Pagina 53 di 56 PrimaPrima ... 3435152535455 ... UltimaUltima
Risultati da 521 a 530 di 551
  1. #521
    Senior Member L'avatar di kevin Z
    Data Registrazione
    Fri Aug 2008
    Località
    in un mondo parallelo
    Messaggi
    239

    Predefinito

    Prossima storia???
    Forse volevi dire prossimo capitolo... se è così mi associo: sai più o meno quando potrai postare?

  2. #522
    Senior Member L'avatar di Creed
    Data Registrazione
    Sat Jun 2007
    Località
    Midgar
    Messaggi
    6,556

    Predefinito

    So che sono stato molto assente ma prometto che al più presto mi rimetto all'opera
    Intanto vi posto il bellissimo disegno firmato GT!, che ritrae il mitico Zeliah, membro della confraternita dei phantom e nuovo rivale di Goku, nello sfondo la nuova città dell'ovest, ribattezzata "Neo City".
    Un disegno che aspetto da una vita, ma ne è davvero valsa la pena, ammirate voi stessi:
    Spoiler:
    ''Ora il mondo è sottosopra, e sto precipitando in mezzo alle nuvole...''
    Someday the dream will end

  3. #523
    Senior Member L'avatar di kevin Z
    Data Registrazione
    Fri Aug 2008
    Località
    in un mondo parallelo
    Messaggi
    239

    Predefinito

    WOOOW!!! Mitico!!! GT! è stata davvero grandissima questa volta!
    Ecco perchè non finiva più... hai ragione, ne è davvero valsa la pena!

  4. #524
    Vegeta SSJ3 L'avatar di Dark Genius
    Data Registrazione
    Fri Oct 2007
    Messaggi
    1,906

    Predefinito

    Splendido Zeliah... Anche se me lo immaginavo un po' diverso, più pallido e meno umano...
    Se esiste un limite voglio raggiungerlo per poi superarlo...
    Commentate la mia Fanfiction: Dragonball SP
    http://img231.imageshack.us/img231/8022/vegetaas6.jpg

  5. #525
    Senior Member L'avatar di kevin Z
    Data Registrazione
    Fri Aug 2008
    Località
    in un mondo parallelo
    Messaggi
    239

    Predefinito

    Io invece me lo immaginava col viso un po' più appuntito, ma devo dire che per il resto è proprio come pensavo che fosse!

  6. #526
    Libertà viva nel cuore... L'avatar di Lynd
    Data Registrazione
    Mon Sep 2007
    Località
    Libera di andare dove lo spirito mi trasporta...
    Messaggi
    1,525

    Predefinito

    Oh, Zeliah è veramente STUPENDO !! GT! ha fatto un lavoro a dir poco sublime! Lo sfondo è meraviglioso, ritrae Neo City in maniera perfetta, esattamente come me la immaginavo... E lui...spicca davvero, con i capelli rossi e gli occhi di ghiaccio! Assolutamente magnifici! Sì, pensavo che fosse proprio così, con la sua inseparabile arma!
    "L'uomo non vivrà in questo modo in quanto uomo, ma in quanto in lui c'è qualcosa di divino" Aristotele Mia FF: "Al di là delle apparenze". 59° Cap!

  7. #527
    Senior Member L'avatar di Fainabk
    Data Registrazione
    Tue Jan 2008
    Località
    Friuli Venezia Giulia.
    Messaggi
    2,722

    Predefinito

    bello, grandissimi, continuate così, grande Zeliah, è togo *riot*
    Yo.

  8. #528
    Senior Member L'avatar di Creed
    Data Registrazione
    Sat Jun 2007
    Località
    Midgar
    Messaggi
    6,556

    Predefinito

    "Tooogooo!" come direbbe Silvano di Camera Cafè
    Mi fa piacere che ve lo immaginavate tutti alla perfezione ^^
    ''Ora il mondo è sottosopra, e sto precipitando in mezzo alle nuvole...''
    Someday the dream will end

  9. #529
    The Master of Keyblade L'avatar di Sora93
    Data Registrazione
    Wed Jun 2008
    Località
    Depth of oxen
    Messaggi
    2,040

    Predefinito

    si era preciso
    Spoiler:
    650MESSAGGI"Tooogooo!" come direbbe Silvano di Camera Cafè
    Spoiler:

  10. #530
    Senior Member L'avatar di Creed
    Data Registrazione
    Sat Jun 2007
    Località
    Midgar
    Messaggi
    6,556

    Predefinito

    PADRE E FIGLIO CHE SI RIALZANO



    La sfera di energia oscura precedentemente scagliata da Yazok venne frantumata dalla spada di Trunks, il quale dopo aver portato a termine l'offensiva la roteò, posandola nella fodera appesa nella sua schiena.
    I vari pezzi di ki oscuro ricadderò al suolo, ma prima di toccare il terreno spoglio di neve si dissolsero, e prima di scomparire definitivamente presero a forma a delle facce che urlavano, dannate; il figlio di Vegeta voleva intervenire anche per salvare Smoke, ma si fermò di scatto quando vide la seconda sfera essere spazzata via dal Cygar's Smoke Attack.
    "Dov'è Piccolo?", chiese preoccupato Trunks, ma ancora prima di ricevere una risposta vide il suo amico namecciano come pietrificato, con un espressione di terrore dipinta sul volto, mentre osservava il suo addome squarciato dal potere oscuro dei Phantom. "Dannato bastardo me la pagherai!" Gridò a gran voce Trunks, in quel momento carico di odio e sofferenza l'urlo si propagò per le catene montuose, risuonando per tutto il paesaggio circostamte, sembrava che anche la flora e la fauna locale soffrisse per la perdita di Piccolo. Era stato sempre un amico fedele, per tutti. Nonostante un tempo fosse malvagio aveva sempre aiutato i Saiyan, addestrato Gohan e fondendosi con il Supremo per affrontare ad armi pari sia Cell che C17, aveva tenuto a bada Gotenks, salvato Goku in moltissime occasioni, ed ora non c'era più, era solo un ammasso di materia oscura pietrificata. Ma la sua morte non sarebbe stata vana, adesso erano in tre contro uno, sapevano come attaccare, e come difendersi da quelle sfere di energia oscura, e sicuramente l'avrebbero vendicato alla grande.
    "Q-questo non avresti dovuto farlo! Non ti perdonerò mai! MAI!!!!" Tuonò Gohan con voce gelida come la neve che li circondava, il suo sguardo era carico di odio, carico di ira, era come un vulcano pronto ad esplodere squagliando tutto il freddo che li sovrastava, pur essendo furioso come una belva, amichevolmente posò una mano sulla spalla di Trunks -"A lui ci penso io, voi state qui e tenetevi al riparo, curate Goten, non se la sta passando bene, ma scordatevi di intervenire, quel mostro lo voglio massacrare io personalmente! IO!", e in quel medesimo istante un bagliore dorato esplose nella montagna, oramai le ultime baite rimaste intatte esplosero, le finestre, i tetti, i muri in legno, tutto venne polverizzato dalla potenza distruttiva di Son Gohan, il quale sprigionava un'aura terribile, la quale stava letteralmente scuontendo un quarto della loro amatissima Terra.
    "TI RIDURRO' A BRANDELLI!" E con questa frase i capelli del figlio di Goku si drizzarono di colpo e divennero biondissimi, un solo ciuffo ricadeva sulla fronte, il suo sguardo era come una tigre pronta ad attaccare mentre imponenti saette azzurrine solcavano l'energia abbagliante che lo circondava: Gohan aveva raggiunto il secondo stadio del Super Saiyan, prorio come tanti anni prima, contro l'androide supremo.


    Goku era disteso sul ghiaccio, e nel punto dove era caduto vi erano numerosissime e profonde crepe che partivano dal suo corpo fino a intersecarsi in più punti, espandendosi.
    Lentamente, inesorabilmente, il ghiaccio cominciava a rompersi scricchiolando come un pavimento in legno di una casa abbandonata, Zeliah dal canto suo se ne stava in alto vicino alle aurore, osservando il suo avversario con sguardo troneggiante, mentre l'altro ricambiava con occhiate di dolore.
    "Come te la passi, eh Goku?" Esordì ridendo sadicamente, mentre il suo intero corpo tremava di piacere.
    Il paesaggio devastato dai formibabili colpi dei due guerrieri appariva surreale, l'immagine di Zeliah, che troneggiava circondato dalle aurore energetiche, stava cominciando ad intimorire Goku, spece quando posava il suo sguardo su quegli occhi indemoniati e piacevolmente sbarrati.
    Purtroppo quella porzione di ghiaccio dove risiedeva Goku era stata danneggiata dall'impatto, e presto il saiyan sarebbe caduto in acqua assieme a pezzi di crosta ghiacciata, oramai era questione di secondi; il grosso reticolo di crepe attorno al guerriero aveva formato una spece di ragnatela, ed osservando dall'alto si aveva l'impressione di guardare una preda intrappolata sulla tela di un ragno.
    Purtroppo, con un rumore assordante che rimbombò per tutta l'arena, il ghiaccio cedette, numerosissimi pezzi cadderò rovinosamente nell'acqua ed alzarono colonne di schiuma e spruzzi, portandosi dietro pure Goku, il quale non poteva fare altro che soccombere, trascinato dall'irruenza di quel turbine formato da acqua e pezzi di ghiaccio.
    Zeliah abbozzò una risata sadica mentre osservava l'avversario sprofondare nelle gelide e cupe acque del Mountain's Lake; la pesantezza del liquido spingeva Goku sempre più a fondo, oramai il saiyan non poteva fare più nulla e la vista cominciò ad appannarsi, mentre i polmoni si riempivano di acqua e la pelle iniziava a diventare più chiara...
    "Hahaha, finalmente ti ho sconfitto Goku, l'ho giurato a Neo City ed ora, ad Ice Town, il mio grande sogno si è avverato!" Tuonò il phantom dall'alto della sua posizione, tremando per l'eccitazione, mentre ruotava il capo come un posseduto.
    E così, con un lieve movimento delle gambe, il nemico del saiyan si avviò verso la grande barriera per oltrepassarla e andarsene... mentre Goku moriva, sprofondando nell'oscurità.

    Lanciandosi come una furia Gohan raggiunse Yazok in meno di un secondo,l'ultima cosa che il phantom vide prima di essere lanciato via fu la suola dello stivale del saiyan che lo colpiva al mento facendo schizzare qualche goccia di sangue.
    "Maledetto bastardo, non ti perdonerò mai!" Gridò Gohan a gran voce mentre lo raggiungeva per completare l'opera; centrò l'avversario con un pugno allo stomaco, seguito da una raffica di calci che colpirono numerosi punti del corpo, provocando un dolore lacerante a braccia, gambe, busto e testa.
    "La pagherai cara brutto mostro!" Esclamò a gran voce il saiyan carico di ira mentre si preparava per una seconda offensiva.
    Il ragazzo, di solito calmo e pacato, in quel frangente era divenuto una macchina da guerra spietatissima, pronta anche ad uccidere l'avversario.
    Eseguendo un balzo laterale si posizionò vicino alle rovine di una baracca distrutta, sorrise con aria di sfida e chinandosi velocemente afferrò un pezzo di legno appuntito, quasi bagnato per via della neve che lo ricopriva, successivamente con un movimento del braccio lo scagliò contro Yazok mentre tutto il ghiaccio che lo adornava veniva spazzato via dall'attrito con l'aria.
    Il phantom non poteva fare niente per arrestare l'avanzata di quel marchingegno omicida... pochi secondi dopo l'arma infernale usata da Gohan squarciò il petto del phantom in un mare di sangue, che tinse di rosso la neve candida e bianca di Ice Town, mentre il nemico, ad occhi sgranati e senza pupille, si accasciava al suolo.

    Zeliah, assaporando il momento della vittoria e piangendo di gioia, camminava lentamente verso la barriera energetica del Mountain's Lake, visto che aveva ucciso l'avversario questa avrebbe dovuto dissolversi e lasciarlo passare, mentre l'anima di Goku si sarebbe unita all'aurora boreale in cielo, insieme agli spiriti di tutti i combattenti che si erano affrontati in quella distesa desolata di ghiaccio ed energia mistica.
    Però qualcosa non quadrava.
    Stranamente Zeliah non riusciva a passare.... provò più di una volta ma l'unico risultato che ottenne fu di essere respinto cadendo per terra, la cosa lo irritò parecchio.
    Si girò, carico di odio, dietro di lui... osservando quel cratere ove Goku era morto sprofondando nelle acque gelide.
    "Goku... questa volta l'hai combinata grossa... c-come hai osato prenderti gioco DI ME?" sussurrò il phantom in preda alla follia che si faceva strada nelle sue membra come un veleno.
    Poi ci fu un grande boato, la terra cominciò a tremare, Zeliah cadde di nuovo carponi, sbigottito.
    Imponenti saette azzurre solcarono quel luogo, scontrandosi contro l'aurora e annullandola temporaneamente, il terremoto continuava e grosse crepe stavano facendosi strada nel ghiaccio... ecco che spuntò un buco, poi un altro, poi un altro ancora e così via... quei ghiacci millenari si schiantavano l'uno contro l'altro formando crateri e sprofondando nell'oscurità dell'acqua gelida.
    Quelle scariche elettriche crescevano sempre più sbattendo violentemente contro l'aurora in cielo e la barriera energetica ai lati, perforando ogni punto di quel luogo con grande potenza.
    "M-ma che diavolo sta succedendo?" Gridò Zeliah in preda alla paura.
    Subito dopo queste parole tutta l'acqua si alzò come un gigantesco tzunami e spazzò via tutti i resti del ghiaccio contro la barriera, che li polverizzò all'istante come fossero foglie secche in pieno autunno, l'avversario di Goku si tuffò in acqua per evitare di essere coinvolto... quello che prima era un lago ghiacciato ora era una distesa acquatica che girava vorticosamente come un tornado.
    E nell'occhio del ciclone vi era il super saiyan leggendario, che, abbozzando un sorriso, rimaneva sospeso in mezzo a quell'inferno della natura con le braccia alzate come quando preparava la Genkidama.
    Zeliah era stupefatto, a mollo, osservava con rabbia e paura il suo rivale che, come una divinità sfolgorante, si librava in volo verso l'aurora, circondato dalle acque che si facevano strada come per farlo passare.
    "HAHAHAHA! FOLLE! SPERI DI BATTERMI CON LA TUA FOTTUTA SFERA GENKIDAMA?! SCORDATELO, IN QUESTO POSTO C'E' SOLO LA DESOLAZIONE PIU' TOTALE, CHI PENSI CHE TI DONERA' LA FORZA DI CUI HAI BISOGNO, EH?" Urlò a squarciagola il phantom ridendo sguaiatamente.
    "Ci penseranno le anime dei grandi combattenti del passato a darmi una mano." Rispose l'altro sorridendo.
    Zeliah all'inizio non stava capendo bene cosa stava succedendo, i suoi dubbi vennero spazzati via appena vide ciò che realmente stava tentando di fare Goku.
    ''Ora il mondo è sottosopra, e sto precipitando in mezzo alle nuvole...''
    Someday the dream will end

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •