Speciale Razer Thresher Ultimate

Le cuffie definitive per il pro gaming senza compromessi
Luca GambinoDi Luca Gambino (6 Novembre 2017)

Sappiamo ormai fin troppo bene che quando si parla di dispositivi per l’eSport, Razer è sempre in prima fila con soluzioni studiate ad hoc per questa disciplina in costante ascesa. L’ultimo headset messo sul mercato da Razer è proprio diretto a questo mondo, con una soluzione perfetta per il gioco e più in generale la multimedialità, ma che lascia fuori dalla porta tutto il resto.

La Razer Thresher Ultimate sono delle cuffie dedicate al gioco che integrano anche il supporto per la tecnologia Dolby Surround 7.1, il che le rende perfette per tutto quello che riguarda il videogioco e la multimedialità. E senza dover ricorrere alla connessione cablata, dal momento che le Thresher sfruttano un sistema di tramissione radio tra le cuffie e il dock.

Le Thresher vengono commercializzate da Razer nei modelli Xbox e PS4. Sostanzialmente i due  formati sono pienamente compatibili per quanto riguarda l’audio, mentre non lo sono nella parte microfonica. Per intenderci, il modello PS4 arrivato in redazione si è comportato egregiamente anche una volta connessa alla console “avversaria” e ha riprodotto fedelmente tutto lo spettro audio, mentre non c’è stato verso di comunicare con i nostri compagni, dal momento che Xbox non ha proprio riconosciuto il microfono integrato (e retrattile) delle nostre cuffie.

Razer Thresher Ultimate - Immagine 1

L’hardware che troverete all’interno della confezione è composto, come dicevamo anche poc’anzi, dalle cuffie stesse e dal dock da connettere alla console tramite il cavo digitale. Nel dock potremo trovare un passthrough digitale, un ingresso USB che funge da alimentazione e un’uscita micro usb che andrà ad alimentare le cuffie. Il ricevitore potrà essere “inglobato” all’interno di una struttura di plastica che funziona anche come porta cuffie. Una soluzione davvero molto pratica e ingegnosa che ci darà modo di avere sempre le cuffie a posto e di garantire loro una base sicura per la ricarica. La durata media della batteria è circa 12-13 ore, qualcosa in meno rispetto alle 15 ore dichiarate. Confermiamo invece i dati di fabbrica per quanto riguarda il periodo di ricarica completo, che si assesta intorno alle 4 ore per avere le vostre cuffie cariche al 100%. E’ presente inoltre anche uno switch che seleziona l’utilizzo delle cuffie tra console e PC, il che ovviamente "raddoppia" il campo di utilizzo delle vostre Thresher.

Le cuffie sono dotate di un padiglione da 50mm ricoperte da una superficie in memory foam. Anche se molto solide nella costruzione e nell’utilizzo dei materiali, le cuffie sono molto leggere, una volta indossate e non sono di nessun fastidio anche dopo lunghe sessioni di gioco o film. Sulle cuffie si possono trovare le rotelline per la regolazione del volume dell’audio e della voce, nonché il tasto di accensione/spegnimento e una porta micro usb per la ricarica. E’ un po' strano non trovare ancora le rotelline per il volume all’interno di un dispositivo così tecnologicamente avanzato, ma questa è una considerazione puramente estetica, sia chiaro. Per una maggiore comodità, i padiglioni possono “aprirsi” di 90 gradi, in modo da poter essere riposti sulle spalle in posizione di riposo, o sul tavolo nei momenti di non utilizzo.

Quello che purtroppo manca alle Thresher è la possibilità di poter essere connesse ad altri dispositivi che non abbiano un’uscita ottica digitale, dal momento che non possiede nessun modulo blutooth, né tantomeno un semplice jack da 3,5 mm. Sarà quindi impossibile rispondere al telefono durante una sessione di gioco, o poterle utilizzare all’esterno della vostra abitazione, magari per ascoltare musica sul vostro cellulare. Il che è un vero peccato, perché anche in ambito musicale le Thresher sono una vera bomba, capaci di “aprire lo scenario” come poche altre cuffie da gioco. Insomma, Razer ha pensato queste cuffie unicamente per il gaming, e come tali devono essere sfruttate.

