Anteprima NBA Courtside 2002

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (15 agosto 2001)
Il titolo della Left Field sta esattamente procedendo in questo senso, come dimostra la decisione di mettere in disparte il classico sistema di passaggio tramite "icone", ovvero assegnando a ogni giocatore in campo un determinato pulsante che, se schiacciato, assicura il passaggio proprio a quel cestista. Tale sistema, seppur funzionale, talvolta risulta un po' macchinoso e infatti in NBA Courtside 2002 verrà sostituito dall'utilizzo del C-stick (lo stick analogico di destra, quello giallo) che, inclinato nella direzione del giocatore a cui vogliamo passare la palla, provvederà a far avere la palla al giocatore desiderato. In questo modo si elimina la necessità di dover prima schiacciare un pulsante che assegni ad ogni giocatore un'icona, rendendo così il gioco più diretto e frenetico. Questa novità si è già comunque vista in Madden 2001 (per PlayStation 2) e nel già citato Winning Eleven 5, giochi in cui si è potuto apprezzare l'utilità di tale innovazione, anche se è necessario dire che ci vuole un po' di tempo per padroneggiarla al meglio, soprattutto in un gioco più frenetico e veloce come il basket
NBA Courtside 2002 - Immagine 2
Mai lasciare a Bryant la possibilità di schiacciare liberamente...
Un'altra interessante novità è rappresentata dalla funzione del tasto R (quello L ha la solita funzione Turbo), tramite il quale si aumenta l'aggressività del giocatore; utilizzando questo tasto, sarà più facile riuscire in una schiacciata o in un rimbalzo perché il cestista sarà appunto più aggressivo e quindi più determinato nelle sue azioni
Se queste novità possono essere tranquillamente battezzate come gradite sorprese, altrettanto non si può dire dei miglioramenti a livello grafico, che sono un aspetto scontato visto il salto di qualità a livello hardware. Ad ogni modo, ora i giocatori somigliano maggiormente alle loro controparti reali grazie all'utilizzo di un maggior numero di poligoni, ma il lavoro maggiore è stato fatto sul loro volto che, tramite digitalizzazione, è stato realizzato in modo da essere incredibilmente simile a quello dei giocatori in carne e ossa (è sufficiente guardare le foto del modello poligonale di Kobe Bryant sparse qua intorno per rendersene conto). Un altro aspetto su cui i ragazzi della Left Field stanno lavorando molto è quello delle animazioni, che hanno assicurato voler rendere fluide e senza le incertezze viste occasionalmente nei precedenti NBA Courtside; un obiettivo che sarà più facile da raggiungere grazie al motion capture sul solito Bryant
0 commenti

NBA Courtside 2002

NBA Courtside 2002 GameCube Cover
  • Piattaforma: GameCube
  • Produzione: Nintendo
  • Sviluppo: Left Field
  • PEGI: +12
  • Data di uscita: giugno 2002
Empire
Chambers
Chambers

La teoria cellulare alla base della nuova serie horror Netflix

L'alienista
L'alienista

I Mindhunter nella New York di fine Ottocento

Catch 22
Catch 22

George Clooney ci mostra il paradosso della guerra

The Society
The Society

Un pò Lost, un pò The Dome e un pò tanto Il Signore delle Mosche. Ecco a voi The Society

Empire
Team Sonic Racing

1

Team Sonic Racing

Sonic torna a sfrecciare sui kart!

A Plague Tale: Innocence

1

A Plague Tale: Innocence

Il viaggio della speranza di Amicia e Hugo

Licenza di giocare...da tavolo!

2

Licenza di giocare...da tavolo!

Scopriamo le licenze che sono "esplose" anche nel mondo Tabletop!

RAGE 2

19

RAGE 2

L'open world di cui non sentivamo il bisogno

Dreams

2

Dreams

L'ambizioso progetto che prova ad essere il collegamento tra un desiderio e la sua concretizzazione.