Speciale Nintendo 3DS

Alla scoperta del nuovo portatile Nintendo; il 3DS!
Paolo MulasDi Paolo Mulas (28 Marzo 2011)
Il 25 marzo Ŕ stato il grande giorno dell'arrivo in Europa (e nelle nostre mani) del Nintendo 3DS, l'attesissimo successore di una delle console pi¨ popolari di sempre (145 milioni di pezzi venduti nelle sue varie incarnazioni, una cifra destinata sicuramente ad aumentare). Per il gigante nipponico, il 3DS rappresenta l'ennesima sfida per confermare la leadership indiscussa del mercato dei portatili fin dai tempi dei Game & Watch e dell'indimenticabile Game Boy. Primeggiare ancora una volta tra gli “handheld” non sarÓ facile in un panorama che vedrÓ a breve competere anche Sony con la nuova Psp, e che giÓ soffre della concorrenza agguerrita di Apple e degli altri produttori di smarthphone, ma Nintendo pare convinta della bontÓ e dell'attrattiva del suo nuovo “gioiellino”.
Nintendo 3DS - Immagine 1
La levetta analogica Ŕ la principale novitÓ che balza all'occhio.
Nintendo 3DS - Immagine 2
La home della console ricorda da vicino quella del Wii, con le varie icone del software che potranno essere posizionate liberamente dall'utente.
Nintendo 3DS - Immagine 3
Ecco la tanto agognata confezione (sopratutto per il suo contenuto) del 3DS.
Dall'esterno la console riprende abbastanza da vicino il design del suo predecessore diretto (il DSý), un look quindi abbastanza elegante e serioso soprattutto nella colorazione Cosmo Black (una delle due disponibili al lancio insieme ad Aqua Blue). Una volta “aperto” il 3DS balzano subito all'occhio i pi¨ evidenti cambiamenti rispetto al passato. Sulla sinistra nella parte inferiore della console, troviamo lo stick analogico, decisamente morbido e comodo, e posizionato appena sopra l'immancabile croce digitale. In tanti avrebbero benedetto l'implementazione del pad scorrevole anche sul Ds (Super Mario 64 DS risultava difatti piuttosto ostico da controllare con la crocetta), ma nel solco della tradizione si scelse di puntare unicamente sulla crocetta. I tasti select e start, insieme alla novitÓ home, cambiano di forma e posizione, integrandosi direttamente nella chassis della console nella parte inferiore, mentre i quattro tasti frontali ed i due dorsali non presentano particolari novitÓ.

Sul retro della console trova il suo naturale alloggiamento lo stilo, anch'esso maggiormente rifinito ed estensibile in lunghezza, e piuttosto curioso per uná portatile, nella confezione sarÓ incluso anche uno stand per poter continuare a giocare comodamente anche con la console in carica. Acceso il 3DS (come abbiamo giÓ visto nel nostro unboxing di venerdý), saremo guidati passo dopo passo nella veloce e semplice configurazione. Data ed ora, lingua, paese di residenza, nome utente, connessione ad internet, fino alla “storica” attivazione della levetta (posta nella parte superiore della console, sulla destra) del tanto decantato 3D senza occhiali.
GiÓ nella navigazione deiá men¨ Ŕ quindi possibile iniziare ad entrare nella “terza dimensione”; per godere appieno di questa visione Ŕ necessario mantenere la console a circa 25/30 centimetri dagli occhi, e con la dovuta precisione sarÓ possibile anche muovere il 3DS senza perdere l'effetto 3D. Come ci ricorda con solerzia la stessa Nintendo, questa feature pu˛ stancare pi¨ velocemente la vista (a seconda della sensibilitÓ di ciascuno) rispetto ad una visione “normale”, per questo motivo Ŕ consigliabile fare delle pause specialmente durante le sessioni di gioco pi¨ lunghe, o pi¨ semplicemente (magari nelle fasi meno spettacolari di qualche gioco) disattivareá direttamente il 3D per qualche minuto.

Anche in assenza di giochi si pu˛ passare tanto tempo nella home della console, che si presenta piuttosto dissimile a quella del Wii, con un sistema di canali (che rappresentano i vari software) la cui disposizione pu˛ essere personalizzata liberamente dall'utente. Una rapida disamina delle applicazioni e dei giochi giÓ inclusi non pu˛ che partire dal programma della fotocamera con il quale sarÓ possibile effettuare delle foto anche tridimensionali, grazie ai due obbiettivi posti esternamente, a cui si aggiunge un terzo obbiettivo che punta invece verso l'interno.

Nintendo 3DS

Nintendo 3DS 3DS Cover
Empire
I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Se siete amanti di Lynch non dovete perdere questo gioiello

Una Serie di Sfortunati Eventi
Una Serie di Sfortunati Eventi

Le avventure degli orfani Baudelaire continuano

Marvel's Jessica Jones
Marvel's Jessica Jones

Cinque episodi per una storia da raccontare

The Walking Dead
The Walking Dead

Abbiamo visto in anteprima la 8x09

Piccole Grandi Bugie
Piccole Grandi Bugie

Il (deludente) DVD di una serie che racconta tante veritÓ

Empire
Hearthstone: Heroes of Warcraft
Hearthstone: Heroes of Warcraft

Nuova espansione, nuove carte da giocare

Masters of Anima
Masters of Anima

Salva la cheerleader, salva il mondo

God Of War (PS4)

17

God Of War (PS4)

Kratos come non lo avete mai visto!

Titan Quest
Titan Quest

Un vecchio mito su PC ritorna su console next gen

Extinction
Extinction

Un Attack on Titan in salsa occidentale? Non proprio..