Speciale WWE 2K14

Un occhio sull'editor di WWE 2K14!
Roberto VicarioDi Roberto Vicario (8 Ottobre 2013)
Manca ormai pochissimo all'uscita di WWE 2K14, primo capitolo della serie ispirata allo sport entertainment a nascere sotto le sapienti mani di 2K. Pur essendo rimasto lo sviluppatore storico della serie, Yuke's, anche quest'anno non mancheranno le novità per quel che riguarda i contenuti. Se nel nostro precedente articolo vi avevamo parlato della modalità che ripercorre i trent'anni di Wrestlemania, e di altre feature inerenti al gameplay, questa volta ci focalizziamo su un'aspetto di certo non meno importante: il creation suite.

Sin dagli albori della serie, la possibilità di creare le proprie superstar o ricreare quelle non presenti nel roster originale, è stato un elemento molto sfruttato da parte della community, con vere e proprie “opere d'arte” che non si differenziavano più di tanto dai wrestler creati dagli sviluppatori.

Nel corso degli anni, gli sviluppatori hanno cercato di dare sempre più supporto ai fan aggiungendo in maniera significati nuovi elementi e parametri, al già ricco menù di personalizzazione. Una chiacchierata telefonica con uno dei ragazzi di Yuke's, ci ha dato modo di scoprire alcune delle nuove caratteristiche che sono state pensate ed implementate quest'anno.
WWE 2K14 - Immagine 1

Personalizzazione totale


La parole d'ordine di quest'anno è sicuramente libertà. L'elemento su cui gli sviluppatori hanno spinto maggiormente l'acceleratore, riguarda la possibilità di mettere nelle mani del giocatore un editor, in grado di fargli modificare qualsiasi elemento del gioco, così da tenere sempre aggiornate non solo le proprie creazioni, ma anche il roster presente all'interno del titolo.

La feature più importante riguarda sicuramente la possibilità di utilizzare le teste dei lottatori più famosi - tra cui John Cena, CM Punk, Roddy Piper, Undertaker o Daniel Bryan - per ricreare su di esse corpi e attire differenti da quelli originali. Questa opzione apre variabili finora inaccessibili, sopratutto perché grazie alla possibilità di di salvare sia il personaggio come variante di quello originale, oppure l'attire come alternativo a quelli già presenti nel gioco, permette agli amanti della customizzazione, di tenere sempre aggiornata la propria superstar preferita nel corso dell'anno, in base al taglio di capelli o alla nuova maglietta che viene utilizzata in televisione.

Ovviamente questa modalità è resa ancora più profonda grazie ad una serie di altri elementi che il giocatore potrà prendere in considerazione durante la sua creazione. Su tutti la possibilità di applicare i callouts presi dai social media per le superstar create.

Inoltre, per la prima volta nella serie i costumi o l'abbigliamento utilizzato per le entrate sul ring potranno essere personalizzati direttamente all'interno del thread di creazione della superstar, accorciando sensibilmente i tempi e rendendo meno macchinosa l'operazione.

Infine, ma non meno importante, tutta una serie di nuovi elementi che andranno a rimpinguare le tante voci presenti nell'editor, dando ancora più consistenza alle già infinite possibilità di personalizzazione.
Per dare ancora più spazio alla vena creativa della community, gli sviluppatori hanno anche deciso di allargare a 100 il numero degli slot presenti nell'editor, così da dare ancora più spazio a tutti gli amanti delle creazioni.

Ovviamente la personalizzazione di WWE 2K14 non si ferma certo alle singole superstar, ma mette in campo tutta una serie di altri elementi che insieme ai lottatori sul ring, compongono quell'enorme spettacolo che è la WWE.

