Anteprima 102 Dalmatians: Puppies to the Rescue

Redazione GamesurfDi Redazione Gamesurf (5 Ottobre 2000)
Ci sono giochi "per ragazzi", che non fanno divertire nessuno, tantomeno i più giovani, perché piatti e scontati. Altri, invece, riescono ad appassionare anche gli adulti, per la carica di simpatia e tenerezza che risvegliano, accompagnata spesso da una grafica soddisfacente. Molti videogame della Disney fanno parte di quest'ultima categoria, grazie alla potente holding che riesce a produrre in poco tempo, su uno stesso soggetto, film, cartoni animati, videogiochi e tantissimi gadgets. 102 Dalmatians non sfugge a questa regola, in quanto uscirà sulla scia del film omonimo, seguito del famosissimo La carica dei 101 (1996), che terminava con l'arresto della pestifera Crudelia Demon, (in inglese: Cruella de Vil, da "cruel" e "vile"). In un paese dove McDonald è un monumento nazionale, la Disney alimenta le fiabesche speranze di giustizia dei bambini, che tornano a casa dal cinema rassicurati (e con, in tasca, il pupazzetto trovato nell'Happy Meal NdSole): i cuccioli, minacciati dalle intenzioni della donna che voleva procurarsi una pelliccia di dalmata, alla fine, programmaticamente, si salvavano. La trama di 102 Dalmatians, condivisa sia dal film che dal videogioco, inizia con la prevedibile uscita dal carcere di Crudelia, per buona condotta. Una volta fuori, i suoi propositi di rinunciare per sempre a qualunque tipo di pellicce vanno in fumo e ritorna la vecchia passione per i dalmata; infatti, il direttore di un orfanatrofio per cani, con anche cuccioli di dalmata, chiede tramite la stampa aiuti economici e ottiene solo l'attenzione di Crudelia, back in action
102 Dalmatians: Puppies to the Rescue - Immagine 1
Che vorrà da noi il diavoletto?
Il film e il videogioco usciranno quasi contemporaneamente, con la solita grandiosità Disney: cast famoso per il film, in cui Glenn Close (Crudelia) e Gerard Depardieu lavoreranno con cuccioli in parte veri e in parti prodotti da computer grafica; politica totalizzante per il videogioco, che nasce dall'unione delle forze della Disney e dI Eidos Interactive, uno dei principali publisher mondiali. Grazie a tale accordo, saranno sviluppati dalla Crystal Dynamics, staff interno della Eidos, 102 Dalmatians, Walt Disney World Racing e un altro titolo ancora da stabilire, su quasi tutte le principali piattaforme: PC, Playstation, Dreamcast, Gameboy
0 commenti