Gamesurf

Splatoon 3: lo abbiamo giocato in anteprima!

Simpatico, divertente, colorato e... spietato! La terza incarnazione del multiplayer per eccellenza su Switch è praticamente dietro l'angolo e noi l'abbiamo provato in anteprima

di Raffaele Gomiero

A circa un paio di settimane dal lancio, abbiamo avuto modo di provare Splatoon 3, quello che ha quanto promette Nintendo, sarà il capitolo più completo del suo sparatutto in terza persona.

In questo terzo episodio sono stati inseriti importanti miglioramenti in tutte le sezioni, tante modalità extra completamente nuove e funzioni di comunicazione ampiamente rinnovate. Sarà possibile personalizzare non solo il nostro armadietto, ma anche le partite con i nostri amici agendo su svariate opzioni, partite che verranno gestite completamente tramite la nuova lobby per partite private, richiestissima dai fan dall’uscita del secondo capitolo.

Nella nostra prova in single player abbiamo potuto provare solamente il mondo Alterna, dove abbiamo intrapreso 3 mini missioni, veloci ma che ci hanno fatto capire quello che ci aspetterà dal gioco. lo scopo era trovare delle chiavi per completare le missioni, sconfiggendo ovviamente nemici e cercando di capire come azionare certi meccanismi per fare compare le suddette chiavi. Dobbiamo dire che è stato tutto molto piacevole e Splatoon 3 si è rivelato come da attesa pratico, veloce e divertente in questa modalità, modalità che sarà tutt’altro che breve visto che sono previsti molti mondi con altrettante numerose missioni.

Ma è con il multiplayer 4 vs 4 che ci siamo veramente sfogati! Innanzitutto è possibile scegliere la nostra arma tra le moltissime disponibili (ne abbiamo contate 26 ma facile pensare che nel tempo siano destinate ad aumentare), oltre alla classica pistola automatica abbiamo sperimentato un rullo (utilissimo per colorare velocemente il terreno ma poco reattivo nel colpire corpo a corpo), un nuovissimo arco molto preciso che permette di sparare contemporaneamente tre frecce in orizzontale o verticale, una mitragliatrice a ripetizione ultra potente, il tipico fucile da cecchino e un’arma potentissima nella corta distanza.

Inutile dire che per creare una squadra efficace sarà fondamentale organizzarsi anche a livello di armamento oltre che sulla strategia in movimento. La sessione in multiplayer è stata come da aspettative frenetica e super giocabile, non a caso è il fulcro del gioco. purtroppo abbiamo potuto vedere solo una mappa ma abbiamo potuto notare che avere una strategia in base alla mappa sarà indispensabile.

Infine abbiamo testato la Salmon Run, modalità del gioco stile “orda” dove dovremo difendere una postazione dall’assalto delle varie ondate di nemici che man mano compariranno di fronte a noi. In questa modalità (già vista in Splatoon 2) abbiamo visto l’introduzione di nuovi Salmonoidi, da sconfiggere solo con la giusta strategia e agendo all’unisono e ben sincronizzati. Una volta sconfitti tali Salmonoidi rilasceranno delle palline che dovremo portare in un’apposita cesta al centro della nostra postazione, una volta raggiunto il livello minimo di palline basterà semplicemente sopravvivere fino allo scadere del tempo e passare al livello successivo.

Rispetto a Splatoon 2 potremo anche lanciare le suddette palline e non solo limitarci a trasportarle, in questo modo se vediamo di essere in una situazione di pericolo potremo “passare la palla” a un nostro compagno, affidando a lui il compito di portarla a destinazione. Nella nostro test abbiamo provato la Salmon Run al 10% della difficoltà e non è stato semplice finire 3 o 4 livelli, per darvi un’idea si può alzare la difficoltà fino al 200%, per cui non sottovalutate la Salmon Run, in questo terzo episodio darà sicuramente filo da torcere anche ai giocatori più esperti.

Splatoon 3 uscirà il 9 settembre, ma il 27 agosto dalle 10 alle 22 ci sarà lo Splatfest, dove sarà possibile giocare in anteprima la modalità Mischia Mollusca del gioco. per cui se siete fan di Splatoon segnatevi a fuoco questa data! Nintendo ha promesso che Splatoon 3 sarà supportato molto a lungo , con un DLC ogni tre mesi dove saranno inserite molte interessanti novità.