rassegnato oramai da tempo immemorabile a non sapere nulla dei suoi genitori, e il destino aveva fatto in modo che la prima persona a rivelarsi un suo familiare fosse proprio colui che si apprestava a togliergli la vita. “Dunque per tutti gli anni in cui sono stato tuo allievo tu mi hai volutamente tenuto nascosto il fatto di essere mio nonno! Perché lo hai fatto?” chiese Ten colmo di incredulità. “Ti spiegherò tutto dal principio…” disse l’eremita della Gru. Egli restava immobile nella sua posizione, con l’onda pronta a essere lanciata. Un altro fatto straordinario di quella tecnica era proprio quello: sembrava che utilizzarla non arrecasse alcun problema all’esecutore in termini di energia.

  4. #144
    Demente precario L'avatar di Final Goku II
    Data Registrazione
    Mon Mar 2006
    Località
    Da nessuna parte
    Messaggi
    4,291

    Predefinito

    “Prima che tu nascessi, come sai, tutte le mie speranze di plasmare il combattente assassino imbattibile erano riposte in mio fratello Tao Bai Bai… ben presto la sua potenza divenne superiore alla mia, e sostenette centinaia di combattimenti vincendoli tutti con grande facilità, uccidendo sempre il proprio avversario! Quando però mi ero ormai convinto che nessuno al mondo potesse sconfiggere mio fratello, il suo viaggio per il mondo lo portò in un luogo chiamato Monte Paoz… in quel luogo sperduto incontrò un uomo che viveva in maniera semplice e solitaria. Quando mio fratello gli chiese di presentarsi, egli dichiarò di chiamarsi Son Gohan, allievo di Muten, della scuola della Tartaruga, da sempre mio rivale. Appena udì queste parole, Tao Bai Bai cercò di uccidere Son Gohan… ma incredibilmente mio fratello subì una devastante sconfitta ad opera di quell’uomo. Per mio fratello fu un’umiliazione atroce, accentuata dal fatto che Son Gohan combatté con il fermo proposito di non ucciderlo, e che dopo averlo battuto lo invitò, nel caso lo avesse voluto, di tornare per prendersi la rivincita” raccontò l’eremita. “Hehe… è proprio l’uomo che ha allevato Goku!” pensò tra se e se Tenshinhan. “Da quel momento mio fratello non riuscì più ad accrescere il suo livello. Il suo era un blocco psicologico irreversibile… pertanto si limitò a mettere la propria forza al servizio degli altri allo scopo di ottenere denaro. Quell’esperienza aveva totalmente rovinato mio fratello. Capì allora che il guerriero perfetto doveva qualcuno che ai sentimenti fosse del tutto estraneo. Un qualcuno allenato sin dalla nascita solamente alle battaglie! Fortuna volle che, qualche mese dopo, mia figlia si apprestasse a partorire te. Tu eri il soggetto ideale, in quanto nelle tue vene scorreva il sangue della mia famiglia, e insieme quello di tuo padre, un rarissimo esemplare di ciclope dotato di particolari capacità percettive… per questo, oltre ai tuoi occhi umani ne hai anche uno sulla fronte!” proseguì l’eremita della Gru. Tenshinhan era senza parole, tutta la verità sulle sue origini gli veniva aperta innanzi, ma ancora qualcosa non gli tornava. “Non capisco perché hai ucciso Tao Bai Bai… che centra lui con tutto ciò?” chiese Ten. “E presto detto… questa tecnica ha una seconda condizione: l’esecutore nella sua vita deve avere ucciso almeno due componenti della propria famiglia per utilizzare questa tecnica!” rivelò l’eremita. “Ehi! Aspetta! Hai detto due? Non mi dirai che…?” azzardò Ten temendo di avere intuito l’epilogo della storia che il proprio ex maestro gli aveva raccontato. “I tuoi genitori non erano disposti ad accettare che il loro figlio fosse cresciuto come una macchina di morte, e si misero contro di me… io non potevo consentire che qualcuno, nemmeno se si trattava di mia figlia, potesse mettermi i bastoni tra le ruote, pertanto mi trovai costretto ad eliminarli entrambi!” disse con tono gelido il cyborg. Tenshinhan sgranò gli occhi, il mondo gli crollò addosso. Aveva