Speciale Le novità NVIDIA del CES 2013

NVIDIA tra passato, presente e futuro
Alex MoriDi Alex Mori (23 Gennaio 2013)
Il CES 2013 è ormai finito e una delle grandi protagoniste è stata NVIDIA, capace di annunciare una lunga serie di novità che resteranno per molto tempo sulla bocca di tutti. Ma vediamo di analizzare le cose per ordine.
 
GeForce Experience
GeForce Experience non è un semplice programma ma un ecosistema che gestisce al meglio il proprio PC e mantiene aggiornate le nostre GPU NVIDIA.
Nonostante fosse già stato lanciato con una modalità Closed Beta a metà Dicembre, questa è la prima volta che viene presentato pubblicamente e mette le basi per una nuova era del PC gaming. Come lo stesso CEO Jen-Hsun Huang ha detto durante la conferenza, i PC differiscono moltissimo fra loro a causa della vastità del parco hardware in circolazione e col passare del tempo, la forbice tra "vecchio e nuovo" aumenta sempre più, rendendo, di fatto, impossibile la definizione di impostazioni grafiche predefinite per i giochi.
Immagine 1
Immagine 2
Immagine 3
 
Quindi, se per una console è sufficiente mettere dentro il disco del gioco ed iniziare a giocare, su un PC è necessario intervenire su una moltitudine di impostazioni, un processo questo che oltre a richiedere non poco tempo (soprattutto per i meno esperti) rappresenta quasi sempre un'operazione "di compromesso"  fra qualità grafica e fluidità.
 
NVIDIA è proprio qua che ha deciso di intervenire ed aiutare i suoi clienti finali, analizzando attraverso GeForce Experience i componenti base del proprio PC (scheda grafica, processore, risoluzione del monitor) ed impostando autonomamente e trasparente (tramite la  semplice pressione di un tasto) le impostazioni grafiche più appropriate per il gioco in oggetto.
Ovviamente questa è una operazione tanto complessa quanto ambiziosa e non è pertanto un caso se tutto questo è frutto del lavoro di veri e propri team che studiano i giochi in commercio ed i loro settaggi, eseguendone continui test e benchmark avanzati per comprenderne al meglio l'impatto prestazionale in funzione di CPU, GPU e risoluzione adottata .
Il risultato di questa lunga e complessa operazione, che ovviamente è stata semplificata per non annoiarvi troppo, è un database in continuo aggiornamento a cui GeForce Experience si collega per ricavare le informazioni necessarie per ottimizzare al meglio la nostra esperienza videoludica.
GeForce Experience non serve, comunque, solo per settare i vostri giochi ma tiene anche aggiornato il vostro PC avvisandovi automaticamente della disponibilità di nuovi profili e nuovi driver per le vostre schede video, semplificando notevolmente l'utilizzo del nostro PC con l'intento di renderlo immediato e semplice come una console.
Immagine 4
Immagine 5
Immagine 6
Immagine 7
Un esempio che è stato fatto durante la conferenza prendeva come riferimento l'ultimo Call of Duty, che appena scaricato ed installato da Steam su un PC equipaggiato con una GTX680 appariva sgranato a causa di un'impostazione di base decisamente deficitiaria.
Per poter godere a pieno di questo gioco saremmo dovuti andare nelle impostazioni grafiche e perdere tempo prezioso per andare per configurarlo ad hoc in base alle prestazioni del proprio PC.
Grazie a GeForce Experience, prima ancora di avviarlo per la prima volta, basterà cliccare su un tasto in modo di impostare istantaneamente il gioco ai settaggi ottimali e giocarci fin da subito senza dover perdere altro tempo, proprio come faremo sulla classica console da gioco.
 
 
NVIDIA GRID
Con l'apertura ufficiale del Cloud gaming da parte di Onlive e Gaikai, NVIDIA non poteva starsene con le mani sul fronte cloud.
NVIDIA GRID consiste in server costruiti con GPU proprietarie e software disegnato ad hoc, ottimizzato e supportato da NVIDIA stessa!
I server sono organizzati in strutture rack da 20 server l'uno capaci di ospitare in totale ben 240 GPU NVIDIA, permettendo di gestire fino a 720 giocatori contemporaneamente con una capacità di calcolo totale pari a ben 700 Xbox 360.
Le caratteristiche principali di Grid sono le seguenti:
  • Fino a 36 flussi HD grazie alla nuova tecnologia di virtualizzazione delle gpu
  • Elevata efficienza energetica grazie alla quantità di giocatori che ogni server può gestire abbattendo i costi per singolo stream
  • VGX Hypervisor capace di gestisre le risorse della GPU per consentire agli utenti di condividere hardware della GPU, migliorando la densità di utenti e la creazione di una vera esperienza di gioco per PC.
  • Tempi di risposta inferiori di ben 30ms, capaci di assicurare un'esperienza simile ad una console fisica collegata alla tv.
Immagine 16
Nonostante il servizio dovrebbe partire a breve non si hanno informazioni dettagliate al riguardo e nemmeno esempi pratici per confermare quanto detto da NVIDIA, ma grazie alla partnership già confermata con nomi quali Agawi, Cloudunion, Cybercloud, G-cluster, Playcast e Ubitus non ci resta che attendere con impazienza quel giorno tenendo pronti i nostri pad!

12
Sky TG24: guarda la diretta
Empire
Star Trek Enterprise
Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Suburra

3

Suburra

La lotta per il potere in una Roma allo sbando

Prison Break

6

Prison Break

Il grande ritorno di Michael Scofield.

Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Empire
LEGO Ninjago Il film
LEGO Ninjago Il film

E' Meraviglioso! (cit)

L'uomo di neve
L'uomo di neve

Fassbender scalda i freddi ghiacci norvegesi

It (Reboot)

9

It (Reboot)

Lo vuoi un palloncino?

Blade Runner 2049

6

Blade Runner 2049

Un Blade Runner differente!

Kingsman: Il Cerchio d'oro
Kingsman: Il Cerchio d'oro

Gli agenti al 'disservizio' di Sua Maestà ritornano in scena