Anteprima Street Fighter V

Il picchiaduro di Capcom muove i suoi primi passi
Tommaso AlisonnoDi Tommaso Alisonno (18 giugno 2015)
Street Fighter IV ha tenuto banco per la bellezza di sei anni, dalle versione originale del 2009 alla “Ultra” che ha finito di aggiornarsi nel 2014 per poi uscire su PS4 nel 2015. Il suo successo è legato sostanzialmente a tre fattori: un feeling di gioco estremamente ispirato al mitico SFII, un sistema fedele al classico ma con parecchie novità e tantissimi lottatori, una realizzazione tecnica moderna ed accattivante. però del Dicembre 2014 l'annuncio di Street Fighter V, primo capitolo della saga espressamente studiato per PS4 e PC. Dopo sei mesi di immagini e video rilasciati col contagocce, la nuova veste del picchiaduro 2D più famoso del mondo fa la sua prima uscita pubblica in quel di Los Angeles in occasione ovviamente dell'E3.
Per il momento, il roster si compone di appena 6 lottatori, eppure già fioccano le novità, o per essere più precisi i ritorni incredibili: immancabili ovviamente Ryu e Chun-Li, ma ben presto è stato annunciato un canuto M. Bison e proprio a Los Angeles la bionda Cammy. Tra i ritorni abbiamo Charlie Nash e Birdie: quest'ultimo è in effetti un personaggio di vecchissima data, visto che risale addirittura al primo Street Fighter (era uno degli avversari che Ryu, unico personaggio giocante, doveva affrontare prima di arrivare al boss finale, ossia Sagat), ma ha fatto la sua comparsa, al pari di Nash, nella costola Alpha del brand. Per Charlie invece le domande si moltiplicano: teoricamente, l'amico e mentore di Guile dovrebbe essere morto e stramorto, invece eccolo ricomparire, sebbene con un aspetto a metà tra il cyborg e il mostro di Frankestein.

Dal lato del gameplay, il gioco presenta ancora una volta il concept di base che ha fatto il successo della serie anche in tempi moderni: grafica 3D ma sistema a impostazione bidimensionale, sei tasti azione assegnati normalmente a tre pugni e tre calci, parata associata alla direzione “indietro”. Uno degli elementi che è subito emerso sin dalle prime dimostrazioni è il fatto che i campi di battaglia presenteranno degli elementi interattivi: per esempio, sarà possibile sfondare una delle pareti all'estremità dell'arena ampliando così il campo di battaglia. Intendiamoci: niente a che vedere con le arene successive di DoA o le armi piazzate in giro da NetherRelams, ma è sicuramente un elemento che aggiunge varietà senza snaturare il concept.
Street Fighter V
Street Fighter V - Immagine 201382
Street Fighter V - Immagine 201380
Street Fighter V - Immagine 201378
Street Fighter V - Immagine 201376
Street Fighter V - Immagine 201374
Street Fighter V - Immagine 201372
Street Fighter V - Immagine 199449
Street Fighter V - Immagine 199447
Street Fighter V - Immagine 199445
Street Fighter V - Immagine 199443
D'altro canto, sembra proprio che sotto l'aspetto delle tecniche e soprattutto delle combo il gioco abbia puntato ad una seria evoluzione: ben lungi dal volersi trincerare dietro una serie infinita di “mezze lune” o di “mosse caricate” – comunque presenti, perché senza Hadoken e Sonic Boom non sarebbe Street Fighter – il moveset dei personaggi è apparso decisamente ritoccato in modo da poter concatenare gli attacchi secondo sequenze decisamente vaste. A questo arricchimento si accosta poi un rinnovato utilizzo della barra “Ex” e della nuova “V Gauge”.

Si comincia con le V-Skill, le quali sono mosse uniche di ciascun personaggio ottenibili con la pressione simultanea di Pugno Medio e Calcio Medio: il corretto utilizzo di queste mosse servirà a ricaricare la V-Gauge, rendendo i personaggi particolarmente differenti. Per fare un esempio, Ryu utilizzerà questa mossa per “annullare” gli attacchi nemici (un'alternativa alla parata semplice), mentre Chun-Li la userà per effettuare dei balzi bassi e veloci, diversi dalla classica parabola.
Street Fighter V - Immagine 1
Cammy è appena tornata e già sembra pronta a darle a tutti
Street Fighter V - Immagine 4
La potenza della tecnia di Chun-Li è tale che il vestito vola verso il cielo
Street Fighter V - Immagine 5
Ryu cairca il suo status speciale
Le V-Reversal sono invece delle contromosse speciali che utilizzano una singola tacca della V-Gauge per trasformare una parata in un contrattacco: gli effetti anche in questo caso variano da personaggio a personaggio e da attacco ad attacco, ma l'essenza è quella di lasciare al giocatore la possibilità di decidere se utilizzare la V-Gauge in questa maniera strategica o se accumularla per attivare la tecnica V-Trigger.

E' questa per così dire la “tecnica definitiva” del lottatore, che si attiva premendo simultaneamente Pugno Forte e Calcio Forte e attiva uno status temporaneo di potenziamento: Ryu, per esempio, può lanciare fireball più potenti e veloci, mentre Chun-Li moltiplica l'effetto dei suoi pugni e M.Bison si trasforma in una sorta di forma psichica semi-invulnerabile. Ovviamente sta poi al giocatore l'abilità di sfruttare al meglio questi bonus prima che l'effetto si esaurisca dopo pochi secondi.
Street Fighter V - Immagine 6
Ecco l'effetto: fireball elettriche
Ovviamente, queste considerazioni sul gameplay sono solo la punta dell'iceberg: attendiamo di mettere le mani per lo meno sulla versione Beta – la cui partenza è prevista per Luglio – prima di sbilanciarci sulle potenzialità e sui limiti del sistema, senza contare che soltanto con la release definitiva potremo sapere quanto siano valide le varie modalità previste. Stay Tuned.

Street Fighter V cerca di portare il brand ad un nuovo livello: dopo aver ritrovato la via maestra col IV episodio e le sue riedizioni, Capcom abbandona il lavoro di cesello per montare un nuovo motore sul telaio del suo bolide. Il sistema di combo sembra totalmente rinnovato, il roster presenta ritorni e novità, la V-Gauge promette di modificare sensibilmente il gameplay. Non ci resta che provarlo a fondo…

Street Fighter V

Disponibile per: PS4 , PC
Street Fighter V PS4 Cover
Empire
Dead To Me
Dead To Me

Un cadavere, due amiche, un segreto.

Il Trono di Spade

6

Il Trono di Spade

The Iron Throne

Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Empire
Atelier Lulua: The Scion of Arland
Atelier Lulua: The Scion of Arland

Torniamo ad Arland per seguire le avventure della giovane Lulua

Total War: Three Kingdoms
Total War: Three Kingdoms

La lotta dei tre regni secondo Creative Assembly

Sniper Elite V2 Remastered
Sniper Elite V2 Remastered

Cecchini ad alta risoluzione

Assetto Corsa Competizione

1

Assetto Corsa Competizione

Manca ormai poco ad Assetto Corsa Competizione. L'abbiamo provato in anteprima ed ecco le nostre impressioni

Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!