realizzato da tempo come il suo maestro fosse una persona malvagia, ma mai avrebbe potuto pensare che si potesse spingere a tanto. Aveva ucciso la propria figlia e il proprio genero e aveva cresciuto suo nipote come una macchina di morte, e infine, per togliere la vita a questi non aveva esitato ad assassinare a tradimento anche il fratello. “Co…costretto? Costretto dici??? Demonio!!! Tutto questo solo per il tuo desiderio di potere!!! Sei un essere spregevole!!! E io ti ucciderò!!!” urlò Ten in preda alla rabbia. La sua aura crebbe in maniera esponenziale, chiaro segno di come la sua furia lo avesse portato allo status Extreme, lo stesso raggiunto tempo addietro da Crilin. La cosa tuttavia non preoccupò l’eremita della Gru “Te l’ho detto… non importa quanto tu sia forte! Questa tecnica raggiungerà il tuo cuore e ti ucciderà!” esclamò per poi scagliare l’attacco contro il nipote. “Muori!!!” urlò il cyborg mentre l’onda di energia rossa si dirigeva ad alta velocità contro Ten. Il guerriero la evitò con la super velocità, ma voltandosi si accorse di come l’onda stesse tornando indietro, puntandolo di nuovo. “Hahaha!!! E’ tutto inutile! Ti seguirà in eterno se necessario!” lo derise l’eremita della Gru. Tenshinhan continuava ad evitare l’attacco, che però non cessava di abbattersi su di lui, costringendolo a spostarsi continuamente “E’ vero… non sembra esserci modo di sfuggirgli! A meno che… ma certo!” realizzò Tenshinhan, che forse aveva trovato un modo per togliersi da quella situazione. Egli si voltò verso il maestro e mise le mani in una posizione che l’eremita riconobbe subito. “Il Tayoken? Non capisco a che cosa possa servirti… e in ogni caso, indosso gli occhiali!” gli fece notare il cyborg. Senza prestare ascolto alle parole di suo nonno, Ten utilizzò la propria tecnica “Chou Tayoken!!!” urlò Tenshinhan generando un bagliore di luce potenziato dalla propria cyber cloth, al punto da disintegrare gli occhiali del maestro e penetrare direttamente nei sensori ottici del cyborg accecandolo. “Aaargh!!! Non ci vedo più! Dannato!!!” urlò l’eremita della gru dimenandosi. Ten iniziò a muoversi verso l’avversario, inseguito dall’onda assassina, che implacabilmente non gli dava tregua. “Quest’onda non si arresta fintanto che non raggiunge un bersaglio, ovvero il cuore di qualcuno che ha un legame di sangue con l’esecutore… però a corrispondere a tale criterio… vi è anche l’esecutore stesso!!!” esclamò Ten spostandosi all’ultimo istante. Quando l’eremita ebbe realizzato la veridicità delle parole del nipote fu troppo tardi, e la cecità gli impedì ogni reazione. L’onda assassina lo centrò al cuore disintegrandolo. Così, esattamente come il fratello, egli cadde al suolo, senza una parola e senza emettere un fiato. La vita del malvagio eremita era cessata nuovamente, e con lui l’esistenza della sua malvagia scuola. “Padre… madre! Vi ho vendicati! Spero, il giorno in cui la mia esistenza terminerà, di incontrarvi nel regno dei cieli!” pensò Tenshinhan, che però non ebbe il tempo di gioire. Sistemati i due cyborg, restava Yamcha da sistemare. Egli si voltò e vide come oramai Videl fosse ridotta in fin di vita, e che non era già morta solo per la volontà di Yamcha di farla soffrire. Con la super velocità Tenshinhan si frappose tra la compagna e l’ex amico fraterno, quindi espanse la propria aura che, raggiunto il livello extreme, oramai rivaleggiava con quella del guerriero soggiogato da Babidy. “Adesso basta, Yamcha! Ora te la dovrai vedere con me!” disse Ten con tono deciso.
    LIVELLI DI COMBATTIMENTO LOTTA CONTRO C-24 E C-25

    Rock-Tenshinhan 200.000.000
    Rock-Tenshinhan Extreme 250.000.000
    C-24 (Eremita della gru) 175.000.000
    C-25 (Tao Bai Bai) 180.000.000

  5. #145
    Demente precario L'avatar di Final Goku II
    Data Registrazione
    Mon Mar 2006
    Località
    Da nessuna parte
    Messaggi
    4,291

