Speciale HyperX Alloy FPS

Una tastiera per tutti i gusti, ma con qualcosa in più
Luca GambinoDi Luca Gambino (8 Marzo 2017)

C’è posto per una tastiera “dedicata” agli FPS nella vasta offerta di tastiere meccaniche che offre il mercato degli e-sport? Pare di si, se è vero che HyperX (ovvero la divisione dedicata agli sport elettronici di Kingston) ha recentemente lanciato sul mercato questa Alloy FPS, che stiamo giusto usando per la stesura di questo articoli (quindi eventuali refusi sono da attribuire alla tastiera). Ma perché “dedicata” agli shooter in prima persona?

HyperX Alloy FPS - Immagine 3

In realtà quella che ci troviamo di fronte è una “normale” tastiera meccanica di ottima fattura, molto essenziale nel design e costruita con materiali solidi, di quelli che si fanno sentire e che vi garantiscono comunque una lunga durata nel tempo anche di fronte ad una vita nomade. Non lo diciamo a caso, dal momento che all’interno della confezione troviamo anche una pratica guaina da viaggio grazie alla quale poter spostare il monolite nero in giro per lan party o tornei dedicati. Il profilo rialzato dei tasti, inoltre, garantisce anche estrema praticità quando dovrete fare le pulizie di primavera e togliere polvere e sporcizia che inevitabilmente si deposita alla base dei tasti.

Dicevamo: “Perché FPS”? Semplicemente perché all’interno della confezione troveremo anche i “caps” che potranno sostituire i tasti WASD, riconosciuti universalmente come la configurazione utilizzata da tutti per gli shooter in prima persona. A questi si uniscono anche i tasti numerici “1-2-3-4”, spesso utilizzati per il richiamo di armi o funzioni speciali. Questi tasti sostitutivi sono realizzati con un colore differente (rosso), ma soprattutto con un diverso materiale, che garantisce un migliore grip delle dita. Utile? Sinceramente non tanto, ma l’Alloy non può essere considerata unicamente alla luce di questo. Anzi.

Il piatto forte della tastiera è risiede invece nella estrema praticità della digitazione e dell’ottima risposta al feeback, garantito dal cherry mx blu, che rappresenta il cuore tecnologico della tastiera. Il lato negativo, insito proprio in questo switch, è la rumorosità della digitazione che può essere adorato da chi la utilizza, ma che può costringere all’esilio se il vostro posto di lavoro è all’interno di un open space. Ma in effetti questa è una tastiera da gioco, quindi chi se ne frega. Ma giusto per dovere di cronaca, vi informiamo che la stessa configurazione è presente anche con lo switch arancione e rosso, sicuramente più silenziose ma un filo meno reattive nel “ritorno” del tasto.

A proposito di “ritorni”, si rivede con piacere una porta supplementare sulla tastiera, atta ad alimentare altri dispositivi come cuffie o mouse o, più banalmente, ricaricare il vostro cellulare. Una cosa sicuramente molto utile che richiede però il sacrificio di una seconda porta USB sul vostro computer. A voi la scelta, comunque, perché potete ovviamente rinunciare a questo plus salvaguardando la preziosa porta USB che, come si sa, non bastano mai.

HyperX Alloy FPS - Immagine 2

Ma alla prova dei fatti, com’è questa Alloy FPS? Ottima, sotto tutti i punti di vista, a partire dalla normale digitazione per la vita di tutti i giorni, fino al focus primario del gaming dove non ha perso un colpo. I tasti supplementari? Sono solo frutto del marketing, in realtà, perché sul campo non riescono a dare quel plus che potrebbe giustificare, da solo, l’acquisto di una tastiera come questa. Anzi, a voler essere onesti, i tasti leggermente più alti rispetto agli altri possono essere di disturbo, una volta abbandonate le arene di gioco. Consideratelo come l’unico vezzo di questo dispositivo, dal momento che la Alloy è una tastiera che punta sulla sobrietà, a partire dal design molto lineare e asciutto per finire alla retroilluminazione che dispone del solo colore rosso.

Alloy punta al sodo ma non si risparmia nelle features più classiche delle tastiere di settore, quindi troverete la modalità gaming (che esclude il tasto Windows mentre si è in gioco), l’antighost e il rollover a N tasti (da intendersi come “infinito”). Insomma, una tastiera gaming capace di soddisfare qualsiasi tipo di utente e di gioco, al di là del suo volersi invece rivolgere ad una tipologia di giocatori ben precisa, ma sappiate che l’unico layout proposto anche in Italia è quello USA, ma potete cercare in giro i vari “caps” compatibili per il layout nostrano.

HyperX Alloy FPS - Immagine 1

Lasciate perdere la denominazione “FPS” che è più un qualcosa atta a soddisfare il marketing. La Alloy è davvero un’ottima tastiera che può soddisfare qualsiasi tipo di utente e che ovviamente può essere utilizzata per qualsiasi tipo di gioco. Anzi, i caps aggiuntivi possono anche risultare un po' noiosi, se lasciati per la normale digitazione, per cui il nostro consiglio è quello di lasciar perdere e di usare i tasti normali che sono comunque ottimi. Al di là dello switch blu, che è quello che abbiamo testato noi in redazione, potete trovare anche il modello con lo switch Rosso e Marrone, adatto quindi a qualsiasi esigenza di digitazione e “uditiva”. Il costo? “Solo” 100€, un prezzo tutto sommato consono al prodotto e al target verso cui è diretto.