Speciale Call of Duty: Infinite Warfare

A volte ritornano e sono meglio dell'originale
Luca GambinoDi Luca Gambino (11 Ottobre 2016)
Al netto di un Infinite Warfare di cui abbiamo solo visto qualche trailer e spazzone di gameplay, questa riedizione di Modern Warfare potrebbe tranquillamente offuscare il nuovo prodotto Activision, in uscita nel prossimo mese di Novembre. Un'operazione nostalgia, che però potrebbe facilmente nascondere la volontà di Activision di regalare alla propria utenza una seconda opportunità di raddoppiare il divertimento multiplayer con i suoi prodotti. Da un lato, affacciandosi al futuro, garantito da Infinite Warfare, dall'altro affidandosi ad un gameplay ormai collaudato e amato da una grandissima fetta di pubblico. Per celebrare i nove anni dell'arrivo della saga sulle console di nuova generazione Activision ha ben pensato a riportare sul mercato l'episodio che più di ogni altro ha rappresentato un vero e proprio spartiacque non solo per la saga, ma anche per un intero genere ludico.



La strada intrapresa da Modern Warfare era chiara: meno single player e una maggiore attenzione alle meccaniche del multigiocatore, che proprio in questo episodio hanno gettato le basi per quella formula vincente che tutti i produttori hanno poi copiato nel corso degli anni a venire. Una formula tutto sommato semplice, che incollava il giocatore allo schermo nella continua ricerca di sbloccare nuove armi, gadgets e bonus per creare il soldato perfetto, tutto in base al proprio stile di gioco.

E giocare era l'unica cartamoneta riconosciuta, non c'erano scorciatoie o “pay per win” a supportare il proprio desiderio di vittoria. Bisognava solo applicarsi e investire il proprio tempo e la propria skill. E il gioco supportava perfettamente questo desiderio: gameplay frenetico ma tattico allo stesso tempo, nuove modalità di gioco, server perfettamente funzionanti, matchmacking chirurgico e mappa studiate per accogliere i giocatori e farli sentire come a casa. E poi c'erano le Killstreak, a ricompensarvi per l'ottimo lavoro svolto sul campo.

Infinity Ward era riuscita a compiere un miracolo che non era riuscito nemmeno ad Halo, il capostipite degli sparatutto next gen su console. Successo immediato, meritato, e basi gettate per un'operazione di copia-incolla futuro che ha portato davvero tanti soldi alle casse di Activision. Non solo: a Modern Warfare bisogna riconoscere anche il merito di aver lasciato intravedere una strada percorribile per i tornei di alto profilo su console, cosa che ha poi è effettivamente avvenuta e che vede coinvolti migliaia di cyber atleti sparsi per tutto il mondo.

Dicevamo quindi che il fulcro del gioco era in realtà il versante multigiocatore, ma bisogna riconoscere che anche il single player aveva sicuramente tutte le carte in regole per essere un classico del genere. Certo, gli amanti di COD della prima ora avranno sicuramente storto il naso sul cambio di setting temporale, che ha portato gli eventi dalla seconda guerra mondiale ad un'ambientazione moderna e drammaticamente attuale: la lotta al terrorismo. Era comunque rimasta la classica impostazione che vedeva il giocatore vestire i panni di diverse forze militari in giro per il mondo, unite dal comune scopo di debellare una rete terroristica mediorientale, capace però di possedere ramificazioni in ogni angolo del pianeta.
Ecco come dovrebbero essere fatte le remastered

Quello che ci troviamo di fronte oggi è un prodotto tirato a lucido in maniera impeccabile, con un ritocco non solo delle texture, ma anche delle geometrie, capace di regalare un complesso estetico davvero al passo con i tempi e che, anzi, si pone assolutamente al di sopra di diversi prodotti contemporanei ma fatti con meno classe (Homefront 2?).

Al momento abbiamo potuto testare solo il single player, in attesa che la prossima settimana Activision sblocchi la beta del multiplayer e si possa finalmente ritornare a calcare le polverose mappe del glorioso Modern Warfare. Allo stato attuale delle cose, però, il nostro consiglio è quello di effettuare immediatamente il pre order di Infinite Warfare Legacy Edition, dove potrete ottenere anche la versione digitale di questo capolavoro, siamo sicuri che molti di voi preferiranno questo al nuovo.
Ecco come dovrebbero essere tutte le remaster. Purtroppo abbiamo potuto giocare solo la modalità single player di questa riedizione di Modern Warfare ma è sicuramente il miglior esempio di un prodotto riproposto sul mercato al meglio delle sue possibilità. Così com'è riesce a essere nettamente superiore anche a prodotti pensati e realizzati per questa generazione di console, per cui davvero applausi a scena aperta ai Raven. E ora aspettiamo solo di mettere le mani sul multi. Piccola previsione: saranno in moltissimi a preferire questo a Infinite Warfare. Scommettiamo?
Sky TG24: guarda la diretta

Call of Duty: Infinite Warfare

Disponibile per: Xbox One, PS4 , PC
Call of Duty: Infinite Warfare PS4 Cover
  • Piattaforma: PS4
  • Produzione: Activision
  • Sviluppo: Infinity Ward
  • Genere: FPS
  • Multiplayer Locale: Presente
  • Multiplayer Online: Presente
  • PEGI: +18
  • Data di uscita: 4 Novembre 2016
Empire
Star Trek Enterprise
Star Trek Enterprise

Arriva anche in Italia il cofanetto completo della serie cult degli anni 2000

Madame Secretary
Madame Secretary

Il political drama di Tea Leoni arriva alla seconda stagione in DVD

Suburra

3

Suburra

La lotta per il potere in una Roma allo sbando

Prison Break

6

Prison Break

Il grande ritorno di Michael Scofield.

Marvel - i Difensori
Marvel - i Difensori

Tutti insieme appassionatamente

Empire
WWE 2K18

2

WWE 2K18

Il Wrestling Made in WWE, torna sulle nostre console!

NBA Live 18
NBA Live 18

Un nuovo inizio

Rogue Trooper Redux

10

Rogue Trooper Redux

Puffo forzuto, strafatto di nandrolone, va alla guerra!

South Park: Scontri Di-Retti

2

South Park: Scontri Di-Retti

L'universo di Trey Parker e Matt Stone ridiventa un videogioco. Ed è bellissimo.