Razer Thresher Ultimate - Immagine 5

Ovviamente anche in questo caso, le Thresher riescono a dare il meglio proprio nei giochi dove la direzionalità del suono ricopre un ruolo importante e la separazione dei canali è fondamentale per definire al meglio il versante audio del titolo. E giochi come Battlefield 1 e Call of Duty Infinite War sono due ottimi candidati.

La qualità sonora delle Thresher è di altissimo profilo e mantiene le promesse di consentire la massima focalizzazione su ogni singolo suono proveniente dal gioco, individuandone al volo la direzione. E’ ovviamente un dettaglio fondamentale una volta scesi nelle arene multiplayer, ma qualsiasi gioco provato riesce comunque ad esprimersi al meglio delle proprie potenzialità. Stesso discorso per quanto riguarda il versante multimediale, dove le trasmissioni compatibili con lo standard Dolby 7.1 acquistano rinnovato valore grazie alla valorizzazione data proprio da un audio avvolgente, che tende davvero a mettere lo spettatore al centro della scena. Ma non è solo la profondità a risultare di ottima fattura, anche il bilanciamento di tutte le parti del suono a dare corpo e sostanza alle immagini che ci scorrono di fronte, o ad un semplice tema sonoro.  Il tutto, come detto anche in precedenza, senza avere nessun tipo di impatto sul comfort, anche dopo diverse ore di utilizzo.

I problemi delle Thresher Ultimate si limitano a suo voler essere circoscritto al solito ambito gaming e, direttamente correlato a questo, il prezzo di mercato. Per portarvi a casa questo piccolo gioiello vi sarà richiesto un esborso di circa 249€. Un prezzo commisurato alla qualità, intendiamoci, ma dovete avere ben chiaro in testa che quella cifra sarà totalmente investita per l’ambito gaming e multimedia, senza la possibilità di poter estendere il suo raggio d’azione anche ad altri ambiti d’utilizzo. Se siete pro gamers o aspiranti tali e non volete scendere a compromessi per avere il massimo della qualità sonora a vostro servizio, allora non indugiate oltre, ma se non avete tutta questa smania di dominare l’ambito pro gaming (posto che, si, le cuffie aiutano ma, no, non vi renderanno più forti), allora potete anche guardare altrove, lo stesso listino Razer è ricco di altre soluzioni adatte al vostro scopo.

Razer Thresher Ultimate - Immagine 3

Le Razer Thresher Ultimate sono una soluzione eccellente per tutto quel riguarda il gaming competitivo e l'intrattenimento di alto profilo. L'incredibile spazialità data dal supporto Dolby 7.1 le rendono perfette per il tipo di utenza disposto a non scendere a compromessi per avere il massimo della qualità. In questo caso parliamo anche di una qualità eccellente anche in formato wireless, il che ovviamente aumenta l'appeal del dispositivo anche in ambito in PC. Il suono erogato dalle Thresher è corposo e ben bilanciato, adatto ad ogni tipo di utilizzo. Purtroppo manca la connettività verso dispositivi esterni attraverso il bluetooth e questo limita ovviamente il campo di utilizzo delle cuffie. Un peccato, perchè per 279€, la possibilità di poterle utilizzare anche al di là dell'ambito gaming/movie sarebbe stata la ciliegina sulla torta.

Razer Thresher Ultimate

Razer Thresher Ultimate cover
  • Categoria: Cuffie
  • Produttore: Razer
  • Uscita: 1 Luglio 2017
Empire
The 100
The 100

Analizziamo i contenuti di questa terza stagione

Stranger Things

9

Stranger Things

Il sequel (quasi) perfetto!

Star Trek Enterprise

2

Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Suburra

3

Suburra

La lotta per il potere in una Roma allo sbando

Empire
Justice League
Justice League

La Lega della giustizia arriva al cinema!

Geostorm
Geostorm

Allerta Meteo Massima!

Geostorm
Geostorm

Una piacevole intervista in quel di Roma

Thor: Ragnarok
Thor: Ragnarok

Intrattenimento per tutta la famiglia a suon di cazzotti e martellate

LEGO Ninjago Il film
LEGO Ninjago Il film

E' Meraviglioso! (cit)