Torna ad esempio la possibilità di personalizzare le arene di gioco, con tutta una serie di nuovi palazzetti, stadi e altro ancora, presi di peso dalle diverse location che sono state utilizzate nei 30 anni di Wrestlemania. Questa possibilità porta all'interno dell'editor non solo la possibilità di avere finalmente arene di diverso tipo e capienza, ma anche tutta una serie di stage e apron ring dal design inedito e sicuramente apprezzato. Non mancherà nemmeno la possibilità di personalizzare loghi, colori e dimensioni dei vari elementi del ring e dell'arena, esattamente come si poteva già fare nel capitolo nell'anno passato.

A completare tutto quello che riguarda la fase pre e post match, ci sarà la possibilità di personalizzare l'entrata del proprio wrestler con nuovi elementi come animazioni, musica e video, il tutto all'interno della “Custom Entrance Mode”. Inoltre, vista la presenza sempre più importante di stable e gruppi all'interno dello show - lo Shield è il massimo esponente attuale - gli sviluppatori hanno pensato bene di inserire all'interno dell'editor, la possibilità di posizionare durante le entrare i lottatori in differenti posizioni sia per quanto riguarda i semplici tag team, ma sopratutto per le stable a tre lottatori. Idea sicuramente interessante e che non vediamo l'ora di provare con mano.
A chiudere le novità presenti nel creation suite ci pensano i nuovi filtri aggiunti al “create a championship”. L'editor per la creazione di una cintura è stato ulteriormente potenziato, sarà infatti possibile creare nel dettaglio la cintura che abbiamo sempre sognato. Partendo da zero, potremo scegliere forma, dimensioni, loghi da applicare, colore, eventuali decalcomanie e tutto i rilievi da incidere. Insomma una personalizzazione a 360 . Inoltre, sarà possibile inserire il titolo da noi creato all'interno della modalità Universe, dando al giocatore la possibilità di sostituire o aggiungere la cintura creata a quelle realmente esistenti.

In questo articolo ci siamo soffermati sulle diverse novità che questa modalità sarà in grado di offrire al giocatore, ma oltre a questi elementi, torneranno tutte le altre voci che negli anni hanno saputo trasformare l'editor dei giochi WWE in un vero e proprio centro di creazione opportunamente attrezzato. Potremo quindi creare una storia, una finisher o customizzare i loghi importandoli.

Insomma, tutta una serie di caratteristiche nuove o già conosciute che, nonostante manchi un mese all'uscita del gioco, ci danno la possibilità di affermare già con assoluta certezza che ci troviamo di fronte al creation suite più ricco di sempre per quel che riguarda un titolo marchiato WWE. Appuntamento a fine mese per la recensione di WWE 2K14.
WWE 2K14 - Immagine 2
WWE 2K14 - Immagine 3
WWE 2K14 - Immagine 4
WWE 2K14 - Immagine 5
Come già detto più volte all'interno dell'articolo, la sensazione che ci ha trasmesso lo sviluppatore è quella di voler offire ai giocatori l'editor più completo di sempre. Le innumerovoli voci aggiunte alla personalizzazione, e la libertà decisamente maggiore rispetto al passato, sono sicuramente elementi che giocano a favore della community. Staremo a vedere come verranno sfruttati.
Sky TG24: guarda la diretta

WWE 2K14

Disponibile per: Xbox 360 , PS3
WWE 2K14 Xbox 360 Cover
Empire
Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Suburra

3

Suburra

La lotta per il potere in una Roma allo sbando

Prison Break

6

Prison Break

Il grande ritorno di Michael Scofield.

Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Empire
NBA Live 18
NBA Live 18

Un nuovo inizio

Rogue Trooper Redux

8

Rogue Trooper Redux

Puffo forzuto, strafatto di nandrolone, va alla guerra!

South Park: Scontri Di-Retti

2

South Park: Scontri Di-Retti

L'universo di Trey Parker e Matt Stone ridiventa un videogioco. Ed è bellissimo.

Dragon's Dogma: Dark Arisen

2

Dragon's Dogma: Dark Arisen

Quando si parla di remastered, si parla sempre di seconde opportunità

Gundam Versus

4

Gundam Versus

I Mobile Suit Gundam sbarcano su PlayStation 4