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Majin Broly Visualizza Messaggio
    Tuttavia mi chiedo come tratterai nemici del calibro di broly e hildegarn. Il secondo già dava del filo da torcere ad un goku la cui potenza era maggiore di quella di gohan supremo, quindi con il potenziamento la sua forza arriva a livelli vertiginosi, mentre il primo ha un potenziale superiore a quello di ogni altro personaggio di db (basta guardare il suo livello alla nascita), dunque un potenziamento lo porterebbe ad una forza immane, visto che la sua peculiare trasformazione sembra essere senza limiti. Sono curioso di scoprire come farai a trattare questi personaggi senza oscurare la forza dei protagonisti della prossima saga. Ma non mi preoccupo, hai ampiamente dimostrato di saper gestire ottimamente situazioni del genere.
    Hehehe! Se ne vedranno delle belle!

  6. #146
    adventure dipendente L'avatar di pappa
    Data Registrazione
    Thu Sep 2006
    Messaggi
    166

    Predefinito

    Straordinario capitolo, sei riuscito anche a spiegare le origini di Ten in modo geniale. Adesso si prospetta un incontro appassionante contro Yamcha.
    Crilin non è più il terrestre più forte, é il suo destino farsi superare.

  7. #147
    Senior Member L'avatar di AlphaOmega
    Data Registrazione
    Tue Feb 2008
    Messaggi
    6,604

    Predefinito

    Wow! Che episodio avvincente! Davvero incredibile! Hai svelato le origini di Ten in modo alquanto credibile! Davvero geniale! Mi è pure piaciuta la tecnica segreta del vecchio maestro! Peccato che sia stato necessario il sacrificio del fratello! Però Ten ha pure trovato il modo di evitarla e vincere!!!
    Spoiler:
    Cose da pazzi! Ma perchè il male perde sempre!?

    Complimenti! Ottimo lavoro!
    Ps. ma sei sicuro dei livelli di combattimento!?

  8. #148
    Demente precario L'avatar di Final Goku II
    Data Registrazione
    Mon Mar 2006
    Località
    Da nessuna parte
    Messaggi
    4,291

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlphaOmega Visualizza Messaggio
    Ps. ma sei sicuro dei livelli di combattimento!?
    Certo!
    E' vero, tra Tenshinhan e i due maestri sembrerebbe esserci una differenza maggiore rispetto a quella palesata dai numeri, ma conta molto il fatto (come dice egli stesso) che Ten riesce a prevedere tutte le mosse degli avversari.

    Quanto all'eremita della gru più debole del fratello... beh, lo è sempre stato, e infatti lo ha ucciso solo perchè l'ha preso alle spalle e Tao Bai Bai non se lo aspettava.

  9. #149
    Senior Member L'avatar di AlphaOmega
    Data Registrazione
    Tue Feb 2008
    Messaggi
    6,604

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Final Goku II Visualizza Messaggio
    Certo!
    E' vero, tra Tenshinhan e i due maestri sembrerebbe esserci una differenza maggiore rispetto a quella palesata dai numeri, ma conta molto il fatto (come dice egli stesso) che Ten riesce a prevedere tutte le mosse degli avversari.

    Quanto all'eremita della gru più debole del fratello... beh, lo è sempre stato, e infatti lo ha ucciso solo perchè l'ha preso alle spalle e Tao Bai Bai non se lo aspettava.
    Si, si! I dislivelli mi sembran corretti! E anch'io ho sempre visto il killer + forte del fratello! Ma intendevo: non è ke hai esagerato coi numeri!? Cioè sulle centinaia di milioni!? X 1 terrestre...vabbé poi decidi tu!

  10. #150
    Demente precario L'avatar di Final Goku II
    Data Registrazione
    Mon Mar 2006
    Località
    Da nessuna parte
    Messaggi
    4,291

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da AlphaOmega Visualizza Messaggio
    Si, si! I dislivelli mi sembran corretti! E anch'io ho sempre visto il killer + forte del fratello! Ma intendevo: non è ke hai esagerato coi numeri!? Cioè sulle centinaia di milioni!? X 1 terrestre...vabbé poi decidi tu!
    Il cybercloth conferisce un potenziamento enorme! Infatti la forza di base di Ten è di "solo" 30.000.000.

    Quanto agli altri due, beh... sono dei cyborg a tutti gli effetti!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •