Anteprima The Order 1886

Il titolo Ready at Dawn mette i brividi...in senso positivo!
Andrea ZabbiaDi Andrea Zabbia (12 giugno 2014)
The Order: 1886 è stata la prima esclusiva PlayStation 4 a presenziare sul palco della conferenza E3 2014 di Sony. Dopo mesi di fugaci apparizioni, tutti si aspettavano di poter vedere qualcosa di più di questo interessantissimo progetto firmato Ready at Dawn. Saranno riusciti a svelare qualche mistero o ci toccherà attendere ancora prima di avere le idee più chiare su questo titolo? Scopriamolo insieme.

The Horror: 1886

Dobbiamo dire che è stato strano assistere al nuovo trailer di The Order: 1886. La scena mostrata alle tre di notte italiane avrà fatto provare qualche brivido lungo la schiena di qualche spettatore. Sir Galahad si ritrova all'interno di un'abbandonata e buia struttura e cerca di farsi strada con una lanterna in mano. L'atmosfera è resa parecchio bene, c'è l'impressione che possa accadere qualunque cosa da un momento all'altro e il timore di qualche jump scare si è fatto avvertire più volte. Per fortuna non è stato così. Il vagabondare del protagonista termina non appena vede uno strano uomo chino su un cadavere. Sta mangiando. Lo straniero sembra molto affamato, e non gradisce quando Sir Galahad interrompe il suo pasto.

La figura ostile subito si trasforma in una delle temute creature che l'Ordine è incaricato di sconfiggere: un Lycan. La bestia sembra inarrestabile, cercare di combatterla sarebbe una follia. Il prode cavaliere prova a fuggire, ma viene rapidamente raggiunto e spazzato via, in un livello inferiore del lugubre edificio. Sir Galahad è ferito, e nonostante cerchi di recuperare energie tramite la fedele fiaschetta di Blackwater, non riesce a riprendersi in tempi brevi. Non resta altro da fare che riabbracciare il fedele fucile e tentare una disperata resistenza. I proiettili esplodono a raffica, il Lycan sembra non sentire minimamente i colpi subiti e riesce ad avvicinarsi quel tanto che basta per scattare con un feroce balzo verso il protagonista. L'esito dell'attacco non c'è dato conoscerlo. La scena finisce qui e il logo di The Order: 1886 troneggia all'interno della sala del Convention Center.
The Order 1886 - Immagine 1
L'Ordine agisce sempre in squadra, nessun membro viene lasciato indietro.

Come combatte un vero cavaliere



Il trailer che vi abbiamo narrato sopra non c'ha chiarito bene le idee sul gameplay vero e proprio di The Order: 1886. La situazione mostrata, per quanto intensa e piena d'atmosfera, non ha chiarito completamente i nostri dubbi sul gioco. Ready at Dawn continua a diffondere video che avvolgono nel mistero la propria produzione. Sir Galahad che passeggia per un tenebroso corridoio e spara qualche colpo in fasi più facilmente descrivibili come “filmati interattivi”, non ci aiuta a comprendere che tipo di gioco sia questo The Order: 1886. Per un attimo abbiamo anche avuto la sensazione di trovarci dinanzi ad un'opera “alla David Cage”, intervallata da sparatorie e sequenze action. Questo non è da intendere necessariamente come una nota negativa, ma cambierebbe le aspettative che molti nutrono verso questo gioco. Di sicuro possiamo affermare come il team di sviluppo non abbia nulla da invidiare a Quantic Dream in termini di regia. L'azione su schermo scorre in maniera costante e senza interruzioni, enfatizzando un approccio cinematografico al titolo che non può che farci piacere. Ci sentiamo comunque di tranquillizzare gli scettici dicendo che, al di fuori della conferenza Sony, The Order: 1886 ha saputo dimostrare di essere quel che effettivamente è: uno shooter in terza persona.
  • The Order 1886 - Immagine 2
    Le fasi shooter non innovano, ma convincono.
  • The Order 1886 - Immagine 3
    Il Thermite Rifle è una delle tante particolari armi del gioco.
  • The Order 1886 - Immagine 4
    Il rapporto tra i personaggi sembra davvero ben curato.
La demo presente presso i locali dell'E3 riprende la scena che è stata mostrata qualche settimana fa su Twitch. Sir Galahad e i suoi compagni dell'Ordine devono affrontare diversi rivoltosi nel cuore di Londra. L'arma impugnata dal protagonista è molto particolare. Il Thermite Rifle permetterà, tramite la pressione del tasto R2, di sparare proiettili che rilasceranno una strana nube di fumo, che andrà poi incendiata tramite un razzo, che il fucile lancerà una volta che il giocatore avrà premuto il tasto R1. Andrea Pessino ha già annunciato che nel corso del gioco saranno presenti diverse bocche da fuoco, molte delle quali inedite e mai viste in altri giochi. Le fasi sparatutto sono caratterizzate dal classico sistema di copertura che ha ormai la maggior parte dei TPS moderni ha fatto proprio. Non originale, ma parecchio solido ed efficiente.

Una feature che invece ci ha lasciati in parte perplessi è quella legata al Blacksight. Questa permette di mirare automaticamente e fare fuori i nemici in una sorta di Bullet Time semplificato. Per attivare questo potere occorre che l'apposita barra sia completamente riempita. Il giocatore entrerà in Blacksight Mode dopo aver premuto il tasto L1, scatenandosi così con facili uccisioni. Durante la demo mostrata è stato possibile notare che la barra del potere si ricaricava automaticamente e in tempi davvero molto brevi. Se questa cosa venisse confermata nella versione finale del gioco, la sua difficoltà risulterebbe decisamente tarata verso il basso. Speriamo che gli sviluppatori siano capaci di bilanciare la cosa e di offrire più livelli di sfida, in maniera tale da offrire un titolo appagante sia per i neofiti che per i giocatori più navigati.

Purtroppo neanche durante la fiera losangelina abbiamo potuto conoscere né le fasi di esplorazione, né i vasti campi di battaglia che sono stati promessi in più occasioni, ma Ready at Dawn ha voluto tranquillizzare tutti dicendo che nei prossimi mesi torneranno a mostrare tantissimo altro materiale del gioco. Manca ancora tanto al 20 febbraio 2015, ci saranno parecchie occasioni per saperne di più su The Order: 1886. Parola del nostro connazionale Pessino.
The Order: 1886 ha mostrato due volti presso i locali dell'E3 2014. Il primo è quello prettamente cinematografico, con un trailer, proiettato a livello mondiale, che ha evidenziato il talento registico del team di sviluppo. La seconda faccia della produzione Ready at Dawn è invece quella che lo vede imporsi come videogame vero e proprio. Nonostante sia ancora presto per poterci esprimere con chiarezza sul titolo in questione, quanto è stato permesso di provare ai visitatori della fiera ha potuto confermare l'anima da shooter in terza persona del gioco. The Order: 1886 sembra promettere molto di più che una buona trama, un'intrigante ambientazione, una regia raffinata e un maestoso comparto tecnico. Tutte queste caratteristiche elencate promettono di essere perfettamente amalgamate ad un gameplay tanto solido quanto collaudato. Siamo curiosi di conoscere le innovative armi da fuoco di cui ci hanno parlato gli sviluppatori, sperando che queste possano portare una ventata d'aria fresca al genere dei TPS. Se queste impressioni saranno confermate nella versione finale del gioco, il prossimo 20 febbraio ci troveremo tra le mani uno dei primi must have del 2015.

The Order 1886

The Order 1886 PS4 Cover
Empire
Tom Clancy's Jack Ryan
Tom Clancy's Jack Ryan

Il ritorno alle origini di uno dei personaggi più amati del grande schermo

Orange is the New Black
Orange is the New Black

Quest'estate non cambiare: stesso carcere, stesso canale!

Empire
Fifa 19

1

Fifa 19

Calcio d'inizio stagionale per il calcistico di EA!

Valkyria Chronicles 4
Valkyria Chronicles 4

Abbiamo provato Valkyria Chronicles 4, già disponibile online con una corposa demo.

Super Mario Party

1

Super Mario Party

Abbiamo lanciato quattro dadi in compagnia di Mario e soci.

NBA 2K19
NBA 2K19

La perfezione del fuoriclasse!

Fist of the North Star: Lost Paradise

5

Fist of the North Star: Lost Paradise

Hokuto no Ken incontra la formula Yakuza: abbiamo provato il titolo SEGA dedicato al portatore delle Sette Stelle.