Speciale Amazon Fire TV Stick

Amazon rende le vostre TV ancora più smart
Luca GambinoDi Luca Gambino (8 Gennaio 2018)

Arriva anche in Italia, seppure con colpevole ritardo, la Amazon TV Fire Stick, il mini pc basato sul sistema operativo Android che promette di rendere le nostre televisioni più interattive e multimediali, smart tv comprese. Si, perché la possibilità di poter avere a disposizione un appstore di migliaia di applicazioni tra cui scegliere, rende qualsiasi smart tv, anche di ultima generazione, un giocattolo di poco conto.

Amazon vende la Fire TV Stick sul proprio store al prezzo di 59€, ma è attualmente in promozione per i clienti Prime che possono acquistarla al vantaggioso prezzo di 39€. La confezione contiene, oltre al Fire Stick stesso, anche l’alimentatore da paretee e relativo cavo micro USB, un adattatore HDMI, un telecomando di ottima fattura e una manualistica pressochè inutile. Inutile perché Amazon ha puntato tutto sulla semplicità d’installazione, dal momento che vi basterà inserire la FireStick in una porta HDMI, alimentarla con una porta USB della tv o attraverso l’alimentatore da parete e il gioco è fatto. Basterà andare sulla porta HDMI corrispondente alla Fire TV Stick per avere accesso alla schermata principale del dispositivo, che vi darà già un’idea della vastità delle applicazioni installabili e mettendo in primo piano quelle già presenti di default come, per esempio, Amazon Prime video. La navigazione è resa molto semplice dall’ottima fattura del telecomando sia in termini ergonomici che per i materiali utilizzati (le batterie sono comprese in confezione).

Amazon Fire TV Stick - Immagine 1

Le caratteristiche tecniche della Fire TV Stick rappresentano un ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni. Il cuore del sistema è rappresentato da un processore quad core Mediatek ARM a 1.3 GHz e una GPU Mali 450. A questo si deve unire un singolo giga di memoria RAM e 8 giga di spazio interno dedicato alle app e ai contenuti, anche se due sono dedicati al sistema operativo. Purtroppo la memoria non è espandibile da schede di memoria o da dispositivi USB. Chiudono il quadro tecnico la connessione Wi-Fi dual band, quella Bluetooth 4.1 e la porta HDMI 1.4 per i contenuti 1080p 60 hz gestibili dal dispositivo. Niente 4K, quindi, ma come detto anche precedenza, Amazon ha preferito differenziare l’offerta producendo una Fire Stick apposita proprio per i contenuti in Ultra HD e con il supporto ad Alexa, il suo assistente vocale, che però non è attualmente disponibile in Italia.

Poco male, perchè anche così com’è la Fire TV Stick funziona egregiamente praticamente in qualsiasi ambito multimediale. Testato con tutti i servizi di streaming più noti come Amazon Prime e Netflix la “chiavetta” delle meraviglie ha retto senza alcun problema o lag e senza mai raggiungere temperature importanti (anche dopo ore d’utilizzo non ha mai sforato i 30 gradi). Discorso diverso, invece, con i giochi, dove i titoli più complessi hanno sofferto per quell’unico giga di RAM presente. Per tutto il resto, invece, ci siamo trovati di fronte ad un sistema sempre scattante grazie al quale abbiamo potuto gestire non solo le app presenti di default sul dispositivo o sul suo appstore, ma anche quelle scaricabili dal Play Store di Google.

Amazon Fire TV Stick - Immagine 2

Una mossa davvero intelligente da parte di Amazon è stata infatti quella di dare all’utente finale la possibilità di avere un sistema chiuso e stabile sulle già tantissime app presenti (si parla di oltre 4000 applicazioni a disposizione dell’utente), oppure aprire (via software, ovviamente) il dispositivo per l’installazione di quasi tutte le applicazioni che popolano il Play Store di Google. Due, sostanzialmente, i metodi per personalizzare la vostra Fire TV Stick. Il primo è proprio grazie ad una app disponibile sul marketplace Amazon. Si chiama “Download”, e vi consentirà di scaricare qualsiasi file Apk dalla pagina web che inserirete nel mini browser interno. Una volta scaricati dovrete individuare il file tramite l’ottimo file manager ES File Explorer (già contenuto sulla Fire TV Stick) e mandarlo in esecuzione. Il secondo metodo vi consentirà di trasferire e installare le applicazione contenute sul vostro cellulare, direttamente sulla Fire TV Stick.

Basterà scaricare sul vostro smartphone l’app Apps2Fire dal Play Store, selezionare le applicazioni da trasferire e attendere il caricamento. In pochi minuti il gioco è fatto. Basteranno quindi solo alcuni passaggi e un po' di tempo per avere a disposizione un dispositivo perfettamente configurato sulla base delle vostre esigenze. Per chi vi scrive, per esempio, ci sono alcuni programmi che non possono mancare in qualsiasi mia installazione multimediale. Il primo è sicuramente Kodi (attenzione, dovrete installare l’apk per ARM a 32 bit), che permette di aprirvi ad una quantità di contenuti in streaming davvero impressionante, il secondo è MediaHouse, un browser DLNA molto semplice grazie al quale posso avere accesso a tutti i contenuti sparsi per la casa, da NAS, dischi di rete, PC, smartphones etc.

Ovviamente Kodi potrebbe già rispondere a tutte queste esigenze, ma MediaHouse è molto più semplice e veloce. Il terzo è invece MX Player, un lettore multimediale davvero molto potente e completo, che personalmente ritengo molto più valido rispetto al VLC player “suggerito” da Amazon. Ecco, l’installazione di queste tre applicazioni hanno reso praticamente perfetto e in linea con le mie esigenze l’utilizzo della Fire Tv Stick. Se proprio volete ottenere il top, allora vi consiglio caldamente l’utilizzo di un mouse e di una tastiera bluetooth, con cui poter navigare tra i contenuti con semplicità e sfruttare al meglio programmi di navigazione come Silk o FireFox. Ovviamente La Fire Tv Stick è compatibile con lo standard Miracast, in modo da poter visualizzare sulla TV lo schermo del vostro smartphone per visualizzarne i contenuti o per mandare in esecuzione app come SkyGo (tenete presente che alcuni contenuti potranno essere visualizzati solo se riprodotti da Smartphone Samsung).

Insomma, la nostra prova con la proposta Amazon è stata ampiamente positiva. La Fire TV Stick è un dispositivo semplice da utilizzare ma estremamente flessibile a tutte le più normali esigenze, ma può anche piegarsi anche ad un utilizzo leggermente più evoluto. I limiti hardware ci sono ma non si fanno sentire nell’utilizzo day by day, con buona pace del vostro portafogli. Non consideratela come un’alternativa al Chromecast, perché il dispositivo Amazon non è un terminale “stupido”, ma un vero e proprio Mini computer in grado di vivere tranquillamente per conto suo e rappresenta una scelta decisamente migliore rispetto alla controparte Google.

Amazon Fire TV Stick - Immagine 3

Amazon Fire TV Stick

Amazon Fire TV Stick cover
  • Categoria: Mini PC
  • Produttore: Amazon
  • Sito ufficiale
  • Uscita: 1 Novembre 2017
Empire
I Segreti di Twin Peaks
I Segreti di Twin Peaks

Se siete amanti di Lynch non dovete perdere questo gioiello

Una Serie di Sfortunati Eventi
Una Serie di Sfortunati Eventi

Le avventure degli orfani Baudelaire continuano

Marvel's Jessica Jones
Marvel's Jessica Jones

Cinque episodi per una storia da raccontare

The Walking Dead
The Walking Dead

Abbiamo visto in anteprima la 8x09

Piccole Grandi Bugie
Piccole Grandi Bugie

Il (deludente) DVD di una serie che racconta tante verità

Empire
Avengers: Infinity War
Avengers: Infinity War

Il folle titano unisce tutto l'MCU!

Ghost Stories
Ghost Stories

Abbiamo incontrato il protagonista di Ghost Stories

Rampage - Furia Animale

4

Rampage - Furia Animale

The Rock e mostri giganti: accoppiata perfetta?

Pacific Rim: La Rivolta

7

Pacific Rim: La Rivolta

Esistono Kaiju che non si evolvono

Ready Player One

2

Ready Player One

Celebrazione in pompa magna degli anni '80!