Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: A. Baricco

Visualizzazione Elencata

Messaggio precedente Messaggio precedente   Nuovo messaggio Nuovo messaggio
  1. #1
    *spallucce* L'avatar di Naked
    Data Registrazione
    Tue Mar 2005
    Località
    Milano | Caltanissetta
    Messaggi
    4,227

    Predefinito A. Baricco

    Siccome ormai sono un "bariccomane" (come mi dice mio padre) (preciso: non lo amo alla follia, ma in questo periodo sto leggendo i suoi romanzi), apro questo topic (causa anche le mie solite notti insonni).
    Ok, ecco la solita domanda di rito: che ne pensate di Baricco? Vi piacciono i suoi libri?
    A me personalmente piacciono, e parecchio anche. Ma prima di dilungarmi:
    Più che altro apro questo topic perchè ho trovato in rete opinioni molto contrastanti su questo autore. C'è chi lo mette su un piedistallo, irrimovibile, ormai forte di una fama e di una bravura consolidata, e c'è chi lo critica fortemente, per il suo stile, ritenendolo un pure esercizio di virtuosismo letterario, semplice gioco di retorica che porta ad una mancanza di contenuti e profondità.
    Certo è che i suoi romanzi hanno uno stile particolare che non passa inosservato, e anche le storie sono piuttosto surreali.

    Sarebbe interessante leggere anche i saggi, per farsi un'idea più chiara e completa dell'autore (ha scritto saggi che trattano di tematiche non accessibili a tutti, io ad esempio potrei leggere Next, sulla globalizzazione) e sarei curioso di sapere se adatta lo stesso stile (o qualcosa di simile) dei romanzi.

    Ha anche aperto una scuola di scrittura creativa (scuola Holden) e ha anche vinto alcuni premi (mi sono fatto una ricerchina per curiosità). Insomma, un pò di cultura ce l'ha, quindi qualche merito lo avrà pure. Come è anche vero che le critiche non sorgono dal nulla, si fonderanno pure su qualcosa.


    Una mia breve opinione cmq la metto: Baricco va letto. Per il semplice fatto che ha uno stile originale e surreale a volte che va scoperto. Se poi la scoperta è piacevole tanto meglio, altrimenti uno può pure lasciarlo stare. Ma è sbagliato, come fanno molti da quanto ho letto, rifiutarsi di leggerlo appena aperta la prima pagina (e in generale vale per tutti i libri).

    Non mi dilungo troppo, prima vorrei sentire qualcuno, e se nessuno ha letto niente di Baricco, beh, fatelo e poi postate. Tanto io sto qua .





    P.S.
    Ah, se magari qualcuno ha seguito I Barbari o se li prende da http://www.repubblica.it/rubriche/i-barbari/index.html possiamo discuterne, in un topic a parte magari. Io reputo questo saggio degno di nota (brevemente: soprattutto perchè riesce a trattare di tematiche non semplici in maniere informale, diretta, con esempi, rendendo il testo accessibile a tutti (certo, un minimo di conoscenza ci vuole, e magari anche più, infatti non tralascia citazioni e sfumature che necessitano una conoscenza più approfondita).

    Se proprio non ve ne fraga niente di 'sto saggio (babbi) leggetevi almeno la parte di Google (mi pare la seconda) dove racconta di come è nato Google (per chi non lo sapesse). Mi ha colpito la storia del sito, l'ho trovata curiosa ed interessante.
    Ultima modifica di Naked; 01-09-2006 alle 02:05
    ~Pray, saviour\Dream, Child of Prayer\Forever and ever\Bring us peace~



Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •