Chi è Moon Knight e perché la miniserie Disney+ sarà importante per il futuro del MCU

Oscar Isaac interpreta Moon Knight nella miniserie Marvel dai toni horror in arrivo a fine marzo: cosa sappiamo a riguardo e perché il suo personaggio è importante per il futuro del MCU.

di Elisa Giudici

Sospeso tra horror e thriller psicologico, Moon Knight sembra segnare una cesura rispetto alle miniserie Marvel finora viste su Disney+. Sin dalle prime immagini si nota un taglio più adulto, toni più sinistri, per l’introduzione da zero di un nuovo supereroe che anticipa quello che vedremo nei prossimi anni al cinema e potrete invece ammirare dal prossimo 30 Marzo su Disney+.

Disney+ Annual

89,90€/Anno
ABBONATI ORA

Disney+ Mensile

8,90€/Mese
ABBONATI ORA

Chi è Moon Knight: la storia del supereroe nei fumetti Marvel

Nel corso dei decenni sono state realizzate differenti versioni della origin story di Moon Knight ma, da quanto visto nel trailer, la miniserie sembra portare su piccolo schermo la più recente e disturbante.

Nella più recente rilettura infatti, il protagonista dietro la maschera è un uomo affetto da DID, un disturbo dissociativo d’identità di natura psicologica. Figlio di un rabbino che nasconde un oscuro segreto, pugile dilettante e grande conoscitore delle arti marziali, Mark Spector finisce per diventare prima un marine e poi un agente della CIA, prendendo parte a numerose missioni all’estero, in scenari di guerra.

Tramutatosi in mercenario, Mark finisce nella zona di confine tra Egitto e Sudan, luogo di scavi archeologici dove si trova la tomba del faraone Seti. Il suo ex socio in affari - un mercenario amante della violenza - lo ferisce a morte e lo abbandona nel deserto. Mark riesce a strisciare fino alla tomba del faraone e, proprio quando sta per spirare, viene salvato e guarito da un’antica divinità egizia di nome Khonshu, entità legata al ciclo lunare.

Khonshu fa di lui il suo emissario sulla Terra, garantendogli poteri via via differenti nel corso delle fasi lunari, con la missione di salvare i deboli e gli innocenti messi in pericolo nella notte, fornendo aiuto e supporto così come fa la luce lunare.

Ancor oggi non è chiaro cosa sia veramente accaduto a Mark e cosa no: il suo disturbo peggiora ulteriormente dopo l’ingresso in scena di Khonshu, portandolo a sviluppare almeno altre due identità. Una è quella del tassista Jack Lockley, l’altra quella dell’uomo d’affari abbiente Steve Grant. Per Mark diventa sempre più difficile capire cosa avvenga realmente, quale delle sue personalità sia in controllo e cosa sia frutto della sua immaginazione.

La trama della miniserie su Moon Knight

Da quanto visto nei materiali promozionali, questa versione di Moon Knight ideata dallo show runner Jeremy Slater (già autore per Umbrella Academy di Netflix) vede Mark sull’orlo della follia, disorientato dal fatto che ogni personalità (di cui forse non è cosciente) non ha memoria di cosa faccia l’altra. Mark soffre di gravissimi disturbi del sonno e, scivolando da un’identità all’altra, ha l’impressione di non dormire mai.

La serie sembra essere ambientata a Londra, fattore che potrebbe mettere Moon Knight sulla strada di Dane Whitman, il personaggio umano legato sentimentalmente a Sersei che abbiamo conosciuto in Eternals. Alla fine del film Dane svela di possedere la spada che gli permetterebbe di trasformarsi in Black Knight, ma viene fermato dalla voce di Blade, pronto a fare il suo ritorno nell’universo MCU. La presenza di Mark a Londra, laddove originariamente il personaggio si muove per le strade di New York, potrebbe suggerire che questi tre eroi potrebbero fare squadra.

Sappiamo dalle dichiarazioni ufficiali che la futura show runner della serie She Hulk Jessica Gao era presente durante le fasi di scrittura di Moon Knight. Considerando quanto Mark sia propenso a cacciarsi nei guai, la sua miniserie potrebbe introdurre il personaggio di Jennifer Walters, avvocatessa specializzata in casi che coinvolgono super umani.

Non sappiamo invece molto dei villain con cui si scontrerà. Il compianto Gaspard Ulliel - giovane attore francese di grande carisma ed esperienza morto qualche settimana fa - faceva qui il suo ingresso nel MCU nei panni di Midgnight Man, uno degli antagonisti storici di Mark.

Ethan Hawke interpreta invece un cattivo minore, apparso in una sola run del fumetto: Arthur Arrow. L’attore ha rilevato di essersi ispirato a leader di sette religiose come David Koresh, al centro del terribile assedio della comunità di Waco nel 1993.

Chi è Oscar Isaac, l’attore che interpreta Moon Knight

È la prima volta che Marvel punta su un attore di così grande fama ed esperienza attoriale per una miniserie Disney+. Isaac è popolarissimo per la sua partecipazione al franchise di Star Wars nei panni del pilota Poe Dameron e sembra essere specializzato in ruoli fantascientifici: oltre ad aver impressionato il pubblico per i suoi ruoli in Annientamento ed Ex Machina, quest’anno l’abbiamo visto nei panni del Duca di Caladan e padre di Paul Atreides in Dune.

Isaac ha però alle spalle anche una solidissima carriera nel cinema autoriale, tra cui il ruolo da protagonista nel film dei Coen che l’ha lanciato A proposito di Davis (2013). Era già apparso nell’universo Marvel nel ruolo di Apocalisse in X-Men - Apocalisse (2016) di Bryan Singer.

Quando arriva Moon Knight su Disney +

Moon Knight è una miniserie Marvel nel classico formato da 6 episodi di durata tra i 50 e i 60 minuti, disponibile in esclusiva dal 30 marzo 2022 su Disney+.

Le puntata verranno pubblicate con cadenza settimanale sulla piattaforma: l’ultimo episodio sarà disponibile il 4 maggio